Gnari de Mompià: una festa alla faccia della Loggia

rifugiomompiano.jpgE’ iniziata sabato la nove giorni di festa organizzata dall’associazione “Gnari de Mompià” (trad: ragazzi di Mompiano) al parco Castelli. I festeggiamenti proseguiranno fino allla prossima domenica, l’11 luglio.

Il programma della festa è assai variegato e comprende cinque concerti, un coro lirico, una biciclettata, un ballo latino e tanti dibattiti. Insomma non ci si annoierà.

La festa torna dopo qualche anno perchè, come ha detto il Presidente dell’Associazione, la volontà di mantenere aperto il bellissimo rifugio (in foto) oggi gestito dall’asociazione sui montimompianesi nella zona della ex-polveriera. Già, perchè fin’ora l’attività del gruppo è stata sempre sostenuta dalla Loggia; oggi invece l’Amministrazione bresciana si è dimostrata meno vicina, specialmente con le parole dell’assessore Vilardi che ha mostrato di considerare l’attività dell’associazione più un’attività commerciale che di volontariato. Come se dal gestire il rifugio si potessero guadagnare grandi cifre in grado di ricompensare il lavoro svolto.

Giovedì, serata dedicata al tema “La città nell’intimo della natura” erano stati invitati anche il Sindaco Paroli e l’assessore Vilardi. L’invito è però caduto nel vuoto perchè entrambi hanno fatto sapere che non potranno essere presenti.

Motivo in più per far sentire la vicinanza di tutti noi all’associazione “Gnari de Mompià”, che come poche altre si batte con serietà per una seria riqualificazione dell’ex polveriera di Brescia. fregandosene delle amministrazioni, sapendo che quelle passano ma Brescia e i suoi cittadini restano.

Per ulteriori informazioni: www.gnarimompia.it