“Degustando la qualità” bresciana

chiari-bs-degustando-la-qualita.jpgIn Italia chiunque sa che, chiudendo gli occhi e pescando a caso una provincia, i suoi piatti tipici non lasceranno quasi mai insoddisfatti (se cucinati come si deve).

Brescia non fa certo eccezione da questo punto di vista, al punto tale da potersi permettere una grande kermesse enogastronomica di sole produzioni bresciane con nomi di altissimo prestigio e qualità.

Sabato 17 e domenica 18 infatti, nella bellissima cornice di Villa Mazzotti a Chiari, è stata organizzata “Degustando la qualità”, rassegna che vuole animare il fine settimana che precede il Natale con l’elite dei prodotti agroalimentari della provincia di Brescia.

All’interno della Villa è quindi prevista la presenza di una sessantina di produttori dei più diversi settori merceologici: vini, birre ed acque, formaggi e mieli, olio e farine, salumi, prodotti senza glutine.

Chi vorrà potrà accedere, a titolo gratuito, all’interno di quello che si prospetta essere un vero e proprio “viaggio attraverso il gusto”.

Per il calendario completo della rassegna visitare il sito www.degustazionigastronomiche.it

Il pieno grazie, ma di cultura

libribrescia.jpgSarà un fine settimana all’insegna della cultura quella che si sta aprendo a Brescia. Inizia infatti oggi la settima edizione di “Fai il pieno di cultura 2011 – Musei, teatri, biblioteche ed altri luoghi straordinari”.

In questa 3 giorni musei, biblioteche ed altre dimore della cultura resteranno straordinariamente aperti ed offriranno visite guidate, spettacoli speciali ed anche degustazioni eno-gastronomiche.

La manifestazione (che “fonde” in sè tre precedenti proposte quali “Una notte al museo”, l’ “Open day delle biblioteche” e “Oltre il palcoscenico”) è pensata non esclusivamente in favore degli adulti. I bambini potranno infatti scoprire meglio usi e costumi tradizionali ed i luoghi in cui vivono.

Alla rassegna prenderanno parte ben 40 musei e 60 biblioteche. Gli spettacoli teatrali in programma saranno ben 17, ciascuno in un luogo differente: 13 andranno in scena in altrettante biblioteche, 3 nei musei ed uno (“La giocatrice” del Teatro Inverso) a Palazzo Martinengo.

Per il programma completo visitare il sito del Comune di Brescia.

Una grande Notte Bianca a Rovato

nb1.jpgPer questo fine settimana vi voglio segnalare un appuntamento davvero immancabile. Non a Brescia, ma comunque a poca distanza dal capoluogo.

Sabato sera Rovato, bellissima cittadina della Franciacorta meridionale, si animerà in tutto il suo centro storico con una Notte Bianca che ben poco ha da invidiare a quelle organizzate a Brescia.

Ce ne sarà un pò per tutti i gusti, oltre ai negozi aperti con i saldi in corso. In Piazza Cavour, la piazza centrale del paese con il suo bellissimo colonnato ad firma del Vantini, ospiterà sia il mercatino del vintage e delle autoproduzioni che 3 concerti dei migliori gruppi bresciani in circolazione: Plan De Fuga, Don Turbolento (i miei preferiti tra tutti) e Lemon Squeezers.

Presso la nuova biblioteca comunale si esibirà il Foundation Quartet con la sua musica jazz, accompagnata da vini e degustazioni. Piacevole intermezzo tra i due tempi del concerto sarà quello offerto dall’ass. teatrale di Brescia Centopercento con lo spettacolo “Ubu Re” (da intendersi come “il re Ubu”).

Lungo Corso Bonomelli verranno invece esposte le due ruote del Vespa Club di Chiari e di Brescia. Sugli spalti e sulla mura venete invece si esibiranno i rapper bresciani “Italian Farmer” ed il dj set a firma Glamnoise.

Sarà una notte bianca in grande stile insomma. Io non mancherò, e voi siateci!

Chi di bici ferisce…

bici.jpgVenerdì vi avevo parlato della nuova “tolleranza zero” decisa dal vicesindaco Rolfi nei confronti delle biciclette parcheggiate in zona Stazione a Brescia.

Oggi, sempre rimaendo in tema, vi voglio dare atto di una sorta di mobilitazione popolar-pacifica nata dal basso contro quella che viene considerata una scelta politica miope se non addirittura insensata.

Si tratta di “Biciscatenate”, un Bike Mob di protesta proprio contro quell’ordinanza appena emanata dalla Loggia.  E’ una protesta pacifica, fatta da cittadini armati solo della propria bicicletta con una catena ed un messaggio da apporre alla propria due ruote per dimostrare il disappunto contro l’ordinanza rolfiana.

Il ritrovo è per domani (martedì) alle ore 19 in Piazza Loggia. Il primo bike mob si prospetta assai frequentato visto che il tam tam sta girando sempre più on line e sul re dei social network facebook, dove oltre 600 persone hanno già preannunciato la loro partecipazione. E mancano ancora molte ore, quindi il numero di partecipanti potrebbe davvero salire vertiginosamente; e l’immagine di centinaia di due ruote in Piazza Loggia a protestare potrebbe essere il colpo di grazia all’ordinanza “colpiscilabici”.

Musica, teatro e danza in strada

festivallastrada.jpgSarà un fine settimana di spettacoli e divertimento culturale a Brescia. Ma non nei teatri, nei locali e nelle ville, bensì in strada, luogo “comune” (nel senso della comunità) per eccellenza.

Torna infatti “La Strada Festival”, rassegna della durata di 3 giorni (10,11 e 12 giugno) di teatro, musica e danza che vedrà coinvolti artisti internazionali di spicco che si esibiranno per tutto il fine settimana nel centro cittadino.

La tre-giorni di spettacoli sta crescendo di anno in anno, confermandosi sempre più come uno dei fiori all’occhiello dell’intrattenimento cittadino, in grado di godere tanto degli appoggi istituzionali quanto di quelli del variegato mondo dell’associazionismo.

Non mancheranno comunque gli artisti di origine e formazione strettamente bresciana, tra cui certamente degna di nota è l’associazione Danzarte, che tra l’altro tira le fila dell’organizzazione dell’intero evento. Gli spettacoli, a cui non è consentito mancare ( 😀 ), saranno peraltro tutti gratuiti.

Penne nere riunite a Pezzazze

alpini.jpgMolti di loro si staranno ancora certamente riprendendo dal mega-raduno nazionale di poche settimane fa a Torino. Ma la voglia di ritrovarsi per le penne nere non facile da scalfire.

Così dal 2 al 5 giugno in quel di Pezzazze, piccola cittadina di soli 1600 abitanti dell’alta Val Trompia, si terrà il raduno della sezione di Brescia degli alpini nostrani, una delle sezioni provinciali con il maggior numero di iscritti (circa 15.000) di tutta Italia.

Sarà una quattro giorni piena di momenti di musica e culturali, ma anche premiazioni e concorsi, che avranno come culmine la sfilata di domenica 5 giugno alle ore 10.

Per consultare il programma completo del raduno delle penne nere bresciane a Pezzazze, tutta in gran fermento per l’occasione, è possibile consultare il sito della sezione A.n.a. di Brescia all’indirizzo www.anabrescia.it

Navigare a scuola,a Brescia e in Italia

wifi.jpgUn piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità. E’ quello che si potrebbe dire delle 35 scuole bresciane a cui presto arriverà una rete wi-fi per tutti.

L’iniziativa, dal nome “”Scuole in wi-fi”, è originaria del Dipartimento per la digitalizzazione della Pubblica amministrazione e l’innovazione tecnologica.

L’obiettivo è appunto quello di dotare le scuole italiane di una connessione a banda larga  senza fili, dotando le giovani leve di uno strumento oramai indispensabile e che spesso conoscono meglio dei loro stessi professori.

Il “kit wi-fi” che i 35 istituti scolastici bresciani riceveranno è composto da uno o più access point, uno switch e i collegamenti di rete per connettere gli access point, più l’eventuale switch e il router/modem.

A Brescia le scuole che lo riceveranno saranno 5: gli Istituti comprensivi Nord 2 e Centro 3,il Golgi, l’Olivieri e il Calini. Altri 30 poi sparsi tra gli istituti della provincia, sia scuole medie che superiori.

37 anni di memoria inquieta

stragepiazzaloggia.jpgDomani saranno passati 37 anni da quel fatidico 28 maggio 1974, giorno cruciale per la storia della città di Brescia. Infatti 37 anni orsono un’infame bomba, di evidente matrice neofascista, posizionata sotto le arcate di Piazza della Loggia, fece 8 morti e 106.

Tutti bresciani, tutta gente per bene. Erano in piazza quel giorno per essere presenti ad una manifestazione unitaria dei sindacati confederali contro la deriva violenta che stava prendendo piede in città ad opera di fazioni di estrema destra.

Pochi giorni prima infatti un ragazzo, appartenente ad ambienti estremisti di stampo fascista era morto per via dell’esplosione di una bomba che lo stesso stava portando in moto.

Là, sul selciato di Piazza Loggia, rimasero spezzate 8 vite di studenti, insegnanti ed operai. Vite che non hanno avuto però giustizia perchè, nonstante la grandissima maggioranza dei bresciani senta ancora, a distanza di decenni, un forte dolore per quanto accaduto, nelle patrie galere nessuno dei responsabili materiali ha mai messo piede in via definitiva.

Probabilmente la peggior pagina della storia di Brescia sarà destinata ad entrare nella memoria collettiva della città con quel senso di amaro in bocca e inquietudine che la negata giustizia offre sempre alle vittime, tanto inconsapevoli quanto innocenti.

Giovedì rock e anche un pò jazz a Brescia

thecredo.jpgNon c’è che dire,a Brescia gli appassionati di musica domani sera potranno rifarsi le orecchie. In 3 locali diversi infatti si esibiranno molti dei gruppi migliori della zona e qualche piacevole incursione dall’estero.

Iniziamo con il circolo Arci U.N.O. Le Tits di via Fiume 12 dove saliranno sul palco i “The Credo”. Si tratta di una formazione oramai in circolo da anni e non solo nel bresciano, con un sempre maggior apprezzamento del pubblico grazie ad un rock che, senza scimmiottare nessuno, ricorda comunque chiaramente quello dei Queens of the Stone Age da un lato e quello dei Foo Fighter dall’altro.

Al vinile 45 di via del serpente, località fornaci, il palco verrà equamente condiviso da Blank Dogs, direttamente dagli Stati Uniti con il loro Sinth Garage, e dai Moskow raid.

Infine gli appassionati del genere jazz potranno gustarsi il concerto dei Mighty Note 4tet insieme al grande sassofonista-clarinettista Achille Succi. Dove? Alle 21.30 al Ristorante Mangiafuoco in via Calzavellia. Ingresso libero.

Festival pianistico, un tocco di brescianità

wang-piano.jpgGrande appuntamento domani sera al Teatro Grande di Brescia. All’interno del festival pianistico internazione, in programma in contemporanea a Brescia e a Bergamo, domani sera il palco del più prestigioso teatro cittadino verrà calcato dalla Czech National Simphony Orchestra.

Si tratta certamente di uno degli appuntamenti di punta dell’intero festival e rende Brescia orgogliosa non solo per averlo ospitatao, ma anche per aver dato i natali a Pier Carlo Orizio, che proprio domani sera dirigerà l’orchestra sinfonica ceca.

Orizio è uno dei massimi maestri a livello nazionale e la sua carriera lo dimostra. Moltissime le orchestre dirette e di primissimo piano i personaggi della musica classica con cui può fregiarsi di aver collaborato: da Uto Ughi a Rostropovich, passando per Accardo e Berezovsky.

L’appuntamento di domani sera, che prevede l’esecuzione dell’ouverture tratta da “La forza del destino” di Verdi, la sinfonia n.4 di Mahler e il Totentaz per piano e orchestra di Listz. L’inizio è previsto per le ore 20:45.