Brescia piange per Giulia.

loveparade.jpgQuesto non sarà un post come gli altri. Oggi niente feste, concerti, politica o simili. Ogni tanto ci si deve fermare e stare in silenzio, unendoci al dolore di altri, che per certi aspetti è anche dolore nostro.

Lo scorso weekend una ragazza bresciana, studente fuorisede in quel di Milano, si stava godendo con un’amica il meritato viaggio estivo per staccare la spina dalle fatiche universitarie. Amava la musica, quella techno in particolare. Il caso ha voluto che, proprio mentre girava l’Europa in compagnia di Irina, a Duisburg, città già tristemente nota in Italia per fatti legati alla criminalità organizzata, si stava svolgendo la Love Parade. Si tratta del più grande raduno di musica elettronica d’Europa, che attira ad ogni edizione tanti, tantissimi appassionati.

Tra di loro quest’anno il caso ha voluto che ci fosse anche Giulia. Sempre lo stesso caso ha voluto che Giulia ed Irina si trovassero sotto il tunnel che fungeva da ingresso alla festa proprio nel momento di massima ressa, quando, per cause ancora da accertare appieno, la calca si è fatta pressante. Troppo pressante per le due povere ragazze. Il caso ha voluto che Giulia avesse la peggio e che Irina invece, seppur con un grandissimo spavento, se la cavasse senza riportare danni fisici irreparabili. Giulia è morta lì, in una fabbrica dismessa, a pochi passi da un’amica ed a migliaia di km dalla famiglia.

Tutto questo è accaduto per caso. Ma la disorganizzazione del momento (persino il sindaco di Duisburg è stato a un passo dal linciaggio quando ha deposto dei fiori nel tunnel del misfatto quasi senza che la polizia se ne accorgesse) e il rimpallarsi di responsabilità che ha fatto seguito al decesso di Giulia, quelli no, non sono un caso. Non so se era una tragedia annunciata (temo di si); certamente era evitabile.

Piazza Duomo: arriva l’arzillo 81enne Burt Bacharach. A fargli da spalla la cantante Karima

burt.jpgSuonerà domani sera nella splendida conrice di Piazza della Loggia il compositore americano (ma di origini tedesche) Burt Bacharach. Un nome che è praticamente una leggenda della musica, non solo al di là dell’Atlantico. Bacharach ha infatti vinto nella sua pluridecennale carriera premi ambitissimi da qualunque artista-professionista dell’ambito musicale: ben 3 sono stati infatti gli Oscar vinti (2 nel 1970 ed 1 nel 1982), e il doppio, cioè 6, i Grammy conquistati.

Un palmares insomma che lo precede e che certifica, qualora ve ne fosse stato bisogno, la capacità di questo grande maestro di asprimersi attraverso le note.

La performance dello statunitense Bacharach si inserisce nel più vasto programma del “Brescia Summer Festival”, che porterà importanti artisti di livello internazionale a suonare per i cittadini della Leonessa d’Italia. Il 14 luglio migliaia di appassionati hanno già potuto seguire dal vivo la voce “black” di Tracy Chapman (davvero una splendida esibizione la sua), mentre sabato 25 luglio toccherà finalmente a Lenny Kravitz, il quale aveva già dato forfait qualche settimana addietro per alcuni problemi fisici.

Bacharach, per la sua esibizione, potrà contare sul supporto della cantante Karima, nata artisticamente con il programma “Amici” e pian pano affermatasi fino a conquistare il secondo posto nella categoria “proposte” del Festival di Sanremo, edizione 2009, dove la stessa si è peraltro già esibita con Burt Bacharach e Mario Biondi.

Insomma, un occasione da non perdere per gli amanti della buona musica, con prezzi non esattamente popolari, ma tutto sommato adeguati alla qualità (min. 34€+ prevendita).

Brescia a passo di tartaruga.

slowtime.jpgÈ la tartaruga il simbolo adottato da SlowTime, un’associazione di promozione culturale che ha realizzato un’iniziativa e un sito molto interessanti, definendo 6 itinerari turistici in Brescia pensati per essere accessibili anche a chi ha problemi motori o si muove in carozzella.
Sul sito, oltre ai 6 itinerari dettagliati, completi di mappe e di livelli di difficoltà, sono presenti anche due elenchi rispettivamente di locali e di alberghi accessibili: per i locali viene indicato se la soglia è a raso strada o se vi sono pochi centimetri da superare per entrare, se sono presenti servizi igienici attrezzati e se in prossimità si trovano parcheggi per disabili; per gli alberghi viene indicato il numero delle camere attrezzate presenti, ma nella lista sono comprese soltanto le strutture accessibili in ogni parte, dalle sale riunioni, al bar, al ristorante, ecc.
Inoltre vi è anche un form attraverso il quale si possono segnalare eventuali barriere architettoniche incontrate e non segnalate nei vari itinerari.
Gran bella iniziativa, e uno stimolo, anche per chi può camminare normalmente, a riappropriarsi di tempi lenti, che permettano di gustare appieno le bellezze artistiche e culturali del territorio, e di sottrarsi per un po’ alla frenesia che spesso domina le nostre vite.

Troppo sole? Ma non sei solo!

tropposole.jpgAbbiamo appena girato la boa del 15 luglio e siamo di diritto entrati nel periodo del solleone.
Il solleone, infatti, etimologicamente è il periodo dell’anno che va da metà luglio a metà agosto, quando il Sole si trova nella costellazione del Leone.
E si sente! Le temperature sono molto alte su tutta la penisola, in città poi, con la presenza relativamente scarsa di verde, l’inquinamento provocato dalle auto, l’asfalto e il cemento arroventati dal sole, l’afa spesso raggiunge livelli davvero fastidiosi.
Per le persone anziane, quello che per altri è solo un fastidio, può diventare una situazione pericolosa per la salute.
Il comune di Brescia ha preparato un opuscolo, intitolato appunto “Troppo sole? Ma non sei solo!” su cui, come sul sito , si ricordano le semplici precauzioni da prendere per difendersi dal troppo caldo:

• “Evitare di uscire all’aria aperta nelle ore più calde della giornata, tra le ore 11 e le ore 18
• Limitare l’attività fisica intensa
• Indossa indumenti leggeri, non aderenti, di fibre naturali, di colore chiaro e riparati il capo dal sole con un cappello
• Arieggia la casa durante le ore più fresche e chiudi finestre e imposte durante le ore più calde
• Se usi un ventilatore cerca di posizionarlo in alto e non direzionare il flusso d’aria verso di te
• Se non disponi di locali freschi cerca di trascorrere almeno alcune ore al giorno in un ambiente climatizzato presso le apposite strutture del Comune come ad esempio i Centri Diurni per Anziani, Centri Anziani e Biblioteche attrezzate
• Bevi molti liquidi (almeno 1,5 litri al giorno) anche se non hai sete
• Evita bevande gasate, zuccherate e troppo fredde. Evita inoltre le bevande alcooliche e il caffè che aumentano la sudorazione, hanno un effetto diuretico e contribuiscono alla disidratazione
• Fai pasti leggeri, preferendo la pasta, la frutta e la verdura alla carne e ai fritti
• In caso di cefalea provocata da un colpo di sole o di calore, fare subito impacchi con acqua fresca”

E i sintomi da non sottovalutare:

• “Mal di testa
• Debolezza
• Senso di svenimento
• Nausea e sete intensa
• Crampi muscolari
• Confusione mentale
• Dolori al torace
• Tachicardia
• Temperatura corporea elevata
• Perdita di coscienza”

In caso di dubbio, chiamare subito la Croce Bianca al 030 35118.
Sul sito si trovano anche le liste delle associazioni che si occupano di anziani e l’elenco dei centri climatizzati, dove andare a cercare un po’ di sollievo dalla canicola.

Figaro qua, Figaro là

rossini.jpgPer gli amanti dell’Opera, è iniziata la prevendita dei biglietti per la rappresentazione che si terrà il 28 e il 30 luglio nel chiostro di San Salvatore, all’interno del Museo di Santa Giulia.
E’ il decimo anno consecutivo che l’associazione culturale Sinergica realizza Operadestate,una manifestazione musicale a scopo benefico, il cui ricavato va alla Fondazione Scuola Nikolajewka di Mompiano.
Quest’anno torna il Barbiere di Siviglia, una delle opere più  popolari e amate della nostra tradizione operistica.
Il direttore artistico e direttore d’orchestra è, come sempre, Giovanna Sorbi, bresciana, pianista, direttore d’orchestra e docente al conservatorio, che nel 2003 ha creato la Brixia Symphony Orchestra.
I prezzi dei biglietti volutamente contenuti favoriranno l’affluenza  del pubblico, che potrà  entrare nell’affascinante cornice del Chiostro di San Salvatore  dall’ingresso di via Giovanni Piamarta. Nella stessa via gli spettatori potranno parcheggiare gratuitamente presso il Convento dei Saveriani.

Tutte le informazioni sul sito del comune

girandoLA NOSTRA CITTA’

brescia.jpgLa nostra città è veramente ricca di iniziative che, soprattutto in Estate, invogliano ad uscire, incontrare gli amici, cercando un po’ di fresco e facendo qualcosa di divertente.
Inoltre, pur non essendo particolarmente nota dal punto di vista turistico, forse perché non abbastanza valorizzata, Brescia è ricca anche di bellezze storiche, naturalistiche e architettoniche, tanto che non è raro sentir dire da chi viene in città per la prima volta frasi del tipo: “Non immaginavo che Brescia fosse così bella!”

Questa nuova iniziativa, promossa dal Comune, rappresenta uno stimolo per recarsi in diversi luoghi della città, sia del centro storico che delle zone più periferiche e scoprire o rivedere piazzette caratteristiche e alcuni dei numerosi parchi cittadini.
L’evento, denominato  girandoLA NOSTRA CITTA’, inizia questa sera e fino a venerdì prevede ogni sera uno spettacolo di musica o cabaret, a turno in una delle cinque circoscrizioni, per terminare poi sabato con cinque spettacoli in contemporanea.

Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21 e l’ingresso è gratuito.

Sul sito del comune il programma completo.

Che pizza questo week-end!

pizza.jpgNo, non intendo dire che sarà un week-end noioso, tutt’altro!
Mi riferivo al 1° Festival della Pizza, iniziato il 5 luglio e che si concluderà domenica all’ex campo sportivo militare Campo di Marte.
Il festival è organizzato dall’associazione culturale Amore Pizza & Fantasia, che ha come obiettivo la diffusione e valorizzazione della cultura alimentare, in particolar modo della pizza, e dei prodotti tipici dei diversi territori nazionali.
Tutti i giorni dalle 10 alle 24 sotto i tendoni 10 pizzerie, 4 bresciane, 4 campane e 1 proveniente dal Belgio, preparano pizze per tutti i gusti. È presente anche un forno per celiaci.
Per quanto riguarda gli spettacoli serali, sabato 11 luglio si potrà ascoltare musica blues con i  Mavalà, mentre domenica 12 luglio chiuderà la manifestazione uno spettacolo di cabaret con Andrea Sambucco e Enrique Balbotin di  “Colorado Cafè”. Sono inoltre previste animazioni per bambini.
Parte del ricavato della manifestazione verrà devoluto in favore dei terremotati d’Abruzzo.

L’estate al parco

parco.jpgIn estate in città il caldo e l’afa sono particolarmente fastidiosi, lo sappiamo, per fortuna Brescia è  ricca di spazi verdi, dove cercare un po’ di sollievo e di arietta fresca.
Sono tanti i parchi cittadini, come ad esempio il parco Tarello, a Brescia 2, inaugurato due anni fa, che ricopre 10 ettari di superficie con prati, piante, vasche d’acqua, anche se forse per il momento è ancora un po’ sguarnito, il parco Zarz, con giochi per i bambini, campo di calcetto e di pallacanestro,  il parco Castelli che ha anche i campi da bocce, tavolini e pergolati, il parco Ducos con il laghetto e le paperette e molti altri anche più piccoli ma non meno gradevoli.
Tradizionalmente ai parchi vanno le mamme o le nonne con i bambini, gli anziani che si siedono a chiacchierare sulle panchine, i fidanzati in cerca di un angolo riservato, i ragazzi a giocare dopo la scuola. In quelli più grandi anche famiglie a fare pic-nic o a prendere il sole sull’erba.
Ultimamente però pare che i nostri concittadini vadano sempre meno ai parchi, forse preferiscono il lago, e che i parchi siano frequentati soprattutto da  stranieri. È vero? Cosa ne pensate?

(foto comune di Brescia)

Hai voluto la bicicletta?

ciclismobrescia.jpgTorna anche quest’anno lo storico appuntamento con il trofeo ciclistico “Città di Brescia”, dedicato a grandi politici e imprenditori della nostra città ma soprattutto grandi appassionati di questo sport come Rino Fiori, Gianni Savoldi, l’ex-sindaco Bruno Boni.

Domani sera, alle 20,15 partirà l’affascinante gara in notturna, che si snoderà su un circuito ormai consolidato, con partenza e arrivo sul colle Cidneo, al Castello di Brescia.
Organizzata dal  Gruppo Sportivo “Città di Brescia” , questa competizione internazionale riservata alle categorie Elite e under23 può essere considerata come un trampolino di lancio verso il ciclismo professionista.

Già da oggi pomeriggio vi saranno modifiche alla viabilità attorno alla zona di gara, sia per le automobili che per gli autobus. Per informazioni dettagliate sulla viabilità si può consultare il sito del comune

1, 2, 3… Castello!

123castello.jpgLa scuola o l’asilo sono finiti e le vacanze al mare o in montagna sono ancora lontane? I bambini si annoiano e bisogna inventarsi qualcosa per tenerli occupati e farli divertire?
Il comune di Brescia può dare una mano, con questa iniziativa che, partita a metà maggio, continua ancora fino al 12 luglio e poi riprenderà a settembre.
Si tratta di una serie di eventi e di attività ludiche ed educative organizzate nell’area del Castello e rivolte ai bambini e alle famiglie di Brescia e provincia ed è un’occasione anche per visitare i luoghi storici del colle Cidneo e per imparare a considerare quelle mura ricche di storia, non soltanto come sede di musei, un po’ lontane dalla vita quotidiana, ma come  luogo d’incontro e centro pulsante di attività cittadine.

Ogni giorno sono previsti due appuntamenti: alle 15 con Un mondo di gonfiabili e alle 17 con Merenda al Castello e Libri a merenda.

Sabato 11 luglio poi il castello si trasformerà in un’arena dell’antica Roma, dove i bambini vestiti da antichi romani potranno sfidarsi a duello e rivivere l’atmosfera dei tempi di Cesare e di Pompeo
Domenica 12 luglio si festeggerà invece nientemeno che il compleanno di Asterix, e si potrà soffiare sulle 50 candeline della torta insieme a tutti i personaggi del famoso villaggio gallico.

Non solo l’ingresso agli eventi è completamente gratuito, ma per i giorni di evento è prevista anche una navetta gratuita per raggiungere il Castello e una buona merenda per tutti i bambini.

Per maggiori informazioni ecco il sito dell’iniziativa http://www.unoduetrecastello.it