Festa di Radio Onda d’Urto: 17 giorni di grande musica

festaradio2011.jpgUn buon modo per non badare alla calura ed all’afa d’agosto è la buona musica, e per chi resta a Brescia una buona opportunità per rifarsi le orecchie è, anche quest’anno, la Festa di Radio Onda d’Urto.

Solita la location (via Serenissima, zona orientale di Brescia, facilmente raggiungibile sia dalla città che dalla provincia tramite la tangenziale sud) e solita anche la qualità degli artisti che saliranno sul palco. Inoltre i prezzi saranno come sempre popolarissimi, in perfetta linea con lo spirito della festa e dell’emittente antagonista bresciana.

Ecco l’elenco completo delle serate per ciò che concerne il palco centrale, con i relativi costi:

giovedi 11 SUBSONICA  (15 euro con biglietto SIAE da acquistare direttamente agli ingressi dalle 19). Concerto dedicato a Giulia Minola

venerdi 12 ASSALTI FRONTALI & INOKI + Ardiman + Marco Creti (al piano) (sottoscrizione 2 euro dalle 20)

sabato 13 PUNKREAS + Yokoano (sottoscrizione 7 euro dalle 19) + alle 24 proiezione del video “Viva Dax libero e ribelle” a cura dell’Associazione Dax16marzo2003

domenica 14 HOT WATER MUSIC & PETER PAN SPEEDROCK + Make do and mend (Usa) (sottoscrizione 5 euro dalle 20)

lunedi 15 FRANK TURNER + Miss chain and the broken heels + Caso (sottoscrizione 5 euro dalle 20)

martedi 16 MELLOW MOOD & DOT VIBES (sottoscrizione 2 euro dalle 20)

mercoledi 17 SUICIDAL TENDENCIES + Insanity Alert (Austria) (sottoscrizione 10 euro dalle 19)

giovedi 18 VERDENA + Aucan (sottoscrizione 10 euro dalle 19)

venerdi 19 LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA + Guru banana (sottoscrizione 5 euro dalle 20)

sabato 20 CAPAREZZA  (sottoscrizione 12 euro dalle 19)

domenica 21 teatro con “Attricecontro” in “MADAMA CIE” (GRATUITO) + dopo lo spettacolo momento di teatro canzone per la Val di Susa

lunedi 22 MINISTRI + D-Vines (sottoscrizione 5 euro dalle 20)

martedi 23 NADA (accompagnata sul palco da una band d’eccezione, ZEN CIRCUS al completo e Francesco Motta dei CRIMINAL JOKERS) + The churcill outfit (sottoscrizione 5 euro dalle 20)

mercoledi 24 DANIELE SILVESTRI (sottoscrizione 12 euro dalle 19) + prima del concerto verso le 21.15 “Valle di Susa, la valle che resiste”, intervento di Lele Rizzo dei comitati popolari No Tav della Val di Susa

giovedi 25 TOOTS AND THE MAYTALS + Galup + Rain (reggae/hip hop da Brescia) (sottoscrizione 8 euro dalle 19)

venerdi 26 MARLENE KUNTZ + The R’s (ex The Record’s) (sottoscrizione 10 euro dalle 19)

sabato 27 MODENA CITY RAMBLERS + Elizabeth (sottoscrizione 10 euro dalle 19) + durante il cambio palco verso le 21.30 “Io voglio spazio, difendo Magazzino 47″, intervento contro le minacce di sfratto dello spazio sociale autogestito bresciano.

Chi volesse potrebbe anche pensare all’abbonamento (40€) per poter avere accesso a tutte le serate della festa, ad eccezione della serata d’apertura con i Subsonica. Ma la festa non è solo musica, è anche incontri, dibattiti, cibo etnico, bancarelle e molto altro. Per il programma completo, anche dei concerti della tenda blu, ed il programma dei vari stand, è possibile consultare il sito ufficiale della festa.

Musei gratis o a prezzo ridotto fino all’11 settembre a Brescia

capitolum.jpgQualche tempo fa vi avevo raccontato del grande risultato ottenuto da Brescia, insieme ad altre realtà italiane, di vedere accreditati il Museo di Santa Giulia ed il Capitolium (in foto) nei beni protetti dall’Unesco (ed inseriti nel progetto dell’Italia longobarda).

Per festeggiare quello che, anche per i più scettici, è un grande risultato per la Leonessa d’Italia è stato così deciso che fino all’11 di settembre alcuni settori della popolazione bresciana potranno godere di ingressi gratuiti per i Musei Civici.

Ad usufruire di questo privilegio saranno innanzitutti gli “under 30”. A loro però si affiancano anche gli “over 65”, tutti i dipendenti comunali ed anche i loro familiari. Chi non avesse la fortuna di rientrare in una di queste categorie potrà comunque godere di un biglietto d’ingresso a tariffa ridotta.

Potrebbe essere una buona occasione per trascorrere questo, o anche un prossimo fine settimana a pochi, pochissimi passi da casa, alla scoperta di qualcosa di meraviglioso ma purtroppo spesso sottovalutato dai bresciani.

Digital divide, 80 mln per sconfiggerlo

connessioneadsl.jpgAnno domini 2011. Larghe fette della popolazione lobrada, e bresciana in particolare, hanno purtroppo ancora a che fare con il maledetto digital divide, ossia il divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell’informazione, in particolar modo pc e adsl, e chi ne è invece purtroppo escluso.

Lunedì mattina è stato ufficializzato lo stanziamento di circa 80 milioni di euro (metà pubblici e metà da parte di Telecom, che si è aggiudicata il bando) a livello regionale per portare tra qui ed il 2014 la copertura adsl al 99,7% del territorio lombardo.

Impresa ardua, bisogna ammetterlo. Sopratutto perchè buona parte del territorio regionale è montano, con tutte le conseguenti difficoltà tecniche che ne derivano alla creazione di una vera e proprio linea a banda larga. Ma oltre che ardua l’impresa è quantomai necessaria.

A confermarlo è il semplice fatto che solo nel bresciano i comuni interessati sono 105 su 206. Speriamo che tra 2 anni siano zero.

Arenasonica Festival al Parco Castelli

arena_sonica.pngSei giorni di grande musica al Parco castelli di Brescia; sei giorni con il meglio della musica bresciana e con partecipazioni nazionali ed internazionali di grande prestigio.

Il festival musicale inizierà domani sera e proseguirà ininterrottamente fino a domenica 7 agosto. Ad aprire le danze i The Thermals con gli Annie Hall, il giorno seguente invece sarà la volta dell’unica data italiana dei Polvo, supportati dagli Ovlov.

Giovedì il binomio musicale sarà quello di Paolo Cattaneo e Marti. Per venerdì è invece prevista l’esibizione dei Brunori Sas e dei Cinemavolta.

Weekend infine partecipato dal meglio del festival: sabato il palco sarà riservato ad Ettore Giuradei e dai Fraulein Rottenmeier. Domenica infine l’unica data italiana dei The Baseball Project.

L’ingresso sarà sempre di 5€, ad eccezione delle serate di mercoledì e domenica che costano invece 12€. In caso di pioggia i concerti si terranno al Lattepiù di via G. Di Vittorio 38.