Radio Onda d’Urto: si comincia con 99 Posse e Caparezza

caparezza.jpgTutto pronto. Questa sera si apriranno finalmente i battenti sull’edizione 2012 della Festa di Radio Onda d’Urto, LA “festa della radio” per eccellenza a Brescia.

Le prime due serate promettono nomi di primissimo piano del panorama rap italiano. Ad aprire le danze il gruppo probabilmente più “antagonista” della penisola: i 99 Posse. Pur orfani della magnifica Meg i napoletani (per l’occasione accompagnati da La Pegatina) non sfigureranno certo.

Al termine del concerto, in Tenda Blu si esibiranno alcune glorie nostrane dal malsano ma ben assortito due Dellino Farmer e Piergiorgio Cinelli fino al cantautore Ettore Giuradei.

Domani sera la serata che probabilmente otterrà il maggior numero d’ingressi. Sul palco principale arriva Caparezza. Già lo scorso anno la sua esibizione fu memorabile con una quantità di pubblico che mai avevo avuto modo di vedere nell’area di via Serenissima. Se quest’anno riesce a fare il bis eguagliandosi, allora è proprio il caso che Brescia inizi seriamente a pensare di conferirgli la cittadinanza onoraria.

Biglietti popolari per entrambi gli spettacoli: 10€ per i 99 Posse e 13€ (biglietto SIAE) per Caparezza. A conferma che a Brescia per avere ottima musica non occorre necessariamente sborsare cifre da capogiro. I cancelli aprono alle 19.

Brescia Calcio: al via la campagna abbonamenti

bresciacalcio.pngLa serie B scalda i motori. Pochi giorni fa è stato sorteggiato l’intero campionato che, salvo, squalifiche e retrocessioni dell’ultimo minuto per i vari casi legati al calcioscommesse, vede il Brescia impegnato nella prima partita in trasferta a Crotone.

Nel frattempo si segnalano anche alcune positive novità nel campionato cadetto. Una su tutte è lo stop “lungo” a Gennaio; giocatori e tifosi non dovranno restare al freddo più intenso nel primo mese dell’anno. Poi basta ad insensati turni infrasettimanali al mercoledì. Deo gratia.

Ma veniamo agli abbonamenti. I neo abbonati per i settori “curva nord” e gradinata bassa dovranno versare solo 80 euro. I vecchi abbonati che invece intendono rinnovare l’abbonamento anche quest’anno per questi settori, se lo faranno entro il 24 agosto, pagheranno 10€ di meno. Prezzi assolutamente popolari quindi.

I sottoscrittori degli abbonamenti peraltro avranno anche la possibilità di acquistare con il 50% di sconto la tuta ufficiale della squadra per il campionato 2012/2013, al prezzo quindi definitivo di 55€. Riceveranno inoltre una bandiera esclusiva.

La campagna abbonamenti inizia proprio oggi (6 agosto) e resterà aperta fino al 28 settembre (ma ricordatevi, se siete vecchi abbonati, la data del 24 agosto per ottenere lo sconto). Gli abbonamenti saranno sottoscrivibili presso la sede del Brescia calcio (via Bazoli) dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18 con orario continuato.

Samuele Bersani chiude Tener-a-mente

vittoriale.jpgUltimo appuntamento per la rassegna Tener-a-mente quello di questa sera a Gardone Riviera. Il sipario quest’anno, dopo aver avuto l’onore di ospitare sul proprio palco artisti quali Paolo Conte e De Gregori, calerà sulle note del cantautore emiliano Samuele Bersani.

Il concerto di Bersani è un gradito ritorno dopo l’ultimo tour datato ormai 3 anni fà, e la tappa bresciana e gardesana si inserisce nella più ampia tournè “psyco”, dal nome del suo ultimo album composto da 28 canzoni riarrangiate e ristilizzate e due inediti: “Psyco” appunto, e “Un pallone”, portata da Bersani all’ultimo Festival di Sanremo.

Come sempre c’è da aspettarsi che il concerto di Samuele Bersani regalerà qualcosa in più di una buona interpretazione di brani ben scritti; c’è ad giurare infatti che non mancheranno anche simpatici aneddoti personali e racconti del cantautore che impreziosiranno la serata.

Il concerto inizierà per le 21:15 circa presso il Vittoriale di gardone Riviera. I biglietti variano da 33€ a 43€. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.anfiteatrodelvittoriale.it o chiamare il 0365/ 20072.

Brescia, addio alla Torre Tintoretto

tintoretto san polo.jpgUn Natale con il botto. E’ questo quello che sembra dovrà aspettarsi la Torre Tintoretto che, insieme alla gemella Cimabue è uno degli esempi più lampanti del degrado che anche a Brescia permane in alcune zone ormai da anni.

Con nuovi fondi messi sul piatto dal Pirellone e dall’Aler, in grado di far fronte alle difficoltà finanziarie della Loggia, entro i prossimi 6 mesi la Tintoretto dovrebbe essere definitivamente abbattuta.

Finalmente diranno alcuni, mentre altri avranno qualche rammarico perchè la Tintoretto e la Cimabue, con tutte le loro particolarità, potrebbero certamente diventare l’esempio per tutta la città di una completa riqualificazione urbana, se solo venisse affidato loro un futuro degno di tal nome.

Di sicuro però c’è da dire che, indipendentemente dal fatto che la soluzione sia l’abbattimento di quel parallelepipedo a strisce colorate che si vede già dalla tangenziale sud e dall’autostrada o che piuttosto la soluzione sia costituita da un recupero urbanistico dell’esistente, la situazione così com’è ora non è più sostenibile.

Certo, in un periodo in cui a Brescia il “problema casa” è esploso (basta leggere i quotidiani locali per ricordarsi dei numerosi tentativi di sfratto), pensare di distruggere con un botto qualcosa come 195 appartamenti (ancora abitati in buona parte) potrebbe portare più disagi che benefici.

Salvo colpi di scena però la distruzione è già in programma per il prossimo dicembre. Have a nice Xmas, Tintoretto.