Piazza Rovetta saluta la Pensilina

progetto piazza rovetta.jpgDa ieri mattina sono iniziati i lavori in Piazza Rovetta per togliere la pensilina in metallo che la giunta Corsini aveva deciso di posizionare lì giusto pochi anni fa.

La costruzione infatti, mai piaciuta alla nuova giunta fin dal suo insediamento, dovrebbe prendere la volta di una zona molto meno centrale di Brescia; per la precisione si tratta del parco Pescheto di via Corsica.

Le operazioni di trasferimento richiederanno un mesetto circa, o poco più ed un costo di circa 80 mila euro tra lo smontaggio ed il rimontaggio. Al posto della pensilina dovrebbe venire costruito il famigerato “cubo bianco” (in foto), opera progettata da Venturelli  che ha vinto il concorso indetto dall’assessorato al centro storico e dal costo decisamente più elevato: 1,8 mln €.

Per la realizzazione del cubo bianco, immobile di 3 piani che dovrebbe ospitare alcuni uffici del Comune, una mostra d’arte e una sala di lettura per studenti, sono previsti almeno 2 anni di lavoro. Quindi dovrebbe vedere la luce per il 2012-2013.

Nel frattempo il cubo bianco fa già discutere. Innanzitutto perchè non piace proprio a tutti, e poi perchè l’impegno economico è assai rilevante, specie in tempi di magra economica come questo visto i tagli di trasferimento dei fondi statali. Forse anzichè un’operazione quasi faraonica e molto “di facciata” si poteva pensare di utilizzare altri immobili già di proprietà del comune che si trovano in centro e sono totalmente inutilizzati, in particolare il vecchio tribunale di via Moretto e la vecchia Corte d’Appello di via S.Martino della battaglia e in quell’area invece farci qualche panchina e piantarci qualche albero, che costerebbero molto meno ed a Brescia non farebbero certo male.

Piazza Rovetta: in arrivo un grande cubo bianco

progetto piazza rovetta.jpgLa centralissima Piazza Rovetta, che fiancheggia la Loggia e l’omonima piazza, è una punto tanto bello e nevralgico del centro cittadini quanto sottovalutato e persino ingiustamente e malamente sfruttato. Oggi infatti buona parte del grande spazio che la piazza mette a disposizione è occupato da un’installazione fatta da grandi pilastri metallici alti circa 8-10 metri, coperta da una tettoia, anch’essa in metallo. Per chi ha avuto l’occasione di passarci di certo non si è trattato di un bel vedere.

Ora sembra finalmente che lo scenario stia per cambiare. In meglio? Lascio a voi la risposta. A prendere il posto dei pilastroni metallici sembra che sarà una costruzione moderna ideata dall’architetto Giuliano Venturelli. Si tratta di uno stabile (in foto il progetto) a 3 piani, bianco (perchè costruito in marmo di Botticino) di forma tendente al cubo, con un’ampia vetrata in direzione sud, con vista diretta sulla fiancata del Palazzo della Loggia.

L’opera potrebbe essere pronta già nel 2012 (per l’inaugurazione della metropolitana), per un costo complessivo (preventivato) di circa 1,5 milioni di €. Ad aver contruibuito in maniera significativa alla vittoria dell’idea dell’architetto Venturelli è stata l’attenzione alla sostenibilità energetica ed ambientale dell’opera, al punto tale da garantire alla stessa la futura classificazione a Classe A.