Lo strano sapore degli insetti

mangiare insetti.jpgNegli ultimi anni sta prendendo sempre più piede la “cena con delitto” e Montichiari, ridente cittadina della bassa bresciana, ne vuole dare una sua personale rappresentazione. Solo che questa volta il delitto potrebbe essere nei confronti dell’ignaro avventore o, più in generale, della buona tavola.

Già, perchè nei piatti di queste cene non si troveranno nè i casoncelli nostrani, nè lo spiedo e nemmeno una fetta di polenta. Non ci sarà nemmeno un banalissimo piatto di pasta in bianco o col pomodoro. La vera particolarità sarà data infatti dal tipo di pietanza, tipica più di paesi poverissimi dell’Asia e dell’Africa: cavallette fritte e camole (i “cagnotti” per i pescatori bresciani).

Non si tratta di una provocazione, perchè l’obiettivo della serata è proprio quello di sensibilizzare i presenti all’entomofagia, ossia la pratica di cibarsi di insetti. Ad organizzare la cena è stata l’associazione Lestes che si è procurata gli “ingredienti” per la serata non tanto andando per boschi con un retino, ma semplicemente acquistandoli da un allevamento dalle parti di Bologna. Ed io che ero abituato ai bovini ed ai suini!

La cena, che si terrà sabato 22 gennaio presso il ristorante Daps di via Milano, è composta da una serie di piatti quali “Tarme della farina fritte con spezie”, “Ombelichi di Venere al radicchio rosso”, ma anche di “Crocchette di patate con insetti” e di “Grilli e cavallette ricoperti di cioccolato”. Io, devo essere sincero, non credo mi farò tentare dai piatti.

Lo strano sapore degli insettiultima modifica: 2011-01-17T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento