Trasporti ecocompatibili con E-Moving a Brescia

renault-fluence.jpgE-Moving è un progetto che vede in prima fila Brescia e Milano per promuovere, non solo a parole, un metodo più ecologico di trasporto urbano, senza dover ricorrere ai mezzi pubblici.

Il progetto E-Moving nasce dall’accordo tra le due amministrazioni comunali dei due maggiori capoluoghi lombardi, dalla municipalizzata A2A (nata dalla fusione tra l’ASM di Brescia e l’AEM di MIlano) e dalla casa automobilistica Reanult-Nissan, e dovrebbe portare per il 2011-2012 all’effettiva possibilità di gironzolare per le vie cittadine utilizzando automobili interamente alimentate ad energia elettrica.

Nella prima fase di questo progetto inizieranno ad essere immessi nella circolazione stradale circa 60 veicoli tra auto e furgoni, mentre A2A doterà le due città di 270 colonnine a cui attaccare i veicoli per “fare il pieno”. A Brescia in particolare le colonnine dovrebbero essere 70, di cui 22 in luoghi pubblici, 24 in parcheggi pubblici gestiti da Brescia Mobilità e 20 in aziende.

La flotta di autoveicoli comprende delle Reanult Kangoo e delle Renault Fluence (derivate dalla Laguna). Tuttiquesti mezzi avranno batterie al litio e saranno dotate di un’autonomia di circa 160 km. Il tasto dolente per ora sembra essere il costo di noleggio mensile di questi mezzi: 500€, non esattamente a portata di portafoglio se si considera che, fatte le dovute proporzioni, il costo annuale è di 6000€.

A2A spera di risolvere il secondo altro grande punto dolente causato dal grande tempo necessario oggi per ricaricare le batterie delle auto (circa 6-8 ore) dotando le colonnine per il rifornimento di centraline di potenza aumentata fino a 400 Volts, il che dovrebbe conseguentemente permettere una ricarica completa in circa mezz’ora.

Trasporti ecocompatibili con E-Moving a Bresciaultima modifica: 2010-03-19T08:02:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Trasporti ecocompatibili con E-Moving a Brescia

Lascia un commento