La stazione di Brescia viene “tagliata fuori” dall’inaugurazione di una nuova linea Rovato-Iseo. Forse

train.jpgDalle voci che girano sembra proprio che tra meno di un mese, per la precisione il 14 dicembre, sulla tratta ferroviaria Rovato-Iseo transiteranno nuovamente i passeggeri, e non solo le merci. Dopo ben 51 anni quindi un abitante del sebino potrà raggiungere Milano o Bergamo in treno senza dover necessariamente fare scalo a Brescia, allungando tempo e strada percorsa.

Ma perchè solo a partire dal 14 dicembre? Perchè fino al 13 dicembre è in vigore l’attuale orario delle ferrovie della Brescia-Iseo-Edolo. Proprio la linea che farebbe le spese (in termini ovviamente solo di quantità di passeggeri, visto che comunque resterà attiva) a favore della Rovato-Iseo.

Per riattivare la linea che unisce Rovato e alla capitale del sebino i fondi verrebbero trovati chiudendo, dopo circa un anno, la fallimentare linea dei treni-navetta che fanno attualmente la spola tra Castegnato e Brescia.

Se le cose dovessero realizzarsi in questi termini sembrerebbe che le richieste, portate avanti nei mesi scorsi dai circoli di Legambiente del Sebino e della Franciacorta anche gr azie ad una raccolta di firme, siano state accettate nella loro totalità. Come spiega infatti Dario Balotta, esperto di trasporti per Legambiente, “È un’assurdità lasciare inutilizzati quei 12 chilometri di binari in mezzo alla Franciacorta, in un territorio pregiato e di grande valore paesaggistico, ma troppo congestionato dal traffico automobilistico. Un incentivo a lasciare a casa la macchina, insomma.”

La stazione di Brescia viene “tagliata fuori” dall’inaugurazione di una nuova linea Rovato-Iseo. Forseultima modifica: 2009-11-20T08:00:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento