Villaggio Badia: i cittadini protestano contro la limitazione all’uso degli spazi verdi

villaggio-badia.jpgOramai anche a Brescia come in molte altre parti d’Italia il social network più importante del momento, ossia Facebook, non è più solo un modo tenersi in contatto con amici vicini e lontani, ma diventa anche un ottim metodo di veicolazione delle idee e delle proteste della popolazione.

E’ proprio con questa idea che i residenti del villaggio badia (zona residenziale sita nella parte occidentale della città) hanno deciso di far sentire la propria voce contro il futuro che l’amministrazione comunale sembra stia progettando per il Parco dei Poeti, zona verde che concede una boccata d’ossigeno agli abitanti della zona.

Nei giorni scorsi infatti i cittadini della zona hanno notato l’inizio della costruzione di una recinzione che chiuderà, negli orari serali e notturni, il Parco. Ma hanno subito preso coscienza che la recinzione al parco era solo il primo di molti altri lavori di recinzione che riguarderanno anche i giardini compresi tra Via Prima, Traversa Diciottesima e Traversa Ventesima, conosciuti ai Badiensi come “I giarda”.

Così, per dire no ai limiti che l’amministrazione comunale bresciana sembra voglia porre all’uso degli spazi verdi comuni, luoghi di ritrovo e di socializzazione per ragazzi (e non) della zona, su facebook è nato un gruppo (che in realtà cela il primo passo verso una futura petizione) per dire un secco “NO” alla decisione presa da Paroli e dalla sua giunta.

Ecco il link al gruppo:

http://www.facebook.com/group.php?gid=157501242358

Villaggio Badia: i cittadini protestano contro la limitazione all’uso degli spazi verdiultima modifica: 2009-10-09T15:11:10+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento