Addio 2011, benvenuto 2012. Voi come festeggiate?

capodanno, 2012, omar pedrini, festa, cenone, san silvestroOggi per me è l’ultimo giorno di lavoro di questo 2011. E come me anche per buona parte dei bresciani. I più fortunati si stanno godendo le vacanze natalizie da una settimana, altri invece, eccetto i giorni di stretta festività (e forse neanche quelli) non hanno praticamente mai smesso di lavorare.

Devo ammettere che un po’ mi dispiace salutare questo 2011. Dal punto di vista personle è stato un anno pieno di belle novità in tutti i campi. Spero a questo punto che il 2012 non sia da meno.

Nel frattempo mi sto organizzando per dare un degno saluto all’anno che se ne va. Per motivi vari non potrò seguire la ciurmaglia di amici che stasera parte in direzione della montagna, ma non per questo mi sento moralmente abbattuto. Il territorio bresciano sa garantire ottime possibilità di intrattenimento per la notte di San Silvestro.

Ad Iseo ad esempio, in piazza Garibaldi, la serata sarà animata non-stop da Radio Number One e da Omar Pedrini, il cui concerto inizierà alle 23 circa. Ovviamente tutti i localini del centro rimarranno aperti.

Sono pronto però a scommettere che, visto anche il periodo economicamente non troppo florido, mai come quest’anno le cene a casa tra amici faranno la parte del leone. E questa, molto probabilmente sarà anche la mia scelta finale. Dopotutto cosa manca quando si ha la pancia piena, un tetto sulla testa e gente a cui vuoi bene che ti circonda?

Brescia saluta il 2009 e festeggia il 2010

capodanno.jpgAnche Brescia e i suoi cittadini non fanno eccezione ed infatti sono stati indaffarati questa notte con i festeggiamenti di capodanno. Botti, spumante, brindisi, cenoni, buoni propositi per il nuovo anno, canti e balli non si sono fatti attendere ed hanno così tenuto occupato la stragrande maggioranza dei breciani per tutta la serata.

Di buono quest’anno c’è stato da segnalare che sono diminuiti sensibilmente i feriti causati dagli scoppi dei petardi. Solo 7 in tutta la provincia, di cui il più grave è un 22enne che nella zona di viale Bornata è stato colpito all’occhio dallo scoppio del botto che teneva tra le mani. Certo, lo so che parlare “solo” di sette feriti non è una grande consolazione, ma in tempi di magra si fa quel che si può.

Per il resto nulla da segnalare, ad eccezione di un “simpatico” episodio avvenuto alle 2:30 di notte in via Orzinuovi, dove un 37 originario di Nave è risultato essere alla guida con un tasso alcolemico di poco superiore al 2,0 g/l (il limite massimo consentito è 0,5), per di più senza aver mai conseguito la patente di guida. Il 37enne per tutta risposta ha deciso di usare le maniere forti con gli agenti della Polstrada, ai quali non è rimasto che arrestarlo e portarlo presso la casa circondariale di Canton Mombello. Un bel capodanno dietro le sbarre insomma; uno di quelli che non si dimenticano.

A tutti i lettori di questo blog va il mio augurio più sincero perchè il 2010 appena iniziato riservi il maggior numero di belle sorprese, o che perlomeno giungano i meritati frutti del proprio duro lavoro. E permettetemi di proporvi un motto per l’anno nuovo che riprendo dall’agenzia Pro Forma Web di Bari: “Per abbassare i toni occorre alzare il volume” (il relativo video lo trovate qui: http://www.youtube.com/watch?v=TMJUO-NsZGM )