La Piazzetta di S.Faustino si anima con “I Cantica”

cantica2.jpgDomani sera (giovedì) chi passerà nei paraggi del bar la Piazzetta di San faustino, proprio accanto alla chiesa dell’omonima via e posizionato tra le facoltà di Giurisprudenza ed Economia, avrà di che rallegrarsi e scrollare di dosso per una sera la cattiva fama che circonda la zona, nota per essere stata per almeno 30 anni nel dopoguerra il quartiere più “mal frequentato” della città.

A tenere banco nella centralissima piazzetta infatti ci sarà un duo giovane dalle origini siculo-bresciane: I Cantica. Il gruppo è formato da Niné Ingiulla (Antonino all’anagrafe, ma da buon artista tutti lo conoscono per il soprannome) e Michele Posio e dal 2007 sta pian piano cucendosi addosso un nutrito (e meritato) gruppo di fan.

Merito dell’estrosità del duo, ma merito anche e sopratutto dell’elevatissima qualità dello spettacolo che ogni volta riescono a mettere in scena. I Cantica infatti si esibiscono da anni in spettacoli da “autodidatti” mixando alla perfezione la tradizione italiana cantautorale (Battisti e De Andrè su tutti, ma anche De Gregori, Rossi e altri ancora) con alcuni fondamenti del teatro e, perchè no, della poesia e della letteratura. Una miscela culturale a tutto tondo insomma, ed esplosiva per certi versi.

Dopo aver calcato diversi palcoscenici di scuole e teatri in giro per la provincia con gli spettacoli “Dove il sole del buon Dio non dà i suoi raggi” (rimescolamento moderno tra Dante e De Andrè, appluditissimo) e “Voci da Spoon River (omaggio al grande poeta americano d’inizio ‘900 Edgar Lee Masters), questa sera il duo si esibirà in “La cattiva strada”; un titolo azzeccatissimo se si considera la cattiva nomea (da anni non proprio meritata) che si porta appresso via San Faustino.

L’inizio, salvo maltempo, è previsto per le ore 20:30.