Spumador, un pezzo di storia bresciana che se ne va

SPUMADOR.jpgIl mio primo ricordo della Spumador è legato all’infanzia. Avrò avuto circa 5 o 6 anni, e giocavo con i cugini nel cortiletto della nonna.

Immancabile nel momento della merenda il panino con la Nutella e soprattutto un bel bicchiere di spuma. Ma non una spuma qualsiasi, la spuma Spumador. Quella che mia nonna diceva essere meglio della Coca-Cola.

Solo anni dopo ho capito che aveva ragione. Solo anni dopo ho capito che quella spuma, occasionalmente sostituita con il ginger aveva un gusto tutto suo in cui ci potevi trovare anche un pò di gusto di quella Brescia semplice che costituiva e credo costituisca ancora la maggioranza. Quella che in politica si chiama “maggioranza silenziosa”.

Quel gusto di Brescia ora però sembra destinato a sparire perchè lo stabilimento gussaghese della Spumador è pronto ad essere chiuso. E’ stata questa infatti la decisione della società olandese che la controlla.

A spasso i 36 dipendenti, e panico nelle rispettive famiglie. La crisi ci toglie ogni tanto anche ricordi e gusti del passato, non solo sprazzi di futuro.

Spumador, un pezzo di storia bresciana che se ne vaultima modifica: 2012-04-23T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento