Un ponte tra saldi e ottime colazioni a Brescia

colazione.jpgDa ieri i bresciani più spendaccioni, o più semplicemente quelli che hanno aspettato i saldi per necessità economiche, possono iniziare a girare per le vie del centro e iniziare a togliersi qualche sfizio o anche tamponare situazioni di pura necessità con la buona credenza di risparmiare qualche euro, che non fa mai male di questi tempi di magra. A Brescia, come del resto in tutta Italia, sono iniziati i saldi.

E, si sa, entrando e uscendo da un negozio all’altro, con il freddo pungente di questi giorni un buon caffè o una buona brioche costutiscono spesso un piacevole intervallo tra un acquisto e l’altro. Per fortuna che a Brescia i bar non mancano e, come dimostra l’ultima classifica stilata dalla nota rivista gastronomica del “Gambero rosso”, la qualità è ai massimi livelli.

Nella sua “Guida ai bar 2011” più di un locale bresciano è stato infati segnalato. Più di tutti si è meritato la prestigiosa citazione la pasticceria Zilioli di via Cadorna che mantiene la sua quotazione dell’anno scorso ovvero il massimo: 3 Chicchi e 3 Tazzine. Una bella soddisfazione, specialmente perchè è rientrata anche nel gruppo dei migliori 27 bar Italiani.

Gli altri esercizi pubblici bresciani ricordati dal Gambero rosso sono il San Carlo di via XX Settembre che si è meritato tre Tazzine e due Chicchi; ex equo per la Pasticceria Veneto di Iginio Massari. Due Tazzine e due Chicchi spettano anche al Caffè Capriccio di via Vittorio Emanuele che rimane saldo nella speciale Guida dedicata ai bar, insieme con Birbes, dal 1851 in via San Donino, e l’Altopalato Fine Sweet di viale Venezia.

I più golosi possono dirsi soddisfatti.

Un ponte tra saldi e ottime colazioni a Bresciaultima modifica: 2011-01-07T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento