Alla facoltà di Medicina sembra arrivata l’ora di dire addio alla C.l.u.b., con buona pace degli studenti.

old_books.jpgLa C.l.u.b. (Cooperativa Libraria dell’Università di Brescia) è un monumento, un mito per tutti gli studenti dell’Università di Brescia. Si tratta di una cooperativa che, al costo di 25€ vitalizi, ha sempre permesso a tutti gli studenti (e non più studenti) universitari di acquistare libri, manuali, dispense, materiale di cancelleria e fare fotocopie a costi ridotti rispetto a tutte le altre librerie che spesso sorgono attorno ad importanti plessi scolastici o universitari.

Una particolarità di questa coooperativa è sempre stata la composizione dei soci;si tratta infatti per almeno il 90% di studenti universitari. Un altro segno distintivo è sempre stata la posizione. Già perchè le Club sono 2, una posizionata all’interno della Facoltà di Medicina, e l’altra in via S.Faustino, vicinissima alle Facoltà di Giurisprudenza ed Economia.

La sede sita all’interno di medicina però se la sta vedendo brutta in questo periodo ed è a fortissimo rischio di chiusura entro il 30 settembre. La cooperativa aveva iniziato a sfruttare uno spazio all’interno della facoltà nel lontano ’82 con un contratto di uso gratuito della location, concluso il quale la cooperativa, con un accordo “tacito” con il Rettore Agusto Preti, ha continuato ad essere stanziata nel medesimo posto.

Adesso però sembra che lo stesso Rettore abbia deciso di dare un taglio a questo tacito accordo stabilendo la data di fine settembre per lo sgombero.

Immancabile la reazione da parte degli studenti, per i quali la scelta, seppur inattaccabile dal punto di vista legale, pecca di buon senso, anche considerato che la particolare posizione all’interno della città della Facoltà di Medicina, li priverebbe dell’unica libreria universitaria facilmente accessibile. Ed è partita perciò la raccolta firme per far restare la Club lì dov’è ora. Per ora sono già 900 gli studenti che hanno aderito; parecchi se si considera che le università sono ancora poco frequentate dato che i corsi non sono ancora iniziati. Vedremo se il Rettore cambierà idea e questa volta vinceranno gli interessi degli studenti.

Alla facoltà di Medicina sembra arrivata l’ora di dire addio alla C.l.u.b., con buona pace degli studenti.ultima modifica: 2009-09-07T08:02:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento