Il duo Dalla-De Gregori incanta Brescia

dalla-de-gregori.jpgGrande musica quella che questa sera alle 21 riempirà Piazza Loggia, centro geografico, culturale e politico di Brescia. Sul palco infatti saliranno due tra i più noti, ammirati e prolifici esponenti della musica italiana. Da un lato il bolognese Lucio Dalla, eccentrico ed amante dei motori tanto da essere stato visto a Brescia più d’una volta in veste di partecipante alla Mille Miglia.

Dall’altro invece Francesco De Gregori, romano, poetico e più trascendente rispetto al collega Dalla. Per entrambi la carriera parla da sola, senza bisogno di commenti; in due hanno totalizzato qualcosa come 57 album e 89 anni d’attività. Una cosa impressionante solo a pensarci. Due mostri sacri insomma, ed in quanto tali anche indiscussi.

Anche chi non ama le loro canzoni non può fare a meno di ammettere che entrambi hanno dato tantissimo alla musica italiana, contribuendo, specialmente negli anni ’70-’80-’90, a far sviluppare appieno il concetto di cantautore italiano prendendo in eredità una figura creatasi nel periodo di Battisti e Celentano e dandole una maggiore profondità, specialmente dal punto di vista dei testi.

Chi volesse assistere allo spettacolo può acquistare i biglietti in prevendita al costo di 53€ e 33€ oppure la sera dello spettacolo con una maggiorazione per ciascuno di 2€. E’ possibile altresì, ma solo la sera dello spettacolo, acquistare i biglietti per i posti in piedi alla cifra di 20€.

Per ulteriori info: www.cipiesse-bs.it

Il chiostro di Contrada S.Giovanni: 8 appuntamenti tra musica, poesia e cabaret

chiesadisangiovanni.jpgInizia questa sera la nuova edizione di “Luglio in San Giovanni”, rassegna organizzata dall’associazione culturale  “l’Impronta” in collaborazione con il centro culturale “il Chiostro”. Si tratta di una serie di ben 8 appuntamenti compresi tra il 12 ed il 28 luglio che spaziano dalla musica al cabaret, passando per la poesia, con nomi importanti della scena italiana.

Questa sera alle 21.30 (orario d’inizio che verrà mantenuto anche per tutti i prossimi spettacoli) Enrico Zani e Sergio Benzoni daranno il “la” alla rassegna con uno spettacolo che riunisce musica, comicità e, per l’occasione, letteratura. Il comico bresciano infatti coglierà l’occasione per presentare il suo ultimo libro “Il Mistero del lago di Bombardieri”.

In settimana poi sarà la volta di due concerti (mercoledì e venerdì) ad opera di 3 grandi interpreti come la flautista Sonia Prandini, l’organista Fabio Saleri e il fisarmonicista Luca Colantonio i quali si cimenteranno con opere di Bach, Handel, Vivaldi e persino un giovinastro recente come Morricone.

Lunedì prossimo un altro grande spettacolo, questa volta teatral-poetico. L’attore-dantologo Massimo Sannelli, accompagnato alla recitazione da Elisa Calvi, proporrà una lettura della Divina Commedia dantesca, riportata agli splendori dello spettacolo e della cultura dall’ormai ex comico Benigni, reinterpretata dando particolare attenzione al tema del contrasto degli opposti.

Altro spettacolo da non perdere è quello di mercoledì 21 quando Filippo Graziani renderà omaggio sul palco al padre Ivan, scomparso cantautore italiano e mai rimpianto a sufficienza.

Siamo in festa: c’è sOMEnfest

linea_77.jpgWeekend con musica di altissimo livello quello che tsa per arrivare a Brescia, anzi a Ome, piccola cittadina della Franciacorta. Qui, in una location assolutamente fantastica, si terrà la sesta edizione di sOMEnfest (tradotto dal dialetto bresciano: siamo in festa).

Si tratta di una oramai famosissima 3 giorni a base di musica rock, anzi di ottima musica rock. In pochi anni infatti il sOMEnfest è diventato uno degli appuntamenti più importanti e graditi dell’estate bresciana.

Dal 2005 infatti sul palco del sOMEnfest sono saliti gruppi di spicco del panorama italiano ed internazionale quali Tre Allegri Ragazzi Morti, Bugo, Canadians, Transgender, Lombroso, Marta Sui Tubi, The Hormonauts, Marydolls, LN Ripley, Fratelli Calafuria, The Record’s.

Quest’anno invece l’evento verrà inaugurato venerdì sera dal gruppo nu metal dei Linea 77 (in foto), poi sabato toccherà agli Zzz ed infine domenica ai Bud Spencer blues explosion. Insomma, il sOMEnfest non è nè un raduno rock nè una sagra paesana, ma è più semplicemente la fusione dei migliori aspetti di entrambi.

Tutti gli spettacoli, oltre che essere tenuti in un bellissimo anfiteatro naturale formatosi tra le colline della Franciacorta, saranno interamente gratuiti. Il ricavato sarà devoluto in beneficienza: motivo in più per non mancare.

Brescia celebra i Beatles

beatles.jpegUn paio di importanti eventi nel prossimo weekend per celebrare probabilmente il più grande gruppo musicale del ‘900: i Beatles. I “Fab four” (fantastici 4) nati nel 1960 in quel di Liverpool, e destinati a segnare nel decennio di carriera che li ha cartterizzati, hanno sicuramente segnato una dele pagine più importanti pagine della musica rock di sempre; più che altro hanno segnato un decisivo cambio di passo nella musica, e nel suo modo di esprimersi e rapportarsi con i comuni ascoltatori.

Naturale quindi che in Italia, come in tutto il mondo, gli estimatori degli scarafaggi (“beatles” in inglese appunto) siano migliaia. Altrettanto naturale che anche nella leonessa d’Italia i fan del quartetto di Liverpool abbia seguaci accaniti che facciano di tutto per mantere viva la memoria del gruppo.

In questo weekend sono infatti 2 gli venti organizzati dai “Beatlesiani d’Italia” che faranno tappa in quel di Brescia. Sabatao 5 alle ore 20:30 sarà la volta del “Preludio al Beatles Day” in programma al teatro dell’oratorio di Sant’Afra per ricordare l’incontro di Lennon e McCartney all’oratorio di Saint Peter a Liverpool. Il giorno successivo, domenica 6, proprio in occasione del Beatles Day, dalle 10.30 alla mezzanotte, su ben tre palchi si esibiranno più di 50 gruppi “Fab Four oriented” insieme a numerosi ospiti tra cui Gary Gibson (sosia di John Lennon che
canterà accompagnato da The Beatops) Adolfo Galli, Alberto Fortis, Yuri e Kevin Magliolo, Sasà Massarelli Band, Giorgio Cordini, e infine Silver dal programma tv X Factor.

Un primo maggio in musica anche a Brescia

bud-spencer_blues explosion.jpgSembra che quest’anno anche a Brescia il primo maggio rispetti, ovviamente in scala, quello che succede nella capitale, a Roma, dove piazza San Giovanni verrà presa d’assalto da centinaia di migliaia di appassionati di musica.

Anche qui da noi le occasioni per dilettarci con le sette note non sembrano mancare e, fino ad ora, si segnalano 3 grandi eventi a cui è possibile partecipare, equamente dislocati nella provincia e, coincidenze o no, che sembra vogliano costruire un ponte musicale tra Brescia e Bergamo.

Ma andiamo con ordine. A Brescia città, a partire dalle ore 17:30 il palco sarà via via occupato da diversi gruppi, differenti anche nel genere, dal folk al rock, tra cui Traffika, Selvaggi Band, Viviana Lanfranchi, Valtriumplini, Sergio Minelli, Malghesetti, Dellino, “Bread, blues ed wine” ed il Gruppo dei senegalesi bresciani. Ma le vere guest star, nonostante l’epiteto non si addica molto al loro modo di vivere e di suonare, saranno Charlie Cinelli e Bepi & the Prismas, due colonne della musica locale lombarda; bresciano doc il primo e bergamasco purosangue il secondo, entrambi con una passione sfrenata per il calcio, ognuno per la squadra della sua città.

A Cologne invece, presso il parco di via Corioni, la festa durerà 2 giorni ed anche qui la musica la farà da padrona. Sabato si esibiranno Cronofobia, Nailseaters, Dirty Pulp Theatre, Green Gold & Red, Beska Roots Foundation. Gli headliner saranno anche qui bergamaschi: si tratta del noto gruppo ska degli Askatasuna. Domenica invece sarà la volta di Aucan, Pink Holy Days e altri ancora.

Per concludere a Leno i festeggiamenti dureranno 2 giorni, a partire già da questa sera quando sul palco suoneranno i Cek Deluxe ed i Bud Spencer Blues Explosion (in foto, che suoneranno anche al concertone romano il giorno successivo). Sabato sarà la volta dei pisani Criminal Jockers, dei Buzz Aldrin e dei Pan del Diavolo.

A chi non bastasse poi questa sera a Brescia si terrà la Notte Bianca della Mille Milgia, vista l’imminente partenza della corsa storica che vede in Brescia si il punto iniziale che il traguardo.

Festival della brescianità: ultime 2 tappe musicali

I MACC DE LE URE.jpgQuesta sera e venerdì prossimo si concluderà l’edizione 2010 del festival della brescianità “settore musicale”, evento organizzato dall’associazione culturale S.R. e giunto oramai alla decima edizione.

La rassegna del “festival della brescianità” è certamente molto più ampia e comprende momenti di approfondimento con personaggi bresciani di spicco come già successo in passato con Agape Nulli, Mino Martinazzoli ed altri. Ora però è il momento di approfondire l’aspetto musicale della Leonessa d’Italia, declinato però con un occhio di riguardo al teatro ed alla tradizione locale.

Così dopo il primo appuntamento dell’8 aprile con “I figli del vescovo” che si sono esibiti nello spettacolo “viaggio zingaresco”, questa sera presso l’Istituto Razzetti di via Milano saliranno sul palco i conosciutissimi (almeno a Brescia) “I macc dé le ure” (letteralmente: i matti delle ore, in foto qui a fianco) per il loro spettacolo “el laurà, el vì, l’amur e quater cantur” (il lavorare, il vino, l’amore e quattro cantori). Si tratta di una trasposizione musicale dei canti dialettali e popolari brescianui, con il loro tocco di miseria, dignità, furbizia ed ironia. L’inizio è previsto per le ore 21.

Venerdì prossimo invece, sempre sul palco dell’Istituto razzetti di via Milano, toccherà al cantautore Piergiorgio Cinelli celebrare la brescianità con il suo spettacolo “Il dialetto: tra tradizione e classifica”. Anche in questo caso si inizia alle 21.

Entrambi gli spettacoli sono ad ingresso gratuito.

(immagine tratta da brescianamente.it)