“Tener-a-mente” al Vittoriale: che Festival!

vittoriale.jpgQualche tempo fa vi avevo segnalato le prime date ufficiali del Festival Tener-a-mente, che si svolgerà nell’abitazione gardesana del vate D’Annunzio dal primo lugio al 12 agosto (in foto), che riguardavano Paolo Conte e pat Metheny.

Ora è stato annunciato l’intero palinsesto del fetsival e le sorprese, assai gradite, sono più d’una. Sembra, così a prima vista, che l’edizione 2012 sarà ricordata per la massiccia presenza di cantatori italiani “di spessore”.

Oltre al già citato maestro Paolo Conte, sul palco del Vittoriale saliranno anche Francesco De Gregori e Samuele Bersani. Ma ci sarà spazio anche per il duo Ludovico Einaudi-Paolo Fresu. E per Carla Fracci e il New York City Ballet. Ma anche per l’Orquestra Buona Vista Social Club. Ed infinie per gli attori Filippo Timi, Ugo Pagliai e Luca Marinelli per una particolare interpretazione del “fu padrone di casa” Gabriele D’Annunzio, senza ovviamente dimenticare la grandissima Patti Smith.

Sarà una grandissima rassegna, come poche volte si è vista nella località gardesana.Per consultare l’intero programma festivaliero di quest’estate in quel di Gardone Riviera potete consultare il sito www.anfiteatrodelvittoriale.it 

La Piazzetta di S.Faustino si anima con “I Cantica”

cantica2.jpgDomani sera (giovedì) chi passerà nei paraggi del bar la Piazzetta di San faustino, proprio accanto alla chiesa dell’omonima via e posizionato tra le facoltà di Giurisprudenza ed Economia, avrà di che rallegrarsi e scrollare di dosso per una sera la cattiva fama che circonda la zona, nota per essere stata per almeno 30 anni nel dopoguerra il quartiere più “mal frequentato” della città.

A tenere banco nella centralissima piazzetta infatti ci sarà un duo giovane dalle origini siculo-bresciane: I Cantica. Il gruppo è formato da Niné Ingiulla (Antonino all’anagrafe, ma da buon artista tutti lo conoscono per il soprannome) e Michele Posio e dal 2007 sta pian piano cucendosi addosso un nutrito (e meritato) gruppo di fan.

Merito dell’estrosità del duo, ma merito anche e sopratutto dell’elevatissima qualità dello spettacolo che ogni volta riescono a mettere in scena. I Cantica infatti si esibiscono da anni in spettacoli da “autodidatti” mixando alla perfezione la tradizione italiana cantautorale (Battisti e De Andrè su tutti, ma anche De Gregori, Rossi e altri ancora) con alcuni fondamenti del teatro e, perchè no, della poesia e della letteratura. Una miscela culturale a tutto tondo insomma, ed esplosiva per certi versi.

Dopo aver calcato diversi palcoscenici di scuole e teatri in giro per la provincia con gli spettacoli “Dove il sole del buon Dio non dà i suoi raggi” (rimescolamento moderno tra Dante e De Andrè, appluditissimo) e “Voci da Spoon River (omaggio al grande poeta americano d’inizio ‘900 Edgar Lee Masters), questa sera il duo si esibirà in “La cattiva strada”; un titolo azzeccatissimo se si considera la cattiva nomea (da anni non proprio meritata) che si porta appresso via San Faustino.

L’inizio, salvo maltempo, è previsto per le ore 20:30.

Dalla-De Gregori: che sia la volta buona?

dalladegregori.jpgUna settimana fa ero in fermente attesa di uno dei più importanti concerti di questa stagione a Brescia: quello del duo formato dai grandissimi Lucio Dalla e Francesco De Gregori.

Poi il maltempo ci ha messo del suo e così il concerto è stato spostato. A questa sera. Non so se questa sarà la volta buona, ma spero proprio di si, perchè il mio povero cuoricino non credo potrebbe sopportare un nuovo rinvio, con stress e delusione annessi.

Per estrema volontà mia non ho appositamente cercato on line una possibile scaletta. Rimarrei deluso se non dovessero fare una qualche canzone che mi ha lasciato il segno già da molti anni. Voglio godermelo tutto con la più totale e frenetica ansia di sapere se quella dopo sarà una delle mie preferite.

Voglio vivere la trepidante attesa di Rimmel e di Ayrton, di Pezzi di vetro e di Pablo, di Titanic e di Se io fossi un angelo. D’altra parte andare ad un concerto è meraviglioso anche per questo.

A tutti gli interessati ricordo che si inizia alle ore 21, in piazza Loggia, e che il prezzo (non proprio popolare, ma comunque meritato) dei biglietti parte dai 20€ per i posti in piedi e dai 33€ (in prevendita, altrimenti 35€) per i posti a sedere.