Grande musica al Nistoc 2012

nistoc2012.jpgInizia domani e durerà fino a domenica. E’ uno dei maggiori appuntamenti musicali dell’estate bresciana. Certamente è il primo (a parimerito con il sOMEnfest) quanto a bellezza della location.

Il Nistoc (che già dal nome vuole richiamare , anche se ovviamente in maniera ridotta, il Woodstock) si svolge sulle colline attorno a Nistisino, piccolo paese adagiato sulle altitudini della sponda bresciana che guardano dritto dritto il lago d’Iseo.

Il luogo è veramente meraviglioso. Quasi una sorta di anfiteatro naturale in cui basta montare il palco al centro e in basso e le tende da campeggio sulle alture che lo circondano. Nel mezzo un dolce pendio ed una radura su cui si può ascoltare comodamente seduti sulla coperta posta sull’erba o anche stare in piedi davanti al palco.

Intorno tanta bella bella e tanta bella musica. Quest’anno per l’edizione 2012 la serata d’apertura è dedicata al “club dei 27”, ossia a quegli artisti morti prematuramente a soli 27 anni (Amy Winehouse l’ultima, ma anche Cobain, Hendrix e Jim Morrison).

Venerdì toccherà a J.C.Cinel e Andrea Braido plays Hendrix. Sabato invece Meidokesic Duo, Arianna Antinori e Turtle Blues e Linda Sings the Blues. Domenica serata di chiusura dedicata al dialetto con Daniele Gozzetti e Selvaggi Band.

Tutti i concerti sono gratuiti. Per chi volesse c’è la possibilità di accamparsi in tenda al prezzo di 15€ per tutta la durata del festival.

Sabato notte bianca a Provaglio d’Iseo

sanpietroinlamosa.JPGL’estate è arrivata, o almeno dovrebbe arrivare nella giornata di domani. E allora cosa c’è di meglio di una bella gita serale sul lago? E su quale lago, visto che a Brescia ce ne sono molti?

Per domani sera vi propongo il lago d’Iseo, o meglio, i pressi del lago d’Iseo. A Provaglio, presso il Monastero di San Pietro in Lamosa.

Già, perchè lì proprio domani si terrà una singolare “notte bianca”. Non la solita organizzata nel centro di qualche cittadina, ma una notte bianca all’interno di un monastero ed un ambiente interamente dedicato all’arte.

Niente negozietti aperti per lo shopping dunque (al massimo qualche bancarella), ma tanta musica, danzatrici itineranti,maghi, chiromanti e anche una ludoteca. Inoltre, se ancora non vi basta e per tenere fede al titolo dell’evento (“L’arte non dorme mai”) anche un’esposizione di arti visive.

Io un giro ve lo consiglio vivamente. E se proprio l’ambiente non vi piacerà vi potrete comodamente spostare sul lungolago di Iseo, a pochissima distanza.

Laghi bresciani: 10 località al top

montisola.jpgSono 10 le località poste tra sebino e gardesana che secondo gli ultimi monitoraggi effettuati dalla Goletta dei laghi di Legambiente meritano di essere segnalate nell’annuale e tradizionale guida turistica dell’associazione: Guida Blu.

Tra le località sulle sponde del benaco va segnalato che Legambiente ha assegnato Gargnano, Limone sul Garda e Tignale ben 4 vele. Tre vele invece se le è aggiudicate la bella Gardone Riviera e 2 vele invece la “très chic” Sirmione.

Per quanto riguarda le sponde del sebino (in foto) si segnalano lo stesso numero di località da “top ten”. Pisogne si è meritata 4 vele; una vela in meno per Lovere e Riva di Solto; 2 vele ad Iseo ed una sola vela a Montisola.

Secondo Barbara Meggetto le località in questione “sono state menzionate nella Guida Blu per la tradizione turistica, il valore storico, culturale e ambientale che esprimono e grazie a cui risultano tra le migliori offerte turistiche della sponda lombarda del lago”.

Nota di merito in particolare per il lago d’Iseo è stata quella assegnhata per essere dotato di ben 20 strutture ricettive “Ecolabel”, ossia ecologicamente compatibili in quanto hanno sensibilmente ridotto il normale consumo energetico e poichè riesco a valorizzare, senza distruggere territorio, ciò che le circonda.