Festival “la Strada”: in arrivo a Brescia saltimbanchi, clown, danzatrici e musicisti

clown.jpgQuello che sta per arrivare, da venerdì 11 a domenica 13 giugno, sarà un fine settimana pieno di spettacoli itineranti per tutto il centro storico della città di Brescia. Sarà infatti la volta del festival internazionale “la Strada” che porterà a Brescia moltissimi artisti di strada appunto la cui fame travalica anche i confini nazionali in alcuni casi.

L’inaugurazione del Festival avverrà venerdì sera in Piazza Bruno Boni, con lo spettacolo degli Jashgawronsky Brothers e la loro “musica da riciclo”. Il loro spettacolo si intitolerà “Radio Armeniac”, e verrà replicato in Largo Formentone anche sabato attorne alle 22:30. Sempre venerdì invece sarà la volta anche della mostro fotografica della Wave Photogallery e della videoinstallazione “Come una spirale”.

A partire da venerdì quindi, e fino a domenica, tutto il centro cittadino verrà letteralmente occupato da musicisti, attori, danzatrici e artisti circensi sia italiani che europei. Ci sarà addirittura la presenza di show-men di provenienza australiana, come ad esempio i membri della famiglia circense dei Pitts, che si esibirà nello spettacolo “The Pitts family circus”.

Tra gli altri artisti presenti all’occasione si segnalano gli spagnoli del Circ Panic con il loro spettacolo “La carovana passa”, un mix di arte circense e di teatralità. Tutti gli spettacoli saranno naturalmente interamente gratuiti per chiunque volesse assistere.

Vittoriale, un’estate di spettacoli

Vittoriale.jpgIl Vittoriale degli italiani, splendida villa in quel di Gardone Riviera, sul lago di Garda, che tra le altre cose è stata voluta, pensata ed abitata dal grande poeta Gabriele D’Annunzio, ospiterà un’estate zeppa di spettacoli, tutti di altissimo livello.

Il “Vittoriale Musikfestspiele” durerà circa due mesi, sarà un enorme agglomerato di spettacoli di lirica, balletti, jazz, pop e teatro soprattutto di ricerca. La serata inaugurale sarà l’8 luglio e sarà centrata tutta sulle celebrazioni per il Vate; alle 19:30 infatti si inizierà con il concerto “Arpe per D’annunzio”, poi seguirà “Sulle rotte di Gabriele d’Annunzio”, una sorta di rievocazione teatrale delle grandi imprese futuriste del poeta, in particolare del “volo su Vienna”. Nel 1918 infatti, il maggiore D’Annunzio, comandante della “Serenissima”, viaggiò per circa mille km (di cui 800 in territorio nemico) in aereo in una piccola pattuglia composta da 8 velivoli, e una volta raggiunta la capitale austriaca non sganciò bombe ma volantini sollecitanti una resa.

A far parte della notte “Omaggio a D’Annunzio” ci sarà anche il grande Arnoldo Foà che leggerà alcuni brani d’annunziani e sarà accompagnato da balletti di Giuseppe Picone e dei primi ballerini del Teatro dell’Opera di Roma su musiche di Debussy, Satie, Poulenc e Strawinski.

Gli spettacoli al Vittoriale proseguiranno per tutto il mese di luglio ed anche per il successivo di agosto con personalità di spicco del panorama teatrale e musicale: su tutti Micheal Bolton, Francesco Renga e Irene Grandi.

Crucifixus: spettacoli tra sacro e profano

crucifixus.gifAl via la tredicesima edizione di Crucifixus, serie di spettacoli teatrali a tema sacro, che come ogni anno arriva in concomitanza del periodo pasquale. Quest’anno però, in barba alla crisi, Crucifixus ha deciso di ampliare i propri orizzonti, proponendo al pubblico anche una nuova serie di spettacoli; negli anni passati infatti tutte le rappresentazioni avvenivano lungo l’asse Val Camonica-Sebino-Franciacorta, mentre a partire da questa edizione 2010 anche il capoluogo farà la sua parte ospitando buona parte degli eventi.

Per la tredicesima volta di questa “serie teatrale sacra” sono previste 25 giornate, in cui verranno rappresentati 18 differenti spettacoli e 54 repliche degli stessi, occupando così la bellezza di 40 artisti e 23 amministrazioni comunali, sconfinando anche sulla sponda bergamasca del sebino.

Per la partecipazione agli spettacoli saranno necessari dei coupon che verranno distribuiti all’Info Point del Comune di Brescia a partire da lunedì 8 marzo, all’edicola Edibi di Breno per Rock Passion Live del 16 e 17 marzo, all’enoteca Foppoli di Darfo Boario Terme per la serata del 10 aprile.

Nelle giornate del 20 e del 25 sarà inoltre possibile prendere parte ad un via crucis assai singolare, quella del Santuario di Cerveno, dove a farla da padrone saranno le 14 cappelle affrescate, zeppe di 198 sculture policrome a grandezza naturale.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.crucifixus.com

Anche a Brescia si ricorda, se si vuole

arbeit-macht-frei.jpgOggi è la giornata simbolo che tutto il mondo si è dato per ricordare la tragedia della shoah, dei campi di concentramento e di tutto ciò che è stato la pagina più buia della storia europea di sempre probabilmente.

Il 27 gennaio del 1945 infatti le truppe dell’armata rossa sovietica entravano nel campo di concentramento di aushwitz, liberando le migliaia di persone lì detenute e ancora fortunatamente vive.

Brescia, come sicuramente accadrà in tutte le città italiane (o per lo meno come dovrebbe accadere) è zeppa di appuntamenti volti a tenere vive il ricordo di quella tragedia, possibilmente senza falsi buonismi di facciata ma con vero spirito di commozione. Ecco quali sono le celebrazioni in data odierna, secondo la propria volontà ed il proprio tempo libero, a cui potranno prendere parte i residenti della leonessa d’Italia:

ore 9.30
Auditorium San Barnaba, piazzetta Benedetti Michelangeli per studenti e cittadinanza
Conversazione con studenti e testimoni
intervengono rappresentanti dell’Aned, dell’Anpi e dell’Anei, la signora Erminia Cuhar, Presidente ANED di Brescia e l’avvocato Cesare Trebeschi
a cura di Aned in collaborazione con ANEI, ANPI, CGIL, CISL, UIL, Archivio storico “B. Savoldi e L. Bottardi Milani”, Centro studi ANEI sezione “A. Trebeschi – G. De Toni”
Per segnalare gruppi numerosi: anedbs@libero.it

ore 10.30
presso parco di via Roma, q.re Chiesanuova
deposizione corona di fiori presso il monumento ai caduti per la libertà alla presenza delle autorità civili, militari, delle associazioni di reduci e combattentistiche, di memoria storica a cura di ANEI – Centro Studi e Ricerche Storiche Federazione di Brescia con il patrocinio della Circoscrizione Sud.
Le scuole della Circoscrizione Sud sono invitate ad inviare una delegazione

 

ore 10.45
Auditorium San Barnaba, piazzetta Benedetti Michelangeli

Concerto del Gruppo Klezmorin, Musiche ebraiche ed Yddish a cura di ANED in collaborazione con ANEI, ANPI, CGIL, CISL, UIL, Archivio storico “B. Savoldi e L. Bottardi Milani”, Centro studi ANEI sezione “A. Trebeschi – G. De Toni”.

ore 9.00 e replica ore 11.00
presso il teatro Pavoni, via Sant’Eustacchio, 8 per gli studenti delle scuole dell’obbligo spettacolo teatrale C’è sempre il cielo, tutto quanto.Gli studenti intervenuti presenteranno alcune riflessioni e deporranno nella cappella un fiore.

ore 12.00
Monumento ANED di piazzale Cremona breve cerimonia di deposizione di fiori presso il monumento al deportato a cura di Aned in collaborazione con Anei, Anpi, Cgil, Cisl, Uil, Archivio storico “B. Savoldi e L. Bottardi Milani”, Centro studi ANEI sezione “A. Trebeschi – G. De Toni”.

ore 11.15

presso la cappella dell’internato e del deportato in S. Maria Assunta in Chiesanuova, via Fura 119 Cerimonia religiosa in ricordo delle vittime della Shoah e dei caduti militari e civili nei campi di concentramento tedeschi a cura di Anei – Centro Studi e Ricerche Storiche Federazione di Brescia con il patrocinio della Circoscrizione Sud.

ore 17.30
partenza da Borgo Trento, arrivo a piazza Militari bresciani caduti nei lager fiaccolata e breve commemorazione al monumento agli ex internati a cura di ANPI sez. di Borgo Trento, Anpi provinciale, Fiamme Verdi, ANEI, ANED, CGIL, CISL, UIL e associazioni del territorio

ore 21.00
presso cinema “Nuova Eden”, via Nino Bixio, 9 Il viaggio: Hammerstein Stammlager IXC n. 31098 pièce teatro Danza di Clelia Capacchietti serata in memoria del Segretario provinciale dell’Anei bresciano Remo Capacchietti a cura di ANEI – Centro Studi e Ricerche Storiche Federazione di Brescia.