Iseo Dance Festival 2012

danza_280.jpgUn weekend lacustre interamente dedicato agli amanti ed alle amanti della danza, sopratutto classica, ma non solo.

E’ questo il programma dell’imminente Iseo Dance Festival 2012 che aprirà i battenti venerdì 26 sulle splendide coste della località turistica d’eccellenza del Sebino, ossia Iseo.

Saranno 4 giorni ricchi di grandi nomi del settore. Si inizia con Vera Karpenko, prima ballerina al Teatro alla Scala di Milano e insegnante della relativa scuola di ballo.

Oltre a lei anche Patrick Armand, primo ballerino al London Festival Ballet e Maitre de Ballet alla Scala di Milano. Poi anche Brian Bullard, notissimo coreagrafo, e Michele Vegis, ballerino anch’egli della Scala di Milano.

Gli appassionati di danza si staranno lustrando gli occhi a questo punto.

Domenica in Piazza Garibaldi grande giornata “aperta al pubblico”. Alle 17:15 e 18:45 una Master Class con Michele Villanova. Alle 21:15 poi spettacolo di danza con Ballerini della Scala di Milano.

BresciA Festival di Danza…proviamoci

danza.jpgLo ammetto, tra tutte le arti che nell’antica grecia erano protette dalle muse la danza è certamente quella che meno di tutte mi ha attratto finora.

Sarà perchè il mio subconscio la ricollega immediatamente ai programmi defilippiani o sarà forse perchè se dovessi cimentarmi la gente non capirebbe la differenza tra il sottoscritto ed un traliccio dell’alta tensione, sta di fatto che la danza l’ho sempre rifuggita come la peste.

Ora, vedendo i 30 anni che si profila sempre più inesorabili all’orizzonte ho deciso di provare l’ebbrezza di avvicinarmi anche alla danza. Gradatamente. Ho deciso che per iniziare può bastare osservarla e cercare di carpirne i lati migliori, lasciando la pratica personale ad un secondo ipotetico momento.

Su consiglio di un’amica ho deciso di cominciare trattandomi bene, con una capatina al Festival di Danza 10 + 5 che è iniziato a Brescia lo scorso 3 marzo e si concluderà il giorno 11 maggio.

Si tratta di quasi una decina d’appuntamenti sparsi tra il teatro Santa Chiara, l’Auditorium San Barnaba, lo Spazio Aref ed altri noti posti della leonessa. Il cartellone è abbastanza fitto e, detto da chi se ne intende più di me, anche di buon livello con estratti da Butterfly e Lago dei Cigni, per non dimenticare un omaggio a Debussy nel 150mo della nascita. Per ulteriori info visitate la pagina eventi di danzarte.info

2012, anno di danza al Teatro Grande

grande.JPGIl nuovo anno che si è appena aperto promette una grande stagione di danza al principale teatro cittadino. O almeno queste sono le intenzioni della Fondazione Teatro Grande.

A partire da questo weekend infatti inizia il primo semstre del 2012 che si annuncia essere di primissimo piano, con danzatori provenienti dalle migliori scuole nazionali ed internazionali.

Si comincia così venerdì 13 e sabato 14 gennaio con “Serata Sacra”. Si tratta di uno spettacolo in tre parti dedicato alla danza che ruota attorno al tema del “sacro”. Tra i ballerini impegnati anche quelli di MaggioDanza, Compagnia di ballo del Maggio Fiorentino.

Le tre parti di Serata Sacra (Stabat Mater, Annonciation e Selon Desir) vantano infatti coreografie che traggono ispirazione dalle splendide iconografie presenti alla Galleria degli Uffizi di Firenze e sui cui sono state apposte alcune grandi firme del balletto: Francesco Ventriglia (su musiche di Pergolesi), Angelin Preljocaj (su musiche di Vivaldi e Roy) ed infine Andonis Foniadakis (su musiche di Bach).

Gli ultimi biglietti disponibili si possono ancora acquistare alla Biglietteria del Teatro Grande oppure online su teatrogrande.it e vivaticket.it

Ars Gustandi: cucina e arte binomio perfetto

mangiare.jpgLa bellezza spesso va di pari passo con la bontà, anche a Brescia. Proprio da oggi e fino al 28 novembre infatti torna infatti l’appuntamento con Ars Gustandi, rassegna organizzata da Confesercenti, Confcommercio, Bresciaturism ed altri e dedicato al connubio tra buona tavola e arte in varie sue forme.

Il progetto peraltro prevede per quest’anno una sinergia con la grande mostra annuale che aprirà al Museo Santa Giulia l’11 febbraio e si intitolerà “Matisse – La seduzione di Michelangelo”. Chi infatti parteciperà alla rassegna culinaria avrà a disposizione un coupon-sconto del valore di 3€ sull’ingresso alla mostra.

Al progetto hanno aderito ben 18 ristoranti, i quali hanno organizzato 22 diverse iniziative tutte volte alla rivitalizzazione del centro storico di Brescia. Le serate inizieranno alle ore 19:45 ed avranno un costo variabile tra i 15€ ed i 45€ a persona. A seconda della serata e del menù alla bontà del cibo si affiancheranno a turno l’arte, l’artigianato, la poesia, il cinema, il tango e la fotografia.

Per questa edizione sono stati previsti momenti di approfondimento artistico-culturale “fissi”, che cioè non vengono meno con il concludersi della serata ma restano a disposizione initerrottamente per tutta la durata della manifestazione. Ci sarnno così le opere in marmo di Francesco Medici, quelle in ferro di Giuseppe Bonometti e la mostra di antichi ricettari manoscritti alla Biblioteca Queriniana.

Festival “la Strada”: in arrivo a Brescia saltimbanchi, clown, danzatrici e musicisti

clown.jpgQuello che sta per arrivare, da venerdì 11 a domenica 13 giugno, sarà un fine settimana pieno di spettacoli itineranti per tutto il centro storico della città di Brescia. Sarà infatti la volta del festival internazionale “la Strada” che porterà a Brescia moltissimi artisti di strada appunto la cui fame travalica anche i confini nazionali in alcuni casi.

L’inaugurazione del Festival avverrà venerdì sera in Piazza Bruno Boni, con lo spettacolo degli Jashgawronsky Brothers e la loro “musica da riciclo”. Il loro spettacolo si intitolerà “Radio Armeniac”, e verrà replicato in Largo Formentone anche sabato attorne alle 22:30. Sempre venerdì invece sarà la volta anche della mostro fotografica della Wave Photogallery e della videoinstallazione “Come una spirale”.

A partire da venerdì quindi, e fino a domenica, tutto il centro cittadino verrà letteralmente occupato da musicisti, attori, danzatrici e artisti circensi sia italiani che europei. Ci sarà addirittura la presenza di show-men di provenienza australiana, come ad esempio i membri della famiglia circense dei Pitts, che si esibirà nello spettacolo “The Pitts family circus”.

Tra gli altri artisti presenti all’occasione si segnalano gli spagnoli del Circ Panic con il loro spettacolo “La carovana passa”, un mix di arte circense e di teatralità. Tutti gli spettacoli saranno naturalmente interamente gratuiti per chiunque volesse assistere.