Fiera Brescia Casa dall’1 al 10 marzo

bresciacasa.jpgPer gli italiani la casa, si sa, è un bene assolutamente fondamentale. Del resto siamo, tra i popoli europei, trai i più grandi possessori in termini percentuali della prima casa, a discapito invece di una bassa percentuale di affittuari.

Anche le promesse elettorali di questi giorni sanno dove andare a colpire. C’è chi parla di riduzione dell’Imu, chi addirittura si spinge paventando la sua restituzione e chi infine (follemente) promette l’impignorabilità della prima casa.

Tutto questo amore per quelle costosissime 4 mura troverà sfogo dall’1 al 10 marzo a Brescia per la Fiera di Brescia Casa. 

Si tratterà complessivamente di una “6 giorni” (1-2-3 e 8-9-10 marzo) in cui presso il Brixia Expo di via Caprepra 5 si potrà curiosare tra le mille novità del mondo del designe dell’arredamento.

Oltre 100 espositori per 5.000mq e circa700 mgrandi marchi. Numeri mica da poco, che ribadiscono il grande successo della prima edizione dello scorso anno.

Per ulteriori info www.fierabresciacasa.it

S. Faustino, boom di bancarelle

bancarelle.jpgIl giorno dopo San valentino i bresciani continuano a festeggiare. Niente Cupido però questa volta, il 15 febbraio è infatti il giorno dei Santi patroni.

San Faustino e Giovita (che la leggenda vorrebbe come salvatori della città dalle milizie milanesi) quest’anno poi cadono di venerdì, weekend lungo quindi!

Come sempre lungo la centralissima via che prende il nome proprio da uno dei 2 santi (Faustino), per la giornata di oggi si segnalerà il pienone di bancarelle.

E se ci sono le bancarelle (circa 600) non potrà certo mancare la fiumana di gente che gironzola in cerca di offerte oppure per semplice curiosità, magari gustandosi una delle tipiche frittelle.

Quel che è certo è che la fiera di San Faustino è un must per i bresciani. Tutti, almeno una volta nella loro vita, ci sono andati. E di questi molti ci sono tornati. Anche perchè altrimenti mi chiedo come sia possibile ogni anno non trovare un parcheggio se non a chilometri di distanza e finire sempre imbottigliato tra la folla.

Golositalia al Brixia Expo

golositalia_2013.jpgTorna anche quest’anno al Brixia Expo la fiera di Golositalia, interamente dedicata all’eccellenza dell’enogastronomia italiana.

La manifestazione si svolgerà dall’8 all’11 febbraio e, rispetto a quella dello scorso anno, sarà sostanzialmente triplicata.

Del resto i numeri parlano abbastanza chiaro; dai 150 espositori dell’anno precdente, nel 2013 gli stand raggiungeranno la ragguardevole cifra di 400.

A questi si dovranno poi aggiungere una cinquantina di attività collaterali, utili a rinforzare tutto l’impianto della fiera.

Novità di quest’anno è l’iniziativa dedicata al Cake Design, nonchè l’apertura anche ai maschietti del concorso “per massaie” denominato Divin mattarello.

La fiera sarà aperta al pubblico dal venerdì al lunedì dalle 10 alle 22. Costo d’ingresso 4€. Per ulteriori informazioni www.golositalia.it

Fiera di San Faustino: tutto pronto!

s.faustino.jpgA Brescia San Valentino lo si sente un pò meno che nelle altre città. Non tanto perchè i bresciani siano meno romanticoni di altri (al riguardo non ci sono studi scientifici che lo dimostrino per lo meno), quanto piuttosto perchè San Valentino cade proprio il giorno antecedente a San Faustino, che i cittadini della Leonessa d’Italia non possono non conoscere.

I Santi Faustino e Giovita, patroni della città, si narra siano apparsi lucenti sulle mura protettive di Brescia proprio mentre nel 1438 l’esercito milanese capitanato da Niccolò Piccinino stava per entrare nella città tentando di sottrarla al controllo veneziano ed abbiano così fermato i nemici.

E’ tradizione decennale che nel giorno dei Santi patroni Faustino e Giovita il centro cittadino si riempia a dismisura di persone provenienti da tutta la provincia per le classicissime bancarelle.

Un pò di sana cianfrusaglia e paccottame unito a ottimi prodotti, ambulanti folkloristici e in alcuni casi chiassosi, ressa che ti spinge e porta in giro e, per quanto mi riguarda, le immancabili frittellone.

Solo il vero bresciano sa godere di questo mix di elementi, non facile da sopportare per i “forestieri”. Però anche chi non lo sopporta un giro alla Fiera di San Faustino lo fa ugualmente. E’ come il richiamo della vaccinazione: bastano 5 minuti per tirare avanti fino all’anno successivo.

Brixiantiquaria fa 23

mobili-antiquariato.jpgFino a domenica 28 i bresciani (e non solo) potranno recarsi al Centro Fiere a fianco del casello autostradale di Brescia Ovest per la 23esima edizione di Brixiantiquaria.

L’appuntamento, che costituisce certamente il momento più importante di tutta la provincia per i numerosissimi appassioanti di mobili ed arredi d’epoca, conferma la portata e la qualità dell’evento grazie alla partecipazione di ben 69 espositori provenienti un pò da tutto il territorio.

La 23esima edizione di Brixiantiquaria prevede al proprio interno anche una mostra, curata da Elena Lucchesi Ragni, che ha come titolo “Scontri, mischie e imboscate”. Si tratta di una quindicina di quadri del ‘600 e ‘700 raffiguranti il tema probabilmente più comune in quegli anni: la battaglia. Accanto a queste tele, prestate dalla Piancoteca, verranno esposte per la prima volta altre due grandi tele di proprietà della famiglia Avogadro.

Brixiantiquaria ha anche indetto un concorso tra i vari espositori per festeggiare a modo suo la ricorrenza dei 150 anni dell’unità d’Italia. Il dipinto, la scultura, l’oggetto di filatelia o editoria e il miglior oggetto datato 1871 che meglio rappresentano la nascita della nostra nazione verranno premiati e il miglior pezzo d’arte verrà utilizzato come immagine per la prossima rassegna antiquaria.

Oggi (venerdì) la rassegna sarà aperta dalle 15 alle 20. Sabato e domenica invece dalle 10 alle 20. L’ingresso intero costa 10€, il ridotto 8€. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.brixiantiquaria.com

Seridò: la festa dei bambini

serido.jpgCome ogni anno arriva puntuale anche in questo 2010 la nuova edizione di Seridò, rassegna dedicata esclusivamente ai bambini fino ai 12 anni ed al loro mondo ludico, fatto tanto di oggetti concreti quanto di trasfigurazioni mentali e fantasiose in grado di sviluppare la loro creatività.

Anche quest’anno Seridò ha trovato casa a Montichiari, al Centro Fiere del Garda. Qui verranno infatti allestiti ben 120 spazi-gioco in cui i più piccoli potranno dare libero sfogo all’inesauribile voglia di giocare che hanno sempre. Si parte dai tappeti elastici e si arriva fino ai trenini, si va dalle costruzioni giganti fino al villaggio indiano, passando naturalmente per la sabbionaia, i tricicli, il serpentone-treno e, i timbri e gli acquarelli. Non mancheranno nemmeno gli spazi dedicati ai supereroi più amati come Superman e Batman.

All’interno di Seridò però non ci sarà spazio solo per le aree-gioco ma anche per piccoli teatri, dedicati naturalmente ai pargoli bresciani e non solo. Si passerà così dallo spettacolo “Il potere del talismano” dei Burattini di Onofrio alla rappresentazione “Il sogno nel castello” del Teatro daccapo, ed altre 2 rappresentazioni. Di ciascuna (della durata di mezz’ora circa) verranno proposte ben 6 repliche giornaliere.

Seridò sarà aperto dalle 9:30 alle 19:00 con orario continuato, dal 30 aprile al 9 maggio (ad eccezione dei giorni del 3, 4 e 5 maggio). Fino ai 12 anni l’ingresso è gratuito, per gli altri basteranno 9€.