Festa di Radio Onda d’Urto: manca poco al via

nofx.jpgPuntuale come il più classico dei temporali estivi che serve a dare un pò di meritata frescura arriva anche quest’anno la Festa di Radio Onda d’Urto, conosciuta in realtà dai bresciani come “festa della radio”, senza bisogno di specificare quale sia.

Anche quest’anno, nonostante le ritrosie iniziali da parte dell’amministrazione comunale, è stata concessa l’ormai consueta area feste di via Serenissima, zona S.Eufemia. Anzi, dopo un lungo braccio di ferro è stato firmato un accordo triennale con la radio per quell’area.

La festa di Radio Onda d’Urto è probabilmente l’evento musicale più importante del bresciano; anzi, a dire il vero si tratta di una serie lunghissima di eventi perchè quest’anno la festa inizia il 12 agosto e terminerà il 28. Si tratta di 16 giorni di concerti di prim’ordine, con una settimana conclusiva da leccarsi i baffi (sopratutto per NOFX e Baustelle). Per la precisione, e solo citando alcuni di quelli che si esibiranno sul palco principale:

12 agosto: Calibro 35

13 agosto: direttamente dalla Giamaica, Anthony B

14 agosto: Tying Tiffany

15 agosto: Teatro 19

16 agosto: Buzzcocks

17 agosto: Alborosie

18 agosto: la band lanciata da Spreengsteen, i Gaslight Anthem

19 agosto: sulle ceneri dei Prozac+, i Sick Tamburo

20 agosto: Teatro degli Orrori

21 agosto: 99 Posse

22 agosto: Big D the kids table

23 agosto: Andrea Rivera con il suo spettacolo “me li suono e me la canto”

24 agosto: i grandissimi NOFX

25 agosto: Tre allegri ragazzi morti

26 agosto: Nina Zilli

27 agosto: Africa Unite

28 agosto: gli headliner italiani della festa, i Baustelle

Neanche una sera di pausa insomma, e neanche una sera in cui ci si possa annoiare. I biglietti variano dai 3€ ai 15€, a seconda della serata. I cancelli verranno aperti alle ore 19:00. Non sono previste le prevendite. I biglietti si acquisteranno direttamente all’ingresso sera per sera. E’ comunque possibile sottoscrivere l’abbonamento per poter entrare ogni sera alla festa al prezzo ridotto di 35€.

Per ulteriori info è possibile consultare il sito: http://festaradio.org

A Edolo arriva lo sciamano Andrea Rivera

andrea-rivera.jpegGrande appuntamento giovedì sera in quel di Edolo: il giovane (anche se ha quasi 40 anni) Andrea Rivera presenta il suo ultimo libro “Me li suono e me la canto” (Ed. Rizzoli).

L’appuntamento si inserisce nella grande rassegna 2010 del festival “Dallo sciamano allo showman” e si terrà nella Corte Privata Mottinelli (in caso di maltempo in Sala “L. Chiesa” presso Biblioteca Comunale).

L’edizione di quest’anno, come sempre organizzata dal CCTC (Centro Culturale Teatro Camuno), si snoderà non solo in Valle Camonica, ma anche nella zona del Sebino, a Brescia e persino a Roma. Come sempre non mancheranno, fino all’ottobre di quest’anno, grandi nomi del teatro e della musica italiana.

Accanto ai già affermatissimi Vincenzo Cerami, Vincenzo Mollica, Sergio Sgrilli, Alberto Patrucco e Francesco Baccini, il palco vedrà per una serata nelle vesti di mattatore il grande Andrea Rivera, comico e satirico come non mai nella presentazione della sua ultima fatica letteraria, giusto passaggio obbligato dopo una carriera attraverso i programmi della Dandini, una menzione della giuria al Premio Gaber e una presentazione del concertone del Primo Maggio a Roma con susseguenti polemiche per alcune frasi indirizzate al Vaticano.

Di sicuro Rivera è uno dei più dissacranti interpreti del teatro canzone ma anche della comicità più spinta di questo primo decennio del 2000.

Filmlabfestival: giovani cineasti cercasi

cinema.jpgE’ in programma per la fine di ottobre la quattro giorni del Filmlabfestival, concorso per cineasti bresciani e non.

Quella del 2010 è oramai la settima edizione, e non poteva che essere così dopo il grande successo dell’anno scorso che ha visto vincere lo spagnolo Fernandez Reneo con il cortometraggio “Una vida mejor” e l’Italiano Matteo Tondini come miglior regista con “Il mio ultimo giorno di guerra”.

Oltre alla sezione principale del concorso, che richiede certamente una buona dose di professionalità, quest’anno sarà presente anche un’apposita sezione dedicata interamente a Brescia e i bresciani dal titolo “Le energie a Brescia”. Secondo Elena Marino, coordinatrice del filmfestival, si tratta di “un concorso di idee, aperto a più persone possibili attraverso la realizzazione di un breve video girato e montato anche senza il supporto di attrezzature professionali, difficilmente accessibili a giovani filmmaker”.

Discreto anche il gruzzolo in palio: duemila euro andranno infatti al miglior clip, altri 500 saranno dati al miglior soggetto ed infine ulteriori 5.500 euro verranno assegnati per la postproduzione.

Per partecipare è necessario inviare una copia del cortometraggio in formato dvd pal. La richiestadi ammissione al concorso, scaricabile dal sito www.filmlabfestival.it, deve essere inviata entro il 25 settembre a: Filmlabfestival presso Albatrosfilm, via dell’Argine 56, 25126 Brescia.