Festa della Radio: si chiude con Africa Unite e Baustelle

baustelle.jpgNon c’è che dire. Questa è stata davvero una grandissima settimana musicale alla Festa di Radio Onda d’Urto. Ieri sera Nina Zilli, una voce fantastica. L’altro ieri i 3 Allegri Ragazzi Morti, carichi come non me li aspettavo. Martedì i meravigliosi Nofx, solamente un’oretta e mezza di concerto, ma che spettacolo! C’erano più di 8mila persone a sentirli, cosa mai vista alla festa di radio Onda d’Urto. Forse il punk non è ancora deceduto del tutto.

Adesso cosa ci riservano questi ultimi 2 giorni? Altre 2 grandissime band italiane. Questa sera tocca ai migliori (almeno per me) interpreti della musica reggae nostrana: gli Africa Unite. Bunna, Madaski e compagni, in giro per la penisola e oltre dal lontanissimo 1981, continuano ad essere fedeli alla linea e a riproporre quel pizzico di Giamaica che, visto l’afa bresciana di questi giorni, non sembra essere poi così distante da noi. Ingresso con sottoscrizione da 10€ a partire dalle ore 19.

Sabato invece grande chiusura dell’area feste di via Serenissima. A spegnere le luci sul palcoscenico principale arrivano i Baustelle, prestigiosissima rock band italiana che con i suoi ultimi 2 album (“Amen” e “I mistici dell’Occidente”) ha guadagnato sempre più larghe fette di pubblico, riuscendo nel frattempo nel non facile compito di ricevere gli apprezzamenti della critica. Ad aprire il loro concerto un’altra nota indie rock band: i torinesi Perturbazione. Ingresso con sottoscrizione da 15€ a partire dalle ore 19.

Festa di Radio Onda d’Urto: manca poco al via

nofx.jpgPuntuale come il più classico dei temporali estivi che serve a dare un pò di meritata frescura arriva anche quest’anno la Festa di Radio Onda d’Urto, conosciuta in realtà dai bresciani come “festa della radio”, senza bisogno di specificare quale sia.

Anche quest’anno, nonostante le ritrosie iniziali da parte dell’amministrazione comunale, è stata concessa l’ormai consueta area feste di via Serenissima, zona S.Eufemia. Anzi, dopo un lungo braccio di ferro è stato firmato un accordo triennale con la radio per quell’area.

La festa di Radio Onda d’Urto è probabilmente l’evento musicale più importante del bresciano; anzi, a dire il vero si tratta di una serie lunghissima di eventi perchè quest’anno la festa inizia il 12 agosto e terminerà il 28. Si tratta di 16 giorni di concerti di prim’ordine, con una settimana conclusiva da leccarsi i baffi (sopratutto per NOFX e Baustelle). Per la precisione, e solo citando alcuni di quelli che si esibiranno sul palco principale:

12 agosto: Calibro 35

13 agosto: direttamente dalla Giamaica, Anthony B

14 agosto: Tying Tiffany

15 agosto: Teatro 19

16 agosto: Buzzcocks

17 agosto: Alborosie

18 agosto: la band lanciata da Spreengsteen, i Gaslight Anthem

19 agosto: sulle ceneri dei Prozac+, i Sick Tamburo

20 agosto: Teatro degli Orrori

21 agosto: 99 Posse

22 agosto: Big D the kids table

23 agosto: Andrea Rivera con il suo spettacolo “me li suono e me la canto”

24 agosto: i grandissimi NOFX

25 agosto: Tre allegri ragazzi morti

26 agosto: Nina Zilli

27 agosto: Africa Unite

28 agosto: gli headliner italiani della festa, i Baustelle

Neanche una sera di pausa insomma, e neanche una sera in cui ci si possa annoiare. I biglietti variano dai 3€ ai 15€, a seconda della serata. I cancelli verranno aperti alle ore 19:00. Non sono previste le prevendite. I biglietti si acquisteranno direttamente all’ingresso sera per sera. E’ comunque possibile sottoscrivere l’abbonamento per poter entrare ogni sera alla festa al prezzo ridotto di 35€.

Per ulteriori info è possibile consultare il sito: http://festaradio.org