“Mai dire Maya” a Brescia

marydolls.jpgScherziamoci su. Dopotutto ne abbiamo sentito parlare così tanto che il 21.12.2012 è diventato una data forse più facilmente ricordabile del compleanno di qualche amico o parente.

Ovviamente quando qualcosa diventa così nazionalpopolare fioccano i richiami e le citazioni. A Brescia per esempio, tra le tantissime attività legate alla presunta fine del mondo preannunciata dai Maya, ci sarà un concerto-evento al Pala Eib.

Un pò scontato il titolo: “Mai dire Maya”. Meno scontato invece il mix di artisti che si susseguiranno sul palco.

Si inizia con l’indie-rock nostrano dei The Churchill Outfit e con l’attesissimo ritorno a casa di una delle maggiori band bresciane, i Marydolls.

Poi la serata prosegue con uno strano cambio di passo. Ci si da al vintage con Cristina d’Avena e le sigle dei cartoni animati degli anni ’80 e ’90.

Per chiudere nuovo stravolgimento, due grandi dj in consolle: Molella e Cristian Marchi. Impossibile in tutto questo variegato universo musicale non trovare quello che piace.

L’ingresso costa 22€. I biglietti sono disponibili su www.greenticket.it

Grandi Mostre 2013: a Brescia l’Età del Rame.

età del rame.jpgLe grandi mostre a Brescia proseguono ed il 2013 vedrà la celebrazione di un metallo. In origine doveva essere l’oro dei Maya, poi, per le ben note vicende che hanno coinvolto la gestione delle ultime grandi mostre, la possibilità di osservare da vicino i reperti della civiltà precolombiana è saltata.

Al loro posto qualcosa di più autoctono. Una mostra sull’età del rame (o, in gergo tecnico, eneolitico). Un periodo, tra il 3400 e il 2200 a.C., che ha sconvolto nel vero senso della parole l’evoluzione umana.

L’avvento del carro, dell’aratro e della ruota, ma sopratutto l’inizio della metallurgia. Piccoli passi per l’uomo, grandi passi per la specie umana, di cui il territorio bresciano è particolarmente ricco di segni.

La mostra, che ha ottenuto tra l’altro il patrocinio del Presidente della Repubblica, aprirà i battenti il prossimo 26 gennaio presso il Museo Diocesano, per concluderi 4 mesi dopo, il 15 maggio.

La mostra sarà visitabile da lunedì a domenica (eccetto il mercoledì) dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 15 alle 18. L’ingresso costerà 5 euro per il biglietto intero, 2,50 il ridotto, e sarà gratuito per tutte le scolaresche. Info e prenotazioni: 03040233 e www.etadelrame.it