Un Halloween ricco di feste

halloween.jpgAbituiamoci. Oramai anche da noi Halloween è diventato una ricorrenza. O meglio un’occasione per fare una festa in più nell’arco dell’anno.

Brescia non è certo l’eccezione e infatti, in vista della notte delle zucche, si è data appuntamento con mille feste e concerti sparsi un pò ovunque. Eccone alcuni:

– LEEROY THORNHILL (ex Prodigy) – dj set @ Latte+ Live (ingresso con prevendita 10€)

– INDIE IS NOT DEAD & THE FOGGY MIND – dj set @ Lio Bar (ingresso gratuito)

– ALESSANDRO “ASSO” STEFANA (co-produttore e co-autore di Vinicio Capossela) live @ Articiòc (Montirone) (ingresso 10€)

– RENE’ & MARCO SOLFORETTI – dj set @ Vinile 45 (ingresso 13€ in maschera, 15€ senza, riservato ai soci ANSEL)

– “TAKE THE CASTLE 2” ANTONIO SORGENTONE – live @ Stilemio (presso il Castello di Gorzone a Darfo Boario Terme)

– DELLINO FARMER E PIERGIORGIO CINELLI – live @ La Vigna (Roè Volciano) (ingresso libero)

– JEAN LUC-STOTE – dj set @ Carmen Town (ingresso gratuito)

– BEPPE ORIZZONTIdj set @ Caffè Letterario Primo Piano (ingresso riservato ai soci Arci)

– NANA BANG!live @ Enosteria (ingresso riservato ai soci Arci)

Doppio weekend di musica con Arenasonica a Brescia

arenasonica.pngTorna anche quest’anno il più longevo festival musicale bresciano: Arenasonica. La formula prevede un nutrito gruppo di artisti pronti ad esibirsi, spalmati su ben 2 weekend consecutivi.

Oltre ad alcune “glorie locali” come Ettore Giuradei, Annie Hall e Jet Set Roger, il palco verrà calcato da musicisti di fama internazionale come i Jim Jones Revue (per loro unica data italiana) o lo spagnolo Depedro (ex chitarrista dei Calexico).

Qui sotto il programma per questo fine settimana:

Venerdì 27/07: GHEMON+F.LLI QUINTALE (+Lazy Dogs dj set)
Sabato 28/07: ETTORE GIURADEI+ROGGIU DE MUSSA PIN-A (+ Sapone & Ramarro dj set)
Domenica 29/07: SYMPATHY FOR THE STONES (Tributo ai 50 anni dei Rolling Stones con il meglio dell’indie bresciano (+ Hippo dj set)

Il prossimo weekend invece, l’utlimo prima dell’apertura della Festa di Radio Onda d’Urto, avrà invece questo programma:

Venerdì 3/08: JIM JONES REVUE (UK, unica data italiana)+ SLICK STEVE & THE GANGSTERS+JET SET ROGER
Sabato 4/08: MOVIE STAR JUNKIES+THE R’S (+ Lazy Dogs dj set)
Domenica 5/08: DEPEDRO (Spagna)+CLAUDIA IS ON THE SOFA (+ Blodio & Hippo dj set)

I concerti si terranno all’Arena del Parco Castelli di Mompiano, con ingresso gratuito e inizio spettacoli alle ore 21:00 circa.

Grande musica al Nistoc 2012

nistoc2012.jpgInizia domani e durerà fino a domenica. E’ uno dei maggiori appuntamenti musicali dell’estate bresciana. Certamente è il primo (a parimerito con il sOMEnfest) quanto a bellezza della location.

Il Nistoc (che già dal nome vuole richiamare , anche se ovviamente in maniera ridotta, il Woodstock) si svolge sulle colline attorno a Nistisino, piccolo paese adagiato sulle altitudini della sponda bresciana che guardano dritto dritto il lago d’Iseo.

Il luogo è veramente meraviglioso. Quasi una sorta di anfiteatro naturale in cui basta montare il palco al centro e in basso e le tende da campeggio sulle alture che lo circondano. Nel mezzo un dolce pendio ed una radura su cui si può ascoltare comodamente seduti sulla coperta posta sull’erba o anche stare in piedi davanti al palco.

Intorno tanta bella bella e tanta bella musica. Quest’anno per l’edizione 2012 la serata d’apertura è dedicata al “club dei 27”, ossia a quegli artisti morti prematuramente a soli 27 anni (Amy Winehouse l’ultima, ma anche Cobain, Hendrix e Jim Morrison).

Venerdì toccherà a J.C.Cinel e Andrea Braido plays Hendrix. Sabato invece Meidokesic Duo, Arianna Antinori e Turtle Blues e Linda Sings the Blues. Domenica serata di chiusura dedicata al dialetto con Daniele Gozzetti e Selvaggi Band.

Tutti i concerti sono gratuiti. Per chi volesse c’è la possibilità di accamparsi in tenda al prezzo di 15€ per tutta la durata del festival.

Venerdì sera: musica live a Brescia!

musica.jpgQuesto sabato Brescia sarà una grande serie di concerti live un pò per tutti i gusti. Basta solo scegliere il concerto più adatto per sè e gli eventuali amici.

Gli amanti della classica potranno deliziare le loro orecchie alle ore 18 nella chiesa di San Giovanni Evangelista con il concerto dell’Orchestra da Camera “A. Vivaldi” di Vallecamonica (per info www.san giovanniev.it)

Alle 20:30 invece presso l’auditorium San Barnaba si esibirà (per Beneficienza) Cheryl Porter & Halleluiah Gospel Singers. Ticket (da acquistare presso la Libreria Tarantola) da 20€.

Passando invece a qualcosa di più moderno segnalo il concerto degli Hot Gossip al Lio Bar di via Togni. Inizio ale ore 22:30, ed ingresso libero come sempre.

Sempre con ingresso libero, alle ore 22, al Carmen Town di via Fratelli Bandiera, gli Speedliner presentano il loro album “Flash”.

Infine al Latte Più, a partire dalle 21:30, inizierà la seconda semifinale dell’Emergenza Festival. Saliranno sul palco Bang Bottles, Sinphobia, Let’s Talk, Sabin al Salk, Snail’s, Blowfish e Moto Armonico.

Festa di Radio Onda d’Urto: manca poco al via

nofx.jpgPuntuale come il più classico dei temporali estivi che serve a dare un pò di meritata frescura arriva anche quest’anno la Festa di Radio Onda d’Urto, conosciuta in realtà dai bresciani come “festa della radio”, senza bisogno di specificare quale sia.

Anche quest’anno, nonostante le ritrosie iniziali da parte dell’amministrazione comunale, è stata concessa l’ormai consueta area feste di via Serenissima, zona S.Eufemia. Anzi, dopo un lungo braccio di ferro è stato firmato un accordo triennale con la radio per quell’area.

La festa di Radio Onda d’Urto è probabilmente l’evento musicale più importante del bresciano; anzi, a dire il vero si tratta di una serie lunghissima di eventi perchè quest’anno la festa inizia il 12 agosto e terminerà il 28. Si tratta di 16 giorni di concerti di prim’ordine, con una settimana conclusiva da leccarsi i baffi (sopratutto per NOFX e Baustelle). Per la precisione, e solo citando alcuni di quelli che si esibiranno sul palco principale:

12 agosto: Calibro 35

13 agosto: direttamente dalla Giamaica, Anthony B

14 agosto: Tying Tiffany

15 agosto: Teatro 19

16 agosto: Buzzcocks

17 agosto: Alborosie

18 agosto: la band lanciata da Spreengsteen, i Gaslight Anthem

19 agosto: sulle ceneri dei Prozac+, i Sick Tamburo

20 agosto: Teatro degli Orrori

21 agosto: 99 Posse

22 agosto: Big D the kids table

23 agosto: Andrea Rivera con il suo spettacolo “me li suono e me la canto”

24 agosto: i grandissimi NOFX

25 agosto: Tre allegri ragazzi morti

26 agosto: Nina Zilli

27 agosto: Africa Unite

28 agosto: gli headliner italiani della festa, i Baustelle

Neanche una sera di pausa insomma, e neanche una sera in cui ci si possa annoiare. I biglietti variano dai 3€ ai 15€, a seconda della serata. I cancelli verranno aperti alle ore 19:00. Non sono previste le prevendite. I biglietti si acquisteranno direttamente all’ingresso sera per sera. E’ comunque possibile sottoscrivere l’abbonamento per poter entrare ogni sera alla festa al prezzo ridotto di 35€.

Per ulteriori info è possibile consultare il sito: http://festaradio.org

Gnari de Mompià: una festa alla faccia della Loggia

rifugiomompiano.jpgE’ iniziata sabato la nove giorni di festa organizzata dall’associazione “Gnari de Mompià” (trad: ragazzi di Mompiano) al parco Castelli. I festeggiamenti proseguiranno fino allla prossima domenica, l’11 luglio.

Il programma della festa è assai variegato e comprende cinque concerti, un coro lirico, una biciclettata, un ballo latino e tanti dibattiti. Insomma non ci si annoierà.

La festa torna dopo qualche anno perchè, come ha detto il Presidente dell’Associazione, la volontà di mantenere aperto il bellissimo rifugio (in foto) oggi gestito dall’asociazione sui montimompianesi nella zona della ex-polveriera. Già, perchè fin’ora l’attività del gruppo è stata sempre sostenuta dalla Loggia; oggi invece l’Amministrazione bresciana si è dimostrata meno vicina, specialmente con le parole dell’assessore Vilardi che ha mostrato di considerare l’attività dell’associazione più un’attività commerciale che di volontariato. Come se dal gestire il rifugio si potessero guadagnare grandi cifre in grado di ricompensare il lavoro svolto.

Giovedì, serata dedicata al tema “La città nell’intimo della natura” erano stati invitati anche il Sindaco Paroli e l’assessore Vilardi. L’invito è però caduto nel vuoto perchè entrambi hanno fatto sapere che non potranno essere presenti.

Motivo in più per far sentire la vicinanza di tutti noi all’associazione “Gnari de Mompià”, che come poche altre si batte con serietà per una seria riqualificazione dell’ex polveriera di Brescia. fregandosene delle amministrazioni, sapendo che quelle passano ma Brescia e i suoi cittadini restano.

Per ulteriori informazioni: www.gnarimompia.it

Siamo in festa: c’è sOMEnfest

linea_77.jpgWeekend con musica di altissimo livello quello che tsa per arrivare a Brescia, anzi a Ome, piccola cittadina della Franciacorta. Qui, in una location assolutamente fantastica, si terrà la sesta edizione di sOMEnfest (tradotto dal dialetto bresciano: siamo in festa).

Si tratta di una oramai famosissima 3 giorni a base di musica rock, anzi di ottima musica rock. In pochi anni infatti il sOMEnfest è diventato uno degli appuntamenti più importanti e graditi dell’estate bresciana.

Dal 2005 infatti sul palco del sOMEnfest sono saliti gruppi di spicco del panorama italiano ed internazionale quali Tre Allegri Ragazzi Morti, Bugo, Canadians, Transgender, Lombroso, Marta Sui Tubi, The Hormonauts, Marydolls, LN Ripley, Fratelli Calafuria, The Record’s.

Quest’anno invece l’evento verrà inaugurato venerdì sera dal gruppo nu metal dei Linea 77 (in foto), poi sabato toccherà agli Zzz ed infine domenica ai Bud Spencer blues explosion. Insomma, il sOMEnfest non è nè un raduno rock nè una sagra paesana, ma è più semplicemente la fusione dei migliori aspetti di entrambi.

Tutti gli spettacoli, oltre che essere tenuti in un bellissimo anfiteatro naturale formatosi tra le colline della Franciacorta, saranno interamente gratuiti. Il ricavato sarà devoluto in beneficienza: motivo in più per non mancare.

Mille appuntamenti al parco di via dei Mille

giuradei.jpgL’iniziativa era già stata sperimentata lo scorso anno e visti gli ottimi riscontri da parte dei cittadini si è deciso di ripeterla anche per questa stagione del 2010. Così al parco cittadino di via dei Mille (in realtà “chiuso” tra via dei Mille e via fratelli Ugoni) una grande varietà di iniziative culturali, culinarie e altro aspettano chiunque volesse partecipare (gratuitamente).

Si tratta in poche parole della possibilità, specialmente per i più anziani o i più giovani, che in questa stagione hanno molto più tempo libero da poter passare fuori dalle mura domestiche.

Il tutto verrà inaugurato proprio oggi, venerdì 17 giugno, alle 21, con una carrellata della dance dagli anni Sessanta ai Novanta. Si proseguirà poi il 26 giugno quando la compagnia Teatro San Rocco si esibirà nella rappresentazione “La villa della Buonanima”.

Dal primo luglio poi inizieranno le grandi tavolate all’aperto. Il 17 luglio sarà invece la volta di due grandi artisti bresciani delle 7 note: Ettore Giuradei e Paolo Milzani. Il primo ad esempio non è ancora un trentenne che, giusto per far capire di che pasdta è fatto, ha già alle spalle una partecipazione al Premio Tenco nel 2008.

Gli appuntamenti proseguiranno poi anche nei mesi di agosto e settembre; anzi, proprio il 19 settembre, ci sarò la serata di chiusura. Un modo insomma per salutare tutti insieme l’estate.

Festa di Radio Onda d’Urto: ecco i dati per cui non dovrebbe essere spostata da Brescia

afterhours2.jpgTra l’entourage che gravita attorno a Radio Onda d’Urto e la Loggia, in particolare il vicesindaco leghista Rolfi, è guerra aperta oramai da mesi, si sa. Il secondo sembra essersi deciso a non concedere più ai primi alcuno spazio cittadino per organizzare l’oramai più che tradizionale festa estiva (che quest’anno aveva come gruppo di punta gli afterhour qui in foto), che una volta era tenuta nella zona industriale della vecchia motorizzazione civile ed ora invece già da qualche anno si tiene nella periferia bucolica nei pressi di via Serenissima.

Nei giorni scorsi è stata organizzata una conferenza stampa in cui Umberto Gobbi, uno degli organizzatori della festa, ha tirato le somme con dati alla mani di come si è svolta anche quest’anno la festa, smontando in buona sostanza tutte le accuse e le dicerie che hanno animato lo scontro con la Loggia.

Innanzitutto i costi per la pulizia. La Loggia aveva stimato una spesa di circa 6.000€ per i 17 giorni di festa ed aveva preteso 2.600€ di anticipo. L’Aprica, società che si è poi occupata nella realtà dello smaltimento rifiuti e della pulizia, ha quantificato in 1.425€ i costi attribuibili alla festa, ed ha obbligato perciò l’amministrazione comunale a restituire il surplus che già era stato richiesto. L’Aprica peraltro si è anche complimentata con gli organizzatori per l’elevata quantità di raccolta differenziata effettuata all’interno della festa.

Inquinamento acustico. E’ stato calcolato che il livello di decibel della festa è stato mediamente, nell’arco delle oltre 2 settimane, di circa 10 decibel al di sotto del limite massimo consentito. Anche qui insomma poco da dire.

Sorveglianza. Gobbi ha mostrato come nei giorni della festa non vi siano stati episodi di intervento delle forze dell’ordine e di come tutto si sia sempre svolto in modo assolutamente regolare. Perciò, secondo Gobbi, i costi per lo spiegamento delle forze dell’ordine in quelle serate è da addebitare ad una scelta sbagliata da parte dell’amministrazione comunale, di cui perciò non si deve caricare di responsabilità la festa o la radio.

Brescia: spettacoli e mostre sold out per la notte bianca, ed i negozi restano chiusi

notte_bianca_brescia_2009.jpgNon c’è che dire, l’affluenza di bresciani (e non) per la notte bianca di sabato è stata fuori dal comune. Pur arrivando presto la quantità di auto parcheggiate in ogni dove non mi ha lasciato fin da subito nessun dubbio. Così, mi sono armato di pazienza e di scarpe comode e mi sono fatto una discreta passeggiata per raggiungere il centro cittadino.

Qui ho trovato un vero fiume di persone che occupavano in particolare le 3 principali piazze cittadine: piazza Loggia, piazza Duomo (ma qui la gente era venuta per le bancarelle tedesche e austriache) e piazzale Arnaldo, una volta tanto non preda dell’aperitivismo snob bresciano.

Ciò che però più di ogni altra cosa mi ha colpito è stata l’impressione di una città che si risveglia da un lungo letargo per partecipare a qualcosa che sia di spiccato senso culturale e non solo commercial-botteghiero.

Già perchè chiunque fosse a Brescia sabato sera se n’è reso conto: migliaia di persone che passeggiavano, si fermavano a guardare artisti che si esibivano in strada (a proposito, ottimo davvero il gruppo dei beatlesiani in piazzetta vescovado, oltre naturalmente a Renga), entravano nei luoghi più o meno classici di esposizione di mostre (dal museo Santa Giulia fino ad alcune chiese del centro) o comunque osservavano opere d’arte esposte en plain air (molto belle quelle di Anna Gabbiani e Rita Siragusa nella rassegna “Arteingenua”).

Poi, diciamocelo in tutta franchezza, con i negozi chiusi non c’era nemmeno la tentazione dello shopping notturno a fare da concorrente.