Brescia: spettacoli e mostre sold out per la notte bianca, ed i negozi restano chiusi

notte_bianca_brescia_2009.jpgNon c’è che dire, l’affluenza di bresciani (e non) per la notte bianca di sabato è stata fuori dal comune. Pur arrivando presto la quantità di auto parcheggiate in ogni dove non mi ha lasciato fin da subito nessun dubbio. Così, mi sono armato di pazienza e di scarpe comode e mi sono fatto una discreta passeggiata per raggiungere il centro cittadino.

Qui ho trovato un vero fiume di persone che occupavano in particolare le 3 principali piazze cittadine: piazza Loggia, piazza Duomo (ma qui la gente era venuta per le bancarelle tedesche e austriache) e piazzale Arnaldo, una volta tanto non preda dell’aperitivismo snob bresciano.

Ciò che però più di ogni altra cosa mi ha colpito è stata l’impressione di una città che si risveglia da un lungo letargo per partecipare a qualcosa che sia di spiccato senso culturale e non solo commercial-botteghiero.

Già perchè chiunque fosse a Brescia sabato sera se n’è reso conto: migliaia di persone che passeggiavano, si fermavano a guardare artisti che si esibivano in strada (a proposito, ottimo davvero il gruppo dei beatlesiani in piazzetta vescovado, oltre naturalmente a Renga), entravano nei luoghi più o meno classici di esposizione di mostre (dal museo Santa Giulia fino ad alcune chiese del centro) o comunque osservavano opere d’arte esposte en plain air (molto belle quelle di Anna Gabbiani e Rita Siragusa nella rassegna “Arteingenua”).

Poi, diciamocelo in tutta franchezza, con i negozi chiusi non c’era nemmeno la tentazione dello shopping notturno a fare da concorrente.

Brescia: spettacoli e mostre sold out per la notte bianca, ed i negozi restano chiusiultima modifica: 2009-10-05T08:00:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento