In arrivo i saldi…non per forza i soldi

saldi.jpgOra è ufficiale: la frenesia post natalizia per quella strana malattia (prettamente femminile) di acquistare compulsivamente tutto ciò che potrebbe piacere, alias il cosiddetto “shopping”, potrà trovare sfogo a Brescia e in tutta la Lombardia a partire dal 2 gennaio. E’ quello il giorno in cui è stato fissato ufficialmente l’inizio del periodo dei saldi invernali.

Secondo la Confesercenti “aprire le svendite quattro giorni prima è un modo concreto per ripondere ai bisogni dei consumatori”. Opposta la valutazione del Consorzio Centro Città “Nemmeno il tempo di riprenderci dalle vendite natalizie, che ci troviamo con l’acqua alla gola per allestire i saldi, nel timore che di persone in giro per negozi non ce saranno molte prima dell’Epifania”. Secondo Carlo Massoletti, presidente di Ascom “Siamo chiamati ad un carico di lavoro superiore, ma non credo ci troveremo di fronte a risultati eclatanti…Più probabile, invece, uno scenario in linea con l’anno scorso: partenza in rapida salita, e poco dopo, lo stallo. Novità 2010, però, potrebbe essere un ampio anticipo della stagione estiva, magari già a febbraio”. Visioni contrastanti insomma.

Io mi limito a dire che secondo me tra una decina d’anni i saldi inizieranno il primo dicembre di questo passo. Non sono molto vecchio (almeno credo), ma mi ricordo che non troppi anni fa i saldi iniziavano, almeno in Lombardia, a febbraio, proprio mentre ora sembra inizino le vendite “estive”. Probabilmente il decadimento, non solo economico, induce a certe mosse nel tentativo di ritardare il punto di non ritorno. ma forse sono il solito pessimista.