Calciomercato: inizio scoppiettante per il Brescia

Lanzafame.jpgOttimo inizio di calciomercato per il Brescia di Beretta. E’ infatti stato ufficializzato nella giornata di ieri il prestito che ha portato Davide Lanzafame, ala offensiva della Juventus, a giocare fino a fine stagione nella leonessa.

Lanzafame per la verità non ha mai trovato molto spazio in questo campionato con la maglia bianconera perciò, specialmente a causa della giovane età (è dell’87) che richiede di fare esperienza giocando se necessario in provincia per “farsi le ossa”, il talentuoso esterno è arrivato a Brescia in prestito fino a fine giugno. Ottima notizia per la fase offensiva dei biancoblu a cui, fino a questo momento sono mancati i gol.

La coppia Eder-Caracciolo ha fruttato poco finora, e certamente al di sotto delle aspettative. Solo un gol da parte del capocannoniere dello scorso anno in serie B. Qualche gol in più da parte di Caracciolo, ma molti su rigore. Ecco perchè quindi al Brescia di Beretta un acquisto come quello di Lanzafame potrebbe far comodo, specialmente per rendere più veloce il gioco e magari riuscendo a sfruttare anche l’arma del dribbling.

Il destino di Lanzafame e sopratutto del Brescia si incrocia però appunto con quello di Caracciolo. L’airone infatti, nonostante questa non sia certo la sua migliore stagione, sembra essere uno dei possibili obiettivi proprio della Juventus da cui proviene Lanzafame. La vecchia signora sta cercando un attacante centrale e, stando a quanto riportano i principali quotidiani, i candidati in lizza sembra essere Toni (in rotta con il Genoa ed ex bresciano anche lui), Floccari (Lazio) e appunto Caracciolo, mentre si stanno raffreddando le piste Gilardino e Pazzini, almeno nell’immediato.

Speriamo che Caracciolo non lasci Brescia, perchè mi piacerebbe vederlo supportato da Eder (o Possanzini) e Lanzafame. Potrebbe essere un trio-salvezza per la leonessa.

Calciomercato: inizio scoppiettante per il Bresciaultima modifica: 2011-01-05T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento