Metrobus e parcheggi: rivoluzioni in vista a Brescia

parcheggi.jpgNei prossimi mesi gli spostamenti in città subiranno delle grandi e piccole rivoluzioni sotto molti punti di vista.

E’ stato pubblicato ieri il video effettuato per il primo viaggio (in prova) della linea del metrobus che dovrebbe venire inaugurato tra non molti mesi. O almeno così si dice.

Devo dire che mi sono incuriosito parecchio vedendolo; speriamo che questo nuovo mezzo pubblico sappia attrarre quanti più viaggiatori possibile.

La seconda piccola grande rivoluzione nei trasporti cittadini arrivata sempre ieri, riguarda coloro che per muoversi in città utilizzano le proprie quattro ruote. La circoscrizione “centro” ha infatti approvato un piano rivoluzionario delle soste.

Il piano, che costituirà il punto di partenza in vista dell’approvazione della giunta, prevede nel complesso l’assegnazione a “parcheggi per soli residenti” 89 posteggi che il piano sosta firmato dall’assessore Nicola Orto aveva assegnato a chiunque fosse entrato nel centro storico.

A rincarare la dose anche l’ulteriore proposta di trasformazione di circa 300 parcheggi attualmente a “striscia bianca” da far diventare a “striscia blu”, ovvero a pagamento. Staremo a vedere come la proposta verrà recepita.

Metrobus e parcheggi: rivoluzioni in vista a Bresciaultima modifica: 2012-05-04T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Metrobus e parcheggi: rivoluzioni in vista a Brescia

  1. Questa giunta in questi anni ha buttato via tanti di quei soldi e continua a buttarli e noi cittadini dobbiamo pagare degli incapaci che spendono e spandono senza criterio. Quando erano all’ opposizione avevano criticato i parcheggi a parcometro dicendo che ogni tot di parcheggi a pagamento dovevano esserci quelli gratuiti, sono arrivati loro sono spariti quelli gratuiti, sempre loro avevano detto che gli utili di A2A dovevano servire a ridurre i costi delle utenze A2A ai cittadini invece sono aumentate, non dimentichiamo le carte di credito comunali usate per le loro spese personali, non dimentichiamo le auto di servizio usate in modo improprio. E’ GIUNTA l’ORA che la Giunta Paroli/Rolfi se ne vadano a Casa.

Lascia un commento