Doppio weekend di musica con Arenasonica a Brescia

arenasonica.pngTorna anche quest’anno il più longevo festival musicale bresciano: Arenasonica. La formula prevede un nutrito gruppo di artisti pronti ad esibirsi, spalmati su ben 2 weekend consecutivi.

Oltre ad alcune “glorie locali” come Ettore Giuradei, Annie Hall e Jet Set Roger, il palco verrà calcato da musicisti di fama internazionale come i Jim Jones Revue (per loro unica data italiana) o lo spagnolo Depedro (ex chitarrista dei Calexico).

Qui sotto il programma per questo fine settimana:

Venerdì 27/07: GHEMON+F.LLI QUINTALE (+Lazy Dogs dj set)
Sabato 28/07: ETTORE GIURADEI+ROGGIU DE MUSSA PIN-A (+ Sapone & Ramarro dj set)
Domenica 29/07: SYMPATHY FOR THE STONES (Tributo ai 50 anni dei Rolling Stones con il meglio dell’indie bresciano (+ Hippo dj set)

Il prossimo weekend invece, l’utlimo prima dell’apertura della Festa di Radio Onda d’Urto, avrà invece questo programma:

Venerdì 3/08: JIM JONES REVUE (UK, unica data italiana)+ SLICK STEVE & THE GANGSTERS+JET SET ROGER
Sabato 4/08: MOVIE STAR JUNKIES+THE R’S (+ Lazy Dogs dj set)
Domenica 5/08: DEPEDRO (Spagna)+CLAUDIA IS ON THE SOFA (+ Blodio & Hippo dj set)

I concerti si terranno all’Arena del Parco Castelli di Mompiano, con ingresso gratuito e inizio spettacoli alle ore 21:00 circa.

Gnari de Mompià: una festa alla faccia della Loggia

rifugiomompiano.jpgE’ iniziata sabato la nove giorni di festa organizzata dall’associazione “Gnari de Mompià” (trad: ragazzi di Mompiano) al parco Castelli. I festeggiamenti proseguiranno fino allla prossima domenica, l’11 luglio.

Il programma della festa è assai variegato e comprende cinque concerti, un coro lirico, una biciclettata, un ballo latino e tanti dibattiti. Insomma non ci si annoierà.

La festa torna dopo qualche anno perchè, come ha detto il Presidente dell’Associazione, la volontà di mantenere aperto il bellissimo rifugio (in foto) oggi gestito dall’asociazione sui montimompianesi nella zona della ex-polveriera. Già, perchè fin’ora l’attività del gruppo è stata sempre sostenuta dalla Loggia; oggi invece l’Amministrazione bresciana si è dimostrata meno vicina, specialmente con le parole dell’assessore Vilardi che ha mostrato di considerare l’attività dell’associazione più un’attività commerciale che di volontariato. Come se dal gestire il rifugio si potessero guadagnare grandi cifre in grado di ricompensare il lavoro svolto.

Giovedì, serata dedicata al tema “La città nell’intimo della natura” erano stati invitati anche il Sindaco Paroli e l’assessore Vilardi. L’invito è però caduto nel vuoto perchè entrambi hanno fatto sapere che non potranno essere presenti.

Motivo in più per far sentire la vicinanza di tutti noi all’associazione “Gnari de Mompià”, che come poche altre si batte con serietà per una seria riqualificazione dell’ex polveriera di Brescia. fregandosene delle amministrazioni, sapendo che quelle passano ma Brescia e i suoi cittadini restano.

Per ulteriori informazioni: www.gnarimompia.it

L’estate al parco

parco.jpgIn estate in città il caldo e l’afa sono particolarmente fastidiosi, lo sappiamo, per fortuna Brescia è  ricca di spazi verdi, dove cercare un po’ di sollievo e di arietta fresca.
Sono tanti i parchi cittadini, come ad esempio il parco Tarello, a Brescia 2, inaugurato due anni fa, che ricopre 10 ettari di superficie con prati, piante, vasche d’acqua, anche se forse per il momento è ancora un po’ sguarnito, il parco Zarz, con giochi per i bambini, campo di calcetto e di pallacanestro,  il parco Castelli che ha anche i campi da bocce, tavolini e pergolati, il parco Ducos con il laghetto e le paperette e molti altri anche più piccoli ma non meno gradevoli.
Tradizionalmente ai parchi vanno le mamme o le nonne con i bambini, gli anziani che si siedono a chiacchierare sulle panchine, i fidanzati in cerca di un angolo riservato, i ragazzi a giocare dopo la scuola. In quelli più grandi anche famiglie a fare pic-nic o a prendere il sole sull’erba.
Ultimamente però pare che i nostri concittadini vadano sempre meno ai parchi, forse preferiscono il lago, e che i parchi siano frequentati soprattutto da  stranieri. È vero? Cosa ne pensate?

(foto comune di Brescia)