In arrivo 11 nuovi ostelli della gioventù in provincia di Brescia

ostello2.JPGFinalmente un bel contributo, sopratutto utile ai giovani e alla piccola imprenditoria, arriva in territorio bresciano direttamente dalle casse della Regione Lombardia.

Non c’è che dire, questa volta il piatto messo a disposizione dai vertici del Pirellone è stato piuttosto sostanzioso: poco meno di 4 milioni di € (3,9 per la precisione), che sono stati suddivisi tra 11 progetti di realizzazione di altrettanti nuovi ostelli della gioventù in territorio bresciano.

L’iniziativa è stata ottimamente recepita sia da enti pubblici che privati, che hanno presentato diversi progetti degni di nota. Così, nel giro di qualche anno nella nostra provincia potranno iniziare a girovagare ragazzi con lo zaino a spalle, in cerca di luoghi suggestivi da visitare e, perchè no, di persone interessanti da conoscere.

A fare la parte del leone nell’assegnazione di questi 4 mln di € sono state le località della valle camonica, del sebino e del lago di garda. Infatti i futuri 11 ostelli sorgeranno nei Comuni di Valvestino, Toscolano Maderno, Gardone Riviera, Breno, Manerba, Paspardo, Salò, Vezza d’Oglio, Orzinuovi, Vallio Terme e Collio.

In particolare 3 progetti si sono portati a casa 500mila €ciascuno: si tratta dei Comuni di Breno, Collio e Salò, dove dovrebbero venire ristrutturate ed adibite ad ostello rispettivamente la Bim in via Mulini (Breno), l’ex colonia della Parrocchia di S.Filippo Neri (Collio) e la ex Eca di via Gasparo (Salò). Già, perchè questi soldi, in tutti gli 11 casi, non potranno essere utilizzati per la costruzione di nuove strutture, ma solo per la riqualificazione di strutture già esistenti, magari cadute in disuso. Un’ottimo modo anche per non consumare territorio insomma.