Tributo ai Timoria ad opera…dei Timoria

pedrini.jpgQui confesso apertamente una mia passione: quella per i Timoria, rock band italiana che, almeno negli anni d’oro (quelli di “Viaggio senza Vento”), non aveva nulla da invidiare alle principali band italiane.

Il gruppo, originario proprio di Brescia,  ha subito nel tempo molte trasformazioni. Tra le fila della band sono passati nomi di grande calibro del panorama italiano, basti pensare a Francesco Renga.

Tra i tanti big passati ci sono anche Omar Pedrini ed Enrico Ghedi. Il primo non ha bisogno di presentazioni, e per il secondo (tastierista e voce) basta l’elenco degli artisti con cui, Timoria a parte, ha diviso i palchi: U2, Ben Harper, Aerosmith, PFM.

Questa sera sia Pedrini che Ghedi torneranno sul palco insieme. Lo strano gioco del destino vuole inoltre che al loro supporto ci siano i Precious Time, una delle migliori tribute band a livello italiano proprio dei Timoria.

Sarà quindi in concerto immancabile, una sorta di amarcord per aficionados. Dove? Al Circolo Colony di Travagliato. Ingresso 10€ con consumazione per i tesserati ACSI, 15€ in caso si dovesse fare anche la tessera.

Vista la capienza del locale (400 posti) è vivamente consigliata la prevendita.

Se dopo le feste avete ancora fame…casoncelli!

casoncelli.jpgSe per caso i pranzi e le cene pantagruelici del periodo natalizio non vi sono bastati, o se invece sono già passati nel dimenticatoio, non disperatevi.

Le vostre pance possono continuare a gioire grazie ad un’altra prelibatezza tipica della cucina made in Brescia: i casoncelli.

A celebrare il buonissimo primo piatto, declinabile in tanti modi sopratutto a seconda del ripieno che si dà allo stesso, sono due cittadine dell’ovest della provincia.

Da un lato Pontoglio, “terra di frontiera” con la bergamasca, dove la Sagra del Casoncello è già iniziata il 3 gennaio, ma proseguirà fino al 17. Qui tutti i ristoranti offriranno, a prezzi calmierati, il piatto tipico.

A non molti km di distanza, a Castelcovati, altra sagra: quella dei “canunsei de Sant’Antone”. Da venerdì 11 presso l’oratorio ed i ristoranti aderenti, “canunsei” per tutti.

Stessa cosa anche per le giornate di sabato e domenica ovviamente. E voi, avete ancora fame? O anche solo un pochino di gola?

Tempo di saldi anche a Brescia

saldi.jpgNegozi improvvisamente pieni di gente, persone che gironzolano in abbondanza nel centro storico. E’ certo che anche a Brescia sono arrivati i saldi.

Certo, saranno saldi che l’incombente ombra della crisi che ci accompagna ma, forse proprio per la crisi, sembra che il “rito dei saldi” non sia stato dimenticato dai bresciani.

La Confesercenti ha stimato una media di 150 euro a persona. Questo è quello che verrà speso a Brescia (in Italia la media è cmq molto vicina, 139 euro).

Quello che più mi è sembrato di notare finora è che gli acquisti in saldo non saranno beni superflui ma sempre più spesso riguardano oggetti d’uso quotidiano. Sopratutto vestiti.

Io qualcosa penso di comprarmelo nei prossimi giorni (magari quando la ressa dei primi giorni sarà scemata), anche se non ho messo in programma grandi cifre. Voi cosa pensate di fare?

I Punkreas live al Lattepiù questa sera

punkreas.jpgIl loro 2013 inizia da Brescia, a conferma di un legame forte fra la band milanese ed il territorio bresciano, che oramai quasi 20 anni ospita sempre volentieri le loro esibizioni.

Ed il pubblico bresciano sembra proprio non stancarsi del loro punk-rock apertamente schierato. Segnali di chiarezza che li accompagnano fin dal primo album.

Una chiarezza che, specialmente di questi tempi, viene apprezzata, specialmente perchè accompagnata ad uno stile musicale che in oltre 20 anni di onorata carriera è sempre rimasto sè stesso. Riconoscibile al primo orecchio. Potente, irrequieto e convinto.

La band di Parabiago si esibirà nel “Noblesse oblige tour” debitamente aggiornato (l’album compie infatti un anno). Da poco è infatti uscito anche il video di “Ali di pietra”.

Il concerto si terrà stasera al Lattepiù di via di Vittorio 38, in piena zona industriale. Ingresso al costo di soli 10€. I biglietti si potranno acquistare direttamente all’ingresso del locale.

Per ulteriori info: www.lattepiulive.it

Nuovo anno, voglia di cinema

cinema.jpgNon so voi, ma per me l’arrivo dell’anno nuovo porta sempre voglia di cinema. Nei primi giorni dopo la notte di San Silvestro mi prende sempre quel “non so che” che mi porta a frequentare le sale cinematografiche.

Per questo inizio di 2013 le proposte mi sembrano anche tutto sommato interessanti. Già non ci sono in programmazione i cinepanettoni che mediamente occupano 3 sale ogni 5, e questo non può che far bene. Oddio, a dire il vero c’è quel “Colpi di Fulmine” di Neri Parenti e con De Sica, ma per fortuna non sembra aver riscosso un gran successo.

Per tutto il resto ho adocchiato più di una pellicola interessante. Innanzitutto “La regola del silenzio”, con Robert Redford (che è anche regista) e uno dei miei attori giovani preferiti: Shia LaBeouf. Senza dimenticare Nick Nolte e Susan Sarandon.

Poi c’è anche un ottimo “Vita di Pi”. Me ne hanno parlato bene e a me sembra essere un secondo gran colossal made in Bollywood, dopo il pluripremiato The Milionare.

Per gli amanti del genere c’è anche Lo Hobbit. Io non sono molto il tipo, ma dopo aver visto l’intera saga del Signore degli Anelli quasi quasi…

E voi invece che farete in questi primi giorni del 2013? Sono davvero l’unico ad apprezzare ancora di più il cinema in questo periodo?

Capodanno 2013, tante opportunità a Brescia

capodanno.jpgQuesta serà si stapperanno bottiglie come segno benaugurante per un 2013 che, si spera, sarà migliore dell’anno che lo ha preceduto.

In alcuni casi sarà difficile che l’anno nuovo sia realmente migliore, in altri sarà pressochè inevitabile. Ad ogni modo ci si spera sempre.

A Brescia le opportunità di trascorrere la sera di S.Silvestro sono tra le più variegate. Personalmente quest’anno ho preferito una cena con una decina di amici. Roba tranquilla.

Ma chi si vuole scatenare troverà comunque pane per i suoi denti. Ad esempio al Carmen Town ci sar una serata fatta di cena completa, accomapagnata da un cocktail per ciascun piatto, più Franciacorta e musica con diversi DJ. Costo 95 euro. Per prenotazioni 0306376332 o 3333819407.

In alternativa al Brixia Expo è stata organizzata una bella festa di Capodanno. Una sorta di Capodanno in Piazza, ma in realtà al chiuso. Meno freddo da sopportare quindi, niente pioggia (nel caso dovesse cadere) e comunque tanta gente. Ingresso in prevendita 22 euro (con consumazione, se ingresso entro mezzanotte) oppure 25 euro senza prevendita (e senza consumazione). All’interno musica e vari stands. Per prenotazioni 320.05.66.704 o 349.46.25.654.

Ultima alternativa la classica vecchia piazza. E’ comunque un buon paracadute se si sopporta il freddo.

Musica aspettando S.Silvestro

lio bar.jpgAncora pochi giorni e poi diremo addio a questo benedetto/maledetto 2012, a seconda dei punti di vista.

In attesa del cenone di San Silvestro (un altro cenone? ebbene sì…) Brescia si prepara a gustarsi un weekend di buona musica. Questa sera in particolare.

Si inizia con il Lio bar di via Togni. Sul palco a pochi passi dalle rotaie ferroviarie saliranno infatti questa sera i teutonici Schwefelgelb, con il loro sound prettamente elettro-wave. Lo spettacolo inizierà alle ore 22 circa. Apertura del locale un’ora prima e ingresso gratuito.

In zona industriale, in via del serpente, andrà in scena invece il Jungle Massive Party. Teatro della serata interamente dedicata ai dj’s sarà il Vinile 45. Alla consolle si alterneranno per tutta la serata Delta9, Stefano B2B Max, Scarecrow, Jonex e Mekis.

Cambianod totalmente genere, questa sera in contrada Pozzo dell’Olmo, presso la Vecchia Praga si esibirà in un mix tra teatro e canzoni la Compagnia di Ventura. Ingresso libero e inizio alle 21.

Dopo Natale c’è ancora Natale

pranzo-di-natale.jpgChi di voi ha ancora in mente il pranzo gargantuesco di ieri? Io di certo. Tutto buono, ma anche “tutto tanto”.

Giusto per non esagerare oggi la mia famiglia ha pensato bene di riproporre una sorta di Natale bis. Dopotutto se ci sono i nonni bis a questo mondo perchè non può esistere il Natale bis?

La pancia, in evidente fase di ingrandimento, chiede pietà. Ma i rapporti di buon vicinato con i parenti vanno comunque coltivati.

Anche quest’anno quindi il pranzone di Natale verrà replicato anche a Santo Stefano. Con buona pace della linea, sia chiaro, perchè anche qui da me come in buona parte dello stivale l’apporto calorico e le porzioni di cibo, specialmente nei giorni di festa, sono decisamente abbondanti.

Anche il vostro Natale è stato così eccessivo? Anche da voi il giorno successivo si replica? E in questo caso, come fate a sopravvivere?

Perchè io avrei bisogno giusto di qualche consiglio…ancora auguri a tuti voi!

Buon Natale da Brescia

natale.jpgDomani sarà di nuovo Natale. Alla faccia dei Maya e delle loro profezie, in barba alla crisi che ci aspetterà implacabile da Santo Stefano.

Ho letto che il Natale 2012 vedrà un aumento del 10% delle spese per pranzi in famiglia rispetto al 2011 (che già vedeva crescere questa quota rispetto al 2010).

Motivo? Ristrettezze economiche. A cedere il passo infatti sono le fette di mercato riservate ai ristoranti ed ai bresciani che passeranno in vacanza il 25 dicembre.

Prevedibile, visti i tempi che corrono. Forse persino utile sotto certi aspetti. La riscoperta di momenti più intimi e genuini, con meno sciccoserie e lustrini natalizi, potrebbe servire ad un riordino delle priorità e dei valori della vita. Più essere, meno avere e meno apparire.

Visto che poi siamo alla fine dell’anno ho già pensato a quale sarà il mio proposito per l’anno nuovo. E vorrei che questo proposito fosse un pò di tutti i breesciani, perchè ne va della nostra terra e di noi stessi.

E’ notizia sempre di questi giorni che il bresciano sia diventato un perfetto territorio-lavatrice dei soldi sporchi delle mafie. Una provincia dove usare soldi ottenuti illecitamente per acquistare immobili ed attività lecite, che fungano da “facciata”.

Vorrei che il 2013 portasse tra i bresciani una consapevolezza maggiore di questo enorme problema e che il forte carattere industrial-imprenditoriale dei bresciani si depurasse dal rischio di complicità con le peggiori associazioni malavitose.

Forse è pretendere troppo, però l’infinità bontà di Babbo Natale…

A tutti voi, miei cari lettori, un saluto ed un augurio di buone feste. Che siano “buone” per davvero.

“Mai dire Maya” a Brescia

marydolls.jpgScherziamoci su. Dopotutto ne abbiamo sentito parlare così tanto che il 21.12.2012 è diventato una data forse più facilmente ricordabile del compleanno di qualche amico o parente.

Ovviamente quando qualcosa diventa così nazionalpopolare fioccano i richiami e le citazioni. A Brescia per esempio, tra le tantissime attività legate alla presunta fine del mondo preannunciata dai Maya, ci sarà un concerto-evento al Pala Eib.

Un pò scontato il titolo: “Mai dire Maya”. Meno scontato invece il mix di artisti che si susseguiranno sul palco.

Si inizia con l’indie-rock nostrano dei The Churchill Outfit e con l’attesissimo ritorno a casa di una delle maggiori band bresciane, i Marydolls.

Poi la serata prosegue con uno strano cambio di passo. Ci si da al vintage con Cristina d’Avena e le sigle dei cartoni animati degli anni ’80 e ’90.

Per chiudere nuovo stravolgimento, due grandi dj in consolle: Molella e Cristian Marchi. Impossibile in tutto questo variegato universo musicale non trovare quello che piace.

L’ingresso costa 22€. I biglietti sono disponibili su www.greenticket.it