Brescia rende omaggio all’imperatore Vespasiano

capitolum.jpgSe oggi fosse ancora vivo la sua torta di compleanno avrebbe la bellezza di 2000 candeline esatte. Si tratta di Tito Flavio Vespasiano, imperatore Romano del I sec. D.C.

Fu l’imperatore che diede inizio alla dinastia flavia, che chiuse un periodo d’instabilità (il cosiddetto “anno dei 4 imperatori”, il 69 D.C.) ed il cui nome è legato indissolubilmente a importanti scelte sull’igiene personale e pubblica nell’età romana.

Ma a parte tutte queste annotazioni di carattere storico, Vespasiano è celebre a Bresci anche per essere la persona a cui i bresciani devono molto importanti simboli culturali della città: il Capitolium, il Foro, la Basilica in piazza Labus e la statua in bronzo della Vittoria alata.

Per ringraziare, anche se a distanza di 2 millenni, il buon vecchio Vespasiano a Brescia sono state organizzati due momenti celebrativi. Così per martedì 17 novembre il Comune di Brescia ha organizzato presso l’auditorium San Barnaba una lserata di ettura di alcuni brani storici e di alcune lettere risalenti al periodo di Vespasiano, con l’intento di mettere in evidenza lo stretto legame tra l’imperatore e la città.

Il 18 dicembre invece, presso l’ateneo di Brescia, è in programma un convegno con l’intento di mostrare come, proprio grazie a Vespasiano l’assetto politico-demografico di età romana sia mutatao radicalmente con la discesa di città come Genova e Cremona e con l’inizio di un’età dell’oro per altre, tra cui anche Brescia.

Brescia rende omaggio all’imperatore Vespasianoultima modifica: 2009-11-16T08:00:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento