Una sola tenda per avvicinare tutti i popoli

tendadeipopoli.jpgAria di natale in giro, e come da 25 anni a questa parte la piazzetta accanto alla chiesa di San faustino a Brescia viene pacificamente occupata e animata dalla “tenda dei popoli”.

La tenda, che rimarrà montata fino a domenica 12 dicembre, sarà il luogo d’incontro di ben 40 associazioni di volontariato presenti a Brescia e nel bresciano. la manifestazione cresce di anno in anno per numero di aderenti e per le capacità che sa esprimere il variegato mondo del no-profit della leonessa, che agisce costantemente sottotraccia, quasi nascosto, ma che può contare su di una vastità di operanti come poche altre città.

Sotto la tenda anche quest’anno prenderanno posto associazioni di vario genere, laiche e religiose, locali ed internazionali, tutte però unite dalla volontà di operare con il solo scopo benefico per le popolazioni del mondo che vivono in condizioni di povertà, di guerra e di disagio.

Il tema di questa edizione che celebra il mezzo secolo della “tenda” ha il titolo “Custodire la Terra per coltivare la pace”. Ogni giorno la tenda ospiterà significativi eventi e angoli di vendita di prodotti dell’artigianato tipico oltre che libri, al fine di far conoscere quali siano i problemi che affliggono milioni, anzi miliardi di persone, e magari proprio in occasione del Natale unire il lato dilettevole dello shopping con il lato utile di dare una mano a chi opera costantemente a favore dei più deboli.

Uno dei momenti più toccanti di questa edizione sarà certamente quella del 9 dicembre con il medico bresciano di Emergency Marco garatti che parlerà della condizione attuale dell’Afghanistan e della sua durissima esperienza diretta in quel paese, che lo ha visto addirittura arrestato e sospettato di combutta con i guerriglieri talebani del paese insieme ad altri operatori e poi fortunatamente liberato dopo una solidarietà di massa che ha portato alla luce la grande attività umanitaria svolta da lui e dall’associazione.

La tenda resterà aperta dalle 16 alle 19 nei giorni feriali e dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 nei feriali. Per avere informazioni più dettagliate sul programma dell’edizione 2010 della tenda dei popoli è possibile consultare il sito www. tendadeipopoli.it

La tenda dei popoli compie un quarto di secolo

solidarietà.jpgLa famosissima Tenda dei Popoli torna anche quest’anno, nel consueto periodo prenatalizio, per la 25ema volta. Come sempre la tenda sorgerà in piazzetta S.Faustino, lungo l’omonima via, proprio nel mezzo tra la facoltà universitaria di Economia e Commercio, la facoltà di Giurisprudenza e la segreteria studenti dell’Università di Brescia.

La Tenda riunisce il mondo delle associazioni bresciane che si impegnano quotidianamente nel supporto delle popolazioni più svantaggiate del pianeta. Così anche quest’anno dal 5 al 13 dicembre i gruppi di volontari presenteranno all’interno della tenda le loro proposte di solidarietà, i prodotti in vendita (la cui totalità fa parte del circolo del commercio equo e solidale), spesso oggetti di piccolo artigianato dei paesi dove sono attivi i vari progetti, e poi ancora libri e stuzzichini.

Gli incontri ed i dibattiti si terranno invece nella in una sala ad hoc dell’istituto Piamarta. L’orario solito di inizio degli incontri stessi è fissato per le ore 20.30.

Il tema conduttore di tutte le iniziative di quest’anno sarà la crisi economica, ed il suo modo di colpire diversamente a seconda del luogo e dell’humus culturale della gente che vi abita. Naturalmente con un occhio di riguardo ai cittadini ed ai territori del cosiddetto terzo mondo.

Per ulteriori informazioni e per poter conoscere dettagliatamente l’intero programma è possibile consultare il sito internet della manifestazione: www.tendadeipopoli.it