Support your local artist

castello brescia.jpg“Support your local team” è una scritta che campeggia speggio a bordo di alcuni campi di provincia in tutta Europa e che indica la volontà di molti ultras e tifosi di non abbandonare la “squadretta del paese” in favore di team più blasonati.

La stessa cosa la si potrebbe pensare anche per l’arte e gli artisti, specie se giovani, dotati e vogliosi di emergere nel mare magnum italico. Non trovate?

Ecco così che al Grande Miglio, museo sito in Castello, molti giovani virgulti dell’arte di casa nostra stanno esponendo le loro opere.

Si tratta di promettenti ragazzi dell’Accademia Santa Giulia e della Laba, i quali cercano così di farsi conoscere attraverso questa possibilità, concessa loro dal Comune e da Brescia Musei all’interno del progetto “Esplosioni d’arte”.

Che ne dite, non meritano di veder ripagati i propri sforzi artistici con una visitina nell’imminente weekend?

Notte Bianca dell’Arte

notte-bianca2012arte.jpgSarà una Notte Bianca particolare quella di sabato a Brescia. Non puntata tanto sui negozi e sul commercio, ma sull’arte.

Proprio l’arte, che in questi giorni nella Leonessa d’Italia fa molto discutere con il caso Matisse. Sembra quasi un paradosso.

Ad ogni modo sabato sera potrebbe essere l’occasione buona per riscoprire il patrimonio artistico cittadino che, nonostante l’immagine di Brescia come città industriale, è secondo solo a pochissime città.

Nel centro cittadino sarà allestito un percorso tra palazzi, chostri, chiese, teatri e molto altro, tutti segnalati da allestimenti luminosi e impreziositi da interventi musicali a tema.

Presso il museo di Santa Giulia verrà anche inaugurata la mostra “Variazioni sul classico” con 30 sculture dei civici musei, tra cui opere del Canova, ma anche di Thorvaldsen, Bartolini e Wildt.

Per tutta la serata il centro cittadino rimarrà chiuso. Dai principali parcheggis arà disponibile un servizio di bus navetta.

Per ulteriori informazioni: http://www.comune.brescia.it/NR/rdonlyres/5397AE09-3FF3-489E-880C-CF8C6F3BBEFB/0/brochurenottebianca13ottobre.pdf

Brescia, un agosto nei musei

capitolium.jpgPochi giorni fa mi è capitato di leggere un articolo pubblicato sul dorso bresciano del Corriere della Sera in cui venivano intervistati alcuni tristi stranieri in vacanza a Brescia.

Molte le parole di lode per i monumenti del centro storico (soprattutto il Capitolium) e per i musei. Anche qualche critica però, specialmente per la mancanza di un “sistema” museale e culturale. A partire dalle piccole cose, come la mancanza di un bar/punto ristoro o la scarsità di bresciani in grado di comunicare almeno in inglese.

In poche parole Brescia rifletteva e riflette uno dei più classici vizi italici: grandi potenzialità ma sfruttate pochissimo.

Forse nel tentativo di iniziare la creazione di questo “sistema”, forse per attirare un pò di turisti, in questo agosto e fino al 9 settembre a Brescia sono in arrivo a Brescia interessanti novità. Innanzitutto un biglietto cumulativo per i musei civici, S.Giulia, museo delle Armi, del Risorgimento, a 8€ (anzichè 13€) per la durata di 3 giorni.

La Desiderio Card poi riduce il suo prezzo da 25€ a 12€. Ha validità di 1 anno e permette l’ingresso libero alle collezioni permanenti in S.Giulia, museo del Risorgimento, delle Armi ma anche alla Pinacoteca e al Capitolium.

Infine i residenti a Brescia ed in provincia avranno la possibilità di avrere un biglietto d’ingresso a prezzo ridotto per diverse realtà culturali del “Circuito d’arte Pianura Padana” tra cui Brescia, Modena e Reggio Emilia.

Sabato notte bianca a Provaglio d’Iseo

sanpietroinlamosa.JPGL’estate è arrivata, o almeno dovrebbe arrivare nella giornata di domani. E allora cosa c’è di meglio di una bella gita serale sul lago? E su quale lago, visto che a Brescia ce ne sono molti?

Per domani sera vi propongo il lago d’Iseo, o meglio, i pressi del lago d’Iseo. A Provaglio, presso il Monastero di San Pietro in Lamosa.

Già, perchè lì proprio domani si terrà una singolare “notte bianca”. Non la solita organizzata nel centro di qualche cittadina, ma una notte bianca all’interno di un monastero ed un ambiente interamente dedicato all’arte.

Niente negozietti aperti per lo shopping dunque (al massimo qualche bancarella), ma tanta musica, danzatrici itineranti,maghi, chiromanti e anche una ludoteca. Inoltre, se ancora non vi basta e per tenere fede al titolo dell’evento (“L’arte non dorme mai”) anche un’esposizione di arti visive.

Io un giro ve lo consiglio vivamente. E se proprio l’ambiente non vi piacerà vi potrete comodamente spostare sul lungolago di Iseo, a pochissima distanza.

Con l’arte si mangia…in Africa e in Sud America

svi.jpgUna 8 giorni di esposizione di opere d’arte e cimeli di vario genere. E’ questa l’idea, giunta oramai alla dodicesima edizione, che sta alla base di “L’arte si fa pane”, organizzata dallo Svi (Servizio Volontario Internazionale).

Come di consueto l’esposizione è stata organizzata presso la sede dello Svi, in viale Venezia 116 e, dopo essere stata inaugurata sabato scorso, resterà aperta fino a domenica 17 tutti giorni dalle ore 16 alle ore 19:30.

Tutti gli oggetti in esposizione (da opere d’arte vere e proprie fino a mobili d’antiquariato, passando per monete, francobolli, libri, argenteria e molto altro) sono rigorosamente datati di almeno qualche decina d’anni ed sono tutti rigorosamente in vendita. tra di essi, tutti generosamente donati allo Svi da benefattori, vi è addirittura una bandiera risalente al periodo del Regno d’Italia.

Tutto il ricavato permetterà allo Svi, storica organizzazione benefica bresciana che dal 1969 opera costantemente a favore delle popolazioni più bisognose in molti paesi dell’Africa e dell’America latina, di prendere una boccata d’ossigeno economico per sostenere anche quest’anno i moltissimi campi e progetti tutt’ora aperti e che si stanno per aprire, come ad esempio l’ultima idea del Mozambico. Accorrete numerosi!

Ambient festival, fino al 4 aprile

ambiente.jpgPer l’edizione di quest’anno dell’Ambient Festival l’obiettivo degli organizzatori era quello di creare una “mini babilonia” e a quanto pare sembra proprio che sia stato raggiunto.

A partire da oggi e fino al 4 aprile infatti il centro di Brescia verrà invaso da una miriade di appuntamenti a tema ecologico e verde, tra la sostenibilità ambientale e il tentativo do gettare nuove basi e nuova consapevolezza nel rapporto tra uomo e natura circostante (anche extralocale), con un occhio di riguardo per quelli artistici e culturali.

Rispetto alle edizioni precedenti questa del 2011 prevede 3 novità: innanzitutto un “video award” a tema con spot, corti e documentari in concorso tra loro. Poi anche una mostra, naturalmente “green”, di ben 27 artisti quasi a formare un art contest. Infine un’attenzione particolare per la montagna, come dimostra ad esempio la proiezione del film biografico “Nanga Parabat”, che prende il nome dalla vetta himalayana e narra dell’impresa di Reynold Messner proprio su di essa.

I giorni clou dell’iniziativa saranno certamente quelli di sabato e domenica prossimi. Per ulteriori infromazioni è possibile consultare il sito www.ambientfestival.it

Brescia: sport e arte per le tasche dei giovani.

Gioventu_card.JPGSiamo ancora lontani da quel sistema che già molti altri paesi e molte città in Europa hanno predisposto da anni a “sostegno” delle misere tasche dei giovani e degli studenti universitari magari fuori sede. Però si tratta di un primo passo che va preso per quel che è, sperando si tratti solo dell’inizio.

La Provincia di Brescia, attraverso l’Assessorato Giovani e Politiche Giovanili, ha stretto un accordo con l’Ascom (Associazione commercianti), il Consorzio Brescia mercati e la Laba (Libera Accademia di Belle arti) che prevede per i residenti della provincia con un’età compresa tra i 18 ed i 35 anni una serie di agevolazioni economiche per fare sport, andare in viaggio, partecipare a spettacoli, fare acquisti ed uscire a cena a prezzi modici o comunque scontati rispetto al prezzo pieno.

Si tratta della “Gioventù card” (nome non azzeccatissimo visto che gli over 30 ne usufruiscono e certo non possono essere considerati “gioventù”), che sarà valida dalla data del rilascio e fino al 31 dicembre del 2015 o comunque fino al compimento del 36mo anno d’eta qualora questo avvenisse prima di tale data. All’iniziativa hanno già aderito circa 200 esercizi commerciali ed enti di vario genere, ma si tratta di una lista destinata ad aumentare di corposità, visto che gli stessi organizzatori parlano apertamente di “work in progress”.

Dalla prossima settimana inizierà la distribuzione delle prime 20mila tessere, la cui grafica è stata affidata alla Laba. La card potrà essere richiesta tramite la compilazione di un apposito modulo da consegnare poi agli operatori del Servizio giovani della Provincia, sito in via Musei 29 ed attivo il lunedì e il mercoledì dalle 9:00 alle 16.30 (tel. 030 3748587-546).

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito internet apposito all’indirizzo www.gioventucard.it

Ars Gustandi: cucina e arte binomio perfetto

mangiare.jpgLa bellezza spesso va di pari passo con la bontà, anche a Brescia. Proprio da oggi e fino al 28 novembre infatti torna infatti l’appuntamento con Ars Gustandi, rassegna organizzata da Confesercenti, Confcommercio, Bresciaturism ed altri e dedicato al connubio tra buona tavola e arte in varie sue forme.

Il progetto peraltro prevede per quest’anno una sinergia con la grande mostra annuale che aprirà al Museo Santa Giulia l’11 febbraio e si intitolerà “Matisse – La seduzione di Michelangelo”. Chi infatti parteciperà alla rassegna culinaria avrà a disposizione un coupon-sconto del valore di 3€ sull’ingresso alla mostra.

Al progetto hanno aderito ben 18 ristoranti, i quali hanno organizzato 22 diverse iniziative tutte volte alla rivitalizzazione del centro storico di Brescia. Le serate inizieranno alle ore 19:45 ed avranno un costo variabile tra i 15€ ed i 45€ a persona. A seconda della serata e del menù alla bontà del cibo si affiancheranno a turno l’arte, l’artigianato, la poesia, il cinema, il tango e la fotografia.

Per questa edizione sono stati previsti momenti di approfondimento artistico-culturale “fissi”, che cioè non vengono meno con il concludersi della serata ma restano a disposizione initerrottamente per tutta la durata della manifestazione. Ci sarnno così le opere in marmo di Francesco Medici, quelle in ferro di Giuseppe Bonometti e la mostra di antichi ricettari manoscritti alla Biblioteca Queriniana.

Una notte bianca tutta d’arte

brescianottebianca.jpegNuova edizione della notte bianca made in Brescia quella che si sta per aprire il 2 ottobre. Questa volta il filo conduttore di tutto sarà l’arte, declinata in molte delle sue forme.

Questa nuova notte bianca si snoderà lungo 3 percorsi: i luoghi dell’arte, gli eventi dell’arte e le gallerie. Per ciascuno di questi, dalle 20 alle 2 di notte sono previsti specifici passaggi e luoghi di Brescia da guardare sotto la luce notturna.

Le installazioni del percorso “i luoghi dell’arte” sono disseminati in tutto il centro cittadino e sono ad ingresso gratuito. Si inizia con il museo Santa Giulia dove si potrà vedere “Intemporanea, 20 contaminazione contemporanee”, oppure alla biblioteca Queriniana per “Libri d’autore – Farsi figura”.

Per quanto riguarda il percorso “gli eventi dell’arte” si segnalano tra le altre cose gli spettacoli organizzati dagli studenti del Laba in Piazza del foro, raggruppati sotto il titolo “Steel day 2010 – tra pittura e fotografia”.

Per il terzo percorso (“le gallerie”) si segnalano le moltissime gallerie della leonessa d’Italia che hanno aderito all’iniziativa e che pertanto resteranno aperte e evisitabili gratuitamente; in particolare si tratta di: Agnellini arte moderna, Allegrini arte contemporanea, Colossi arte contemporanea, galleria delle Battaglie, galleria dell’Incisione, galleria Massimo Minini, Kanalidarte, Ken Damy e Spazio Contemporanea, Lagorio arte contemporanea, Marchina arte contemporanea, Maurer Zilioli contemporary arts, PaciArte contemporary, Fabio Paris art gallery, Reartuno studio, Skin gallery, Wavephotogallery, Ab/Arte e Studio Lb contemporary.

Per tutte le iniziative della serata è possibile consultare il sito www.nottebiancabrescia.it

Brescia: alla LAC “Il colore dentro” di Sonia Costantini

lagorio.jpgE’ iniziata da circa un paio di settimane una mostra personale dal titolo “Il colore dentro” di Sonia Costantini alla LAC (Lagorio Arte Contemporanea) di via Soldini (zona via Zima).

La mostra, curata da Federico Sardella, è composta di una selezione di opere inedite sia su tela che su carta realizzate appositamente per questa esposizione dall’artista e sono tutte riconducibili all’ultimo biennio di attività professionale della Costantini.

Le opere hanno differenti dimensioni e mostrano tutte la ricerca effettuata dall’artista, che ha prediletto il lato cromatico e discapito delle forme e della profondità dell’immagine. Quasi che la presenza di soggetti, di forme e di linee di demarcazione tra un colore e l’altro all’interno della stessa tela altro non fossero che distrazioni per gli occhi dell’osservatore dalla vera forma espressiva, ossia dal colore.

Sonia Costantini, in attività già dai primi anni ’80, ha avuto finora l’occasione di esporre in moltissime città, a partire dal 37° Salon de la Jeune Peinture – Grand Palais di Parigi del 1986 fino a giungere, in tempi più recenti alla galleria Il Milione di Milano, e poi ancora a Francoforte, a Ferrara, a Gubbio, alle Sale Napoleoniche di Palazzo Te a Mantova all’inizio di quest’anno.

La mostra sarà visitabile fino al 31 luglio.