Brescia Calcio: un gran Saba(to) con la Ternana

bresciacalcio.pngVittoria importante nell’ultima giornata di campionato per il Brescia Calcio. Vittoria risicata ma quantomai utile per acciuffare la zona play-off.

Le rondienlle, orfane di Caracciolo e Daprelà, hanno optato per il modulo con Corvia punta centrale ed alle sue spalle Rossi ed il brasiliano Saba.

Proprio quest’ultimo si è rivelato quale match winner, insaccando alle spalle del portiere della Ternana su calcio di punizione a pochi centimetri dal palo.

La vittoria è arrivata, pur se di misura, anche a seguito di una prestazione nel complesso convincente, con un Brescia più pimpante e più volte pericoloso rispetto agli avversari.

Il gol e la gran prestazione di Saba valgono l’aggancio del sesto posto in classifica. Si sa che il campionato di B è lunghissimo e a novembr enon è ancora il momento di tirare le somme, ma la vittoria mancava in casa della leonessa da un mese e quella contro la Ternana potrebbe diventare la molla psicologica in grado di sbolccare tutto il potenziale bresciano.

Il prossimo turno vedrà il Brescia impegnato al Manuzzi di Cesena. Incrociamo le dita e continuamo a tifare.

Piazza Rovetta: stop al “cubo bianco”. In arrivo un parco giochi

cubo bianco.jpgLa situazione di Piazza Rovetta continua a far discutere e sembra non trovare mai una soluzione conclusiva.

Sembra infatti che dopo lo smantellamento della struttura metallica che ospitava alcune bancarelle (più di 2 anni fa!) ed il famoso progetto del “cubo bianco” (aula studio futuristica per universitari), all’orizzonte ci sia invece la realizzazione di un mini parco giochi per bambini.

Purtroppo quello che dovrebbe essere uno dei principali biglietti da visita della nostra città si dimostra essere uno dei talloni d’achille di questa amministrazione.

Oltre alla tristezza del fondo in erba sintetica (quella naturale evidentemente non va molto di moda e c’è il rischio che nelle fotografie non esca poi così bene, meglio un pò di plastica), stando a quanto riportano i giornali dovrebbe venire allestito anche un piccolo teatrino ed un laboratorio per burattini. Ma la sorpresa è addirittura la presenza di una nursery per l’allattamento. Tutto attorno panchine “pieghevoli” come le poltrone dei cinema.

Il parchetto poi non ha nemmeno una data di scadenza. Resterà probabilmente finchè non vedrà la luce il cubo bianco, che però per essere realizzato necessita di quasi 2 mln di Euro, e di questi tempi si sa che non è una cifra facile da raggranellare. Se il progetto del “cubo bianco” non troverà a breve la luce a causa della mancanza di fondi, mi sembra che la “toppa” del mini parco giochi sia quasi peggio del buco.

Il costo dell’operazione “mini parco giochi” è abbastanza contenuta (40mila Euro circa), ma questo non basta per renderla oculata. Piazza Rovetta, dopo più di 2 anni di abbandono a sè stessa, viene liquidata con una soluzione raffazzonata da 4 soldi, che stride troppo con i progetti faraonici che la Giunta ha portato avanti a lungo e che mai hanno visto la luce e forse nemmeno mai la vedranno.

Se la soluzione finale al “problema Piazza Rovetta” è questa, tanto valeva immaginarla e realizzarla con 2 anni d’anticipo, senza investirci tempo, energie e soldi (pubblici) con concorsi e progetti architettonici rivelatisi inutili.