Cento candeline per il Brescia. Gli ultras festeggiano

volantino_festa_centenario_brescia.jpgNel 2011 il Brescia Calcio può soffiare sulle 100 candeline poste idealmente su di una gigantesca torta di compleanno, ed era tutto sommato prevedibile che anche gli ultras, in particolare il gruppo “1911” che costituisce il più nutrito ed organizzato gruppo ultras della Leonessa, organizzassero degni festeggiamenti per la ricorrenza.

Così, tra il 20 aprile e il 1 maggio l’area degli spettacoli viaggianti di San Polo, in via Borgosatollo, diventerà il teatro di un via vai di nomi illustri dello sport e della musica, oltre che il cuore pulsante di una città che per i ragazzi in maglia biancoblu con la V sul petto batte ancora molto forte, anche se i campioni alla Baggio o alla Guardiola oggi non ci sono.

La serata inaugurale sarà interamente dedicata alle glorie sportive di questi 100 anni; sul palco, oltre al Presidente Corioni, a mister Iachini ed ai giocatori attuali anche i vecchi campioni che hanno corso su e giù per il Rigamonti decenni e decenni fa.

Poi la musica: tra i tanti il 21 tocca a Tonino Carotone, supportato dai bresciani (e bravissimi “4 axid butchers”), il 27 agli Statuto (che al mondo del calcio hanno dedicato vari pezzi del loro repertorio ventennale), il 29 gli “A toys Orchestra” ed il 30 il padrone di casa musicale: Charlie Cinelli.

Molti anche i momenti di approfondimento, dal film “E’ stato morto un ragazzo” di Filippo Vendemmiati all’incontro  con il padre di Gabriele Sandri, tifoso laziale ucciso da un agente della Polizia con un colpo di pistola all’Autogrill di Arezzo.

Brescia saluta il 2010

450635_happy_new_year_3.jpgQuestione di poche ore e potremo salutare questo 2010. Com’è stato il vostro? Spensierato, felice, triste? Il mio, per quanto possa importare, sopratutto impegnativo. In ogni caso, sia che vi sia piaciuto sia che non vediate l’ora di chiudergli la porta in faccia, questa sera sarà il momento di voltare pagina sul calendario ed entrare nella seconda decade del millennio.

Anche a Brescia, come del resto in ogno altra parte d’Italia, i modi per salutare il 2010 non mancano. Buona parte dei bresciani resterà con gli amici, magari con una bella cena in casa (viste le ristrettezze economiche del momento) che spesso assume i contorni di un “richiamino” dei pasti natalizi appena trascorsi. Altri, certamente una minoranza, lascerà la propria casa e si dirigerà chi all’estero, chi in paesi esotici a godersi il sole ed il caldo e chi infine inaugurerà il 2011 in montagna magari con una bella sciata.

Per chi purtroppo non potrà trascorrere altrove questo Capodanno ecco alcune interessanti proposte  a due passi da casa. A farla da padrone a Brescia e provincia è la formula cena+ingresso in discoteca (non il mio genere, ma qui va per la maggiore), così ad esempio il Pagodino (zona Castello) propone una cena a 80€, mentre il solo ingresso in discoteca costa 30€. Il Circus Beat Club (che apre i battenti alle ore 23 per permettere una cena a casa o da qualche altra parte) prevede biglietti d’ingresso da 20€ in prevendita e 25€ se acquistati sul posto. Il Papero e Fragole chiede invece un contributo di 85€ per cena più discoteca. Chi invece non è tipo da discoteca può orientarsi verso la Latteria Molloy o il Vinile 45. La prima non ha costi d’ingresso (!) se non la sottoscrizione della tessera Uisp (da richiedere preventivamente a latteria.molloy@gmail.com) e farà suonare sul suo palco Monolithic, Halloweem trash party e la Cassonetto crew per il djset. Al Vinile 45 toccherà a Marco Obertini ed al suo dj set (ingresso gratuito previa presentazione di tessera arci, sottoscrivibile anche in loco).

Qualunque sia la vostra scelta sul questo Capodanno vi auguro un 2011 splendente e ricco di soddisfazioni. Ci risentiamo l’anno prossimo.