Un aiuto concreto: un pianoforte per i reparti di Oncologia della Poliambulanza

 

poliambulanza.jpgOggi non voglio parlarvi di avvenimenti, concerti, spettacoli o partite. Voglio parlarvi di un progetto. Un progetto in cui credo e che so che colpirà molti di voi, come ha colpito me del resto, per la propria esperienza personale con malati ospitati ahimè nei reparti oncologici ospedalieri.

Ieri la Fondazione Poliambulanza di Brescia ha organizzato un importante appuntamento musicale all’interno dei reparti oncologici del policlinico di via Bissolati riservato ai degenti e ai loro familiari. Ospite del pomeriggio musicale è stato Peo Alfonsi, chitarrista cagliaritano.

L’appuntamento è stato il quinto di una serie di concerti che hanno visto alternarsi nei reparti della Poliambulanza, tra gli altri, Paolo Fresu, Dino Rubino e il bresciano Charlie Cinelli.
Il concerto di ieri è stato l’occasione per lanciare la raccolta fondi promossa dalla Fondazione Poliambulanza per l’acquisto di un pianoforte a mezza coda, che verrà suonato dai musicisti che a cadenza mensile regaleranno un’ora di buona musica agli ospiti dei reparti.

La musicoterapia rappresenta infatti uno dei più interessanti approcci terapeutici, che da un lato contribuisce a gestire le emozioni, le paure, le ansie, e le angosce proprie della malattia e dall’altro a una migliore accettazione e sopportazione anche fisica della malattia e del suo trattamento.

L’aspetto originale della raccolta fondi è che avverrà online, sul sito web ShinyNote, il social network etico italiano fondato proprio da due imprenditori bresciani, Roberto Basso e Fabrizio Trentin.

ShinyNote metterà in campo tutte le sue competenze per far sì che i 7.000 euro necessari all’acquisto del pianoforte siano raccolti entro la fine dell’anno.

Le donazioni sono quindi aperte: per sostenere l’acquisto del pianoforte, del costo di 7.000 €, i sostenitori dovranno andare sul sito web www.shinynote.com, selezionare il progetto di raccolta fondi della Poliambulanza ed utilizzare la propria carta di credito o il proprio conto PayPal per effettuare la donazione.

Qualunque contributo è bene accetto, perciò date una mano per quanto potete. L’iniziativa è lodevole, il risultato è a portata di mano ed il beneficio che porterà è molto più di quello che immaginate.

 

 

 

Un aiuto concreto: un pianoforte per i reparti di Oncologia della Poliambulanzaultima modifica: 2011-10-12T08:31:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento