Vittoriale,un’estate da Tener-a-mente

vittoriale.jpgBastano 3 nomi per capire la portata culturale del Festival del Vittoriale previsto per l’estate 2011: Ermanno Olmi, Goran Bregovic e Vinicio Capossela.

E’ con loro e con molti altri che il Vittoriale degli italiani, abitazione-monumento che ha tenuto sotto il suo tetto il Vate D’Annunzio ed è poi stata trasformata in un vero e proprio museo, ha intenzione di diventare la capitale estiva della cultura della provincia bresciana.

Persno il titolo di questo festival è un omaggio al poeta italiano: “Tener-a-mente”; proprio lo stesso gioco di parole che D’Annunzio  utilizzò in una missiva inidirizzata ad una sua amata. Già, perchè il Vate aveva una particolare dimestichezza con giochetti letterali con l’italiano, al punto di inventare termini nuovi che a distanza di quasi un secolo sono entrati a far parte dello Zingarelli a pieno titolo, come ad esempio per la parola “velivolo” di dannunziana forgiatura.

Il Festival prenderà il via il 3 luglio e proseguirà fino al 13 agosto; già nella serata iniziale si potrà cominciare a gustare la qualità di altissimo livello del festival con la presenza di Eleonora Abbagnato, etoile dell’Operà di Parigi, che si esibirà in uno spettacolo dedicato al Vate ed alla sua musa Eleonora Duse. L’11 poi, come già detto, sarà la volta del Maestro italiano del Cinema Ermanno Olmi che ritirerà il premio “Il Vittoriale”.

Per maggiori informazioni sull’intero programma è possibile visitare il sito www.anfiteatrodelvittoriale.it.

Vittoriale,un’estate da Tener-a-menteultima modifica: 2011-05-09T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento