Cibo, musica e pace con Emergency

EmergencyLogo.jpgUna buona cena seguita da buona musica. Cosa volere di più? Che il ricavato vada a finanziare progetti umanitari di primaria importanza.

Ed è proprio quello che succederà venerdì 13 luglio alla cascina Clarabella, posizionata nella meravigliosa zona sul confine tra Corte Franca ed Iseo.

Qui si terrà infatti la festa di Emergency Franciacorta, con una cena a partire dalle ore 19:30. Due i menù previsti: uno di carne e l’altro vegetariano. In entrambi i casi si tratterà di primo, secondo, dolce, vino Franciacorta della Cascina Clarabella, acqua, caffè o tisana.

A seguire, dopo la cena, ci sarà un breve incontro con Adriano Torri, infermiere di Emergency nel centro di Cardiochirurgia Salam di Khartoum. A chiudere il concerto degli Utopia, tributo ai Nomadi.

La cena fra l’altro farà bene due volte: la prima, è chiaro, ad Emergency ed alle migliaia di persone curate gratuitamente da anni ed in maniera encomiabile. La seconda alla stessa Cascina Clarabella, positivissima prova del possibile reinserimento sociale per persone con problemi psichici in una struttura in grade di produrre vino di ottima qualità ma anche olio, miele e altri prodotti da agricoltura biologica.

Infine il prezzo: 18 euro. Decisamente abbordabile. Le iscrizioni sarebbero già chiuse da ieri, però un tentativo lo potete comunque fare. Ecco i recapiti:
Bottega dei Popoli – Brescia – 030 3772355
Bottega dei Popoli – Rovato – 030 7709585
La libreria di Paola Battioni – Iseo – 030 9822003
Cascina Clarabella – 335 1809785

Domenica 27: ben 30 cantine aperte a Brescia

vino.jpgUna domenica all’insegna del buon vino e dell’arte enogastronimica. Ecco un buon modo per passare il fine settimana fuori dai muri domestici.

Il Movimento Turismo del vino ha infatti dato vita per domenica 27 maggio ad un’importante iniziativa che raccoglie circa 800 cantine in tutt’Italia, di cui 81 in Lombardia e 30 in provincia di Brescia.

Tra queste 30 a fare la parte del leone saranno, com’era prevedibile, le cantine della Franciacorta, collinare territorio dell’ovest bresciano “chiuso” tra la bassa ed il sebino e famosissimo per le “bollicine” di altissima qualità che sa offrire.

Variegata le proposte. Dagli assaggi enologici alle visite guidate, dalle passeggiate fra i vigneti fino a veri e propri spettacoli musicali. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

Per eventuali informazioni e per conoscere le cantine aderenti all’iniziativa è possibile consultare il sito www.viaggidivini.it

Brescia: una domenica tra i castelli

castello brescia.jpgDomenica interessante quella che è alle porte per tutti i Bresciani. Il Brescia si prepara alla difficile trasferta-salvezza in terra salentina con il Lecce di De Canio. Speriamo bene, perchè è da troppo tempo che la classifica di Serie A vede il Brescia fermo a 9 punti.

Chi invece il calcio non se lo fila domenica potrebbe dedicarsi alla visita di 4 meravigliosi castelli e palazzi storici del Bresciano. Il 24 ottobre infatti è la data scelta dall’associazione “Castelli e Ville aperti in Lombardia” per chiamare a raccolta, come periodicamente fa dal 1997, i palazzi storici lombardi, a cui nel tempo si sono aggiunti anche quelli del basso Piemonte e della Svizzera, a dimostrazione della bontà del progetto.

Questi gli antichi immobili visitabili in questa domenica. Innanzitutto il Castello di Brescia (in foto), la struttura medievale posizionata sul colle Cidneo che affonda le sue radici nel lontano XIII secolo. Per la giornata dei “castelli aperti” i due musei (del Risorgimenti e delle Armi) che sono ospitati all’interno dei locali del Castello saranno visitabili gratuitamente (9:30 – 17:00).

Gli altri castelli aperti si trovano invece in provincia. Si tratta del Castello Bonoris di Montichiari (orari di visita: 10:00-12:00 e  15:00-18.30; per altre info: www.montichiarimusei.it), Palazzo Torri a Nigoline di Corte Franca (dalle 15:00 alle 18:00  con ingresso a 6€) e il Castello di Bornato (frazione di Cazzago San Martino), che prevede visite guidate e una degustazione finale dei vini della Franciacorta dell’Azienda Castello (orario dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14.30 alle 18:00; ingresso a 6€).

Vinitaly: Brescia la fa da padrona

vino-uva.jpgDall’8 al 12 aprile sarà la volta della nuova edizione del Vinitaly, rassegna veronese dedicata ai produttori italiano di vino, nelle sue diverse varianti: dal bianco al rosso al rosè, dal mosso al fermo.

In una rassegna di questo genere la provincia di Brescia non poteva certo mancare; anzi, per dimostrare la sua grande propensione alla produzione di una bevanda di qualità. Nel padiglione riservato alla Lombardia dalla fiera veronese saranno presenti 209 espositori, di cui ben 99 bresciani. E’ la dimostrazione che nessuno in Lombardia è in grado di insidiare le eccellenze bresciane.

I picchi qualitativi che permettono a Brescia di dimostrarsi Leonessa d’Italia anche nel mondo enologico riguardano sopratutto le cantine gardesane e quelle franciacortine con le loro bollicine che, anno dopo anno, rosicchia sempre più quote di mercato ai più rinomati (non sempre a ragione) champagne d’oltralpe.

In occasione poi della presentazione della squadra lombarda in “trasferta” a Verona per il Vinitaly una cantina bresciana, per la precisione la cantina “Cascina Clarabella” ha ricevuto dai vertici lombardi il premio “Spiga d’oro 2010”. Si tratta del riconoscimento offerto a personaggi, istituzioni o aziende che si distinguono con il loro lavoro nel valorizzare l’agricoltura e i prodotti lombardi. In particolare quest’anno la scelta è caduta su una cantina che utilizza il lavoro nel settore enologico per aiutare il reinserimento e la socializzazione di soggetti affetti da patologie psichiche.

Anche a Brescia è tempo del novello

vino.jpgLa Provveditoria del Vino Novello Bresciano, organismo nato nel 1989, che riunisce sette produttori vitivinicoli, ha organizzato una serie di manifestazioni che offriranno l’opportunità a tutti di conoscere particolarità, profumi e sapori dei novelli bresciani della vendemmia 2009.

Proprio oggi, 6 novembre, primo giorno in cui sarà possibile commercializzare i vini novelli, è previsto il primo di questa serie di appuntamenti. La prima reunion degli amanti del vino, organizzata in collaborazione con la Circoscrizione Centro, si terrà questa sera al Borgo Wurher di Viale Bornata, dove a partire dalle ore 20 sarà possibile degustare i novelli prodotti dalle aziende associate alla Provveditoria (la cui provenienza varia dalla Franciacorta al Garda Classico senza dimenticare la zona di Botticino) assaggiando anche gli stuzzichini preparati dai locali di Borgo Wuhrer durante appositamente per l’happy hour.

Il tutto peraltro ad un prezzo assai modico: 7 degustazioni con il misero investimento di 10 Euro. Per partecipare gli amanti agli amanti del vino basterà acquistare un coupon direttamente sul posto e ritirare poi la propria sacca ed il proprio bicchiere.

L’appuntamento successivo della manifestazione è previsto a Salò per la giornata di domani (sabato) a partire dalle 14.30 in piazza Vittorio Emanuele II.