I bresciani temono lavoro, traffico e ambiente

Caffaro.jpgIn vista delle prossime elezioni amministrative per il ricambio della giunta cittadina è stato interessante leggere durante lo scorso weekend di un’indagine Ipsos fatta sulle preoccupazioni dei bresciani.

Com’era prevedibile la principale paura tra i residenti della leonessa è quella per il futuro del lavoro e dell’economia.

Al secondo posto però, almeno per me, è risultato che l’altra grande preoccupazione made in brescia è il traffico. Lungi dall’essere l’omaggio ad una celebre battuta del personaggio di Jhonny Stecchino, il traffico e la viabilità, sopratutto se abbinati alla terza preoccupazione ovvero l’ambiente, sembra abbiano spodestato la preoccupazione per la sicurezza (scivolata solo al quarto posto posto, al 22% ed a parimerito con l’efficienza aministrativa), vero e proprio cavallo di battaglia della propaganda politica leghista nostrana.

Si tratta di un dato sociale non da poco, che dimostra i cambiamenti intercorsi a Brescia in soli 5 anni.

E il giudizio su com’è cambiata la citta? Lo stesso sondaggio ci dice che per i bresciani i giudizi positivi si concentrano su attività culturali e trasporti pubblici, quelli negativi invece riguardano invece welfare, traffico, sicurezza e funzionamento degli uffici amministrativi.

Insomma, se le premesse sono queste, sembra che nella prossima campagna elettorale la carne al fuoco sarà molta. Staremo a vedere chi saprà cuocerla meglio.

I bresciani temono lavoro, traffico e ambienteultima modifica: 2012-11-12T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento