Campagna Amica in Piazza Loggia

banner-mercati-campagnamica.gifMio nonno, persona semplice con una vita alle spalle trascorsa nei campi e nelle cascine della provincia, me lo ripeteva sempre: “Se un giorno sulla Terra scomparissero le città il mondo andrebbe avanti lo stesso. Se sparissero le campagne non dureremmo 1 mese”.

Saggezza popolare o solo senso di appartenenza ad un mondo fieramente agricolo? Non l’ho mai capito fino in fondo da essere sincero.

Però, a partire da quel momento, ho sempre associato alla vita nei campi un senso di profondo rispetto, come quello che si porta ad una casa umile, ma pulita ed in cui non manca mai il caffè ed i biscotti da offrire quando qualcuno passa a fare un saluto.

Con lo stesso rispetto ho deciso che questo fine settimana farò un salto in Piazza Loggia, dove tra domani e domenica saranno allestiti una trentina di stand di prodotti “a km zero” ed a prezzi ragionevoli.

Si tratta di una “due giorni” organizzata da Coldiretti all’interno di Campagna Amica, volta da un lato alla riscoperta di cibi genuini e tradizionali, e dall’altro ad un avvicinamento della domanda e dell’offerta di beni di prima necessità (ortaggi, frutta, formaggi, olio e vino, salumi, miele, pane, ecc.) a costi più contenuti.

Sabato i banchetti saranno aperti dalle 15 alle 19, domenica dalle 9 alle 19.

Golositalia al Brixia Expo

golositalia_2013.jpgTorna anche quest’anno al Brixia Expo la fiera di Golositalia, interamente dedicata all’eccellenza dell’enogastronomia italiana.

La manifestazione si svolgerà dall’8 all’11 febbraio e, rispetto a quella dello scorso anno, sarà sostanzialmente triplicata.

Del resto i numeri parlano abbastanza chiaro; dai 150 espositori dell’anno precdente, nel 2013 gli stand raggiungeranno la ragguardevole cifra di 400.

A questi si dovranno poi aggiungere una cinquantina di attività collaterali, utili a rinforzare tutto l’impianto della fiera.

Novità di quest’anno è l’iniziativa dedicata al Cake Design, nonchè l’apertura anche ai maschietti del concorso “per massaie” denominato Divin mattarello.

La fiera sarà aperta al pubblico dal venerdì al lunedì dalle 10 alle 22. Costo d’ingresso 4€. Per ulteriori informazioni www.golositalia.it

Se dopo le feste avete ancora fame…casoncelli!

casoncelli.jpgSe per caso i pranzi e le cene pantagruelici del periodo natalizio non vi sono bastati, o se invece sono già passati nel dimenticatoio, non disperatevi.

Le vostre pance possono continuare a gioire grazie ad un’altra prelibatezza tipica della cucina made in Brescia: i casoncelli.

A celebrare il buonissimo primo piatto, declinabile in tanti modi sopratutto a seconda del ripieno che si dà allo stesso, sono due cittadine dell’ovest della provincia.

Da un lato Pontoglio, “terra di frontiera” con la bergamasca, dove la Sagra del Casoncello è già iniziata il 3 gennaio, ma proseguirà fino al 17. Qui tutti i ristoranti offriranno, a prezzi calmierati, il piatto tipico.

A non molti km di distanza, a Castelcovati, altra sagra: quella dei “canunsei de Sant’Antone”. Da venerdì 11 presso l’oratorio ed i ristoranti aderenti, “canunsei” per tutti.

Stessa cosa anche per le giornate di sabato e domenica ovviamente. E voi, avete ancora fame? O anche solo un pochino di gola?

Piazza Paolo VI ospita “Piazze d’Europa”

europa_bandiera.jpgTorna anche quest’anno l’appuntamento a Brescia con “Piazze d’Europa”. Consueta la location nel centro cittadino in Piazza Paolo VI.

L’iniziativa, promossa da Anva Confesercenti (associazione nazionale venditori ambulanti) in collaborazione con il Comune di Brescia, prevede che la piazza (da poco divenuta esclusivamente pedonale) venga pacificamente occupata da una vasta serie di bancarelle.

Tra i più disparati saranno i prodotti tipici in offerta, per lo più di generi alimnetari ed enogastronomici senza disdegnare anche qualche oggetto d’artigianato.

Come riporta il nome dell’evento le bancarelle ed i relativi prodotti avranno quale provenienza un pò tutto il vecchio continente, con rappresentanze di paesi quali Germania, Spagna, Olanda, Austria, Francia, Ungheria, Polonia, Gran Bretagna e Slovenia.

Sotto i gazebo tra l’altro verranno allestiti appositi spazi attrezzati per poter gustare all’istante le tante prelibatezze proposte.

La rassegna avrà luogo da oggi e fino a domenica 14 ottobre dalle 09 alle 24.

Fiera del casoncello bresciano

casoncelli_di_barbariga.jpgSe c’è una cosa che è simbolo gastronomico della brescianità sono i casoncelli (insieme però a spiedo e qualche altra leccornia).

E’ quindi normale che ci siano paesi che decidano, nell’ambito delle feste e delle sagre estive, di rendere omaggio a questo gustoso simbolo.

Nello specifico il paese è quello di Barbariga, “patria” bresciana del casoncello, che a partire da stasera e fino a domenica garantirà ogni sera 1.400 posti a sedere (700 al ristorante ed altrettanti al “self service”) per tutti coloro che, tempo permettendo, vorranno recarsi nella bassa ad assaporare questo primo piatto della tradizione locale alla nona “Fiera del casoncello”.

Saranno 3 giorni ricchi anche di attività collaterali, come ad esempio il torneo di tennis “fiera del casoncello”, la manifestazione motociclistica di Harley Davidson, esibizioni di aeromodellismo, lo show biketrial ed anche una piccola dedica alle Rosse di Maranello.

Ovviamente per ognuna delle 3 serate non mancherà la musica di 3 diverse orchestre. Per ulteriori informazioni www.fieradelcasoncello.it

OktoberFest…ival alla Cascina Maggia

OktoberFestival-B-2012-Brescia.jpgProprio mentre a Monaco di baviera è tutto pronto per l’evento che tutti gli amanti della birra vorrebbero godersi appieno, Brescia si prepara ad un’alternativa meno costosa (per via del viaggio non più necessario) ma non per questo meno allettante.

Al parco della chiesetta della Cascina Maggia (in via della Maggia), da ieri sera e fino a domenica sarà di scena l’OktoberFestival; una 4 giorni di musica live, cibo bavarese e, ovviamente, birra.

Dal punto di vista musicale a farla da padrone saranno alcune delle glorie locali come i bravissimi French Wine Coca, ma ci sarà anche una sorpresa direttamente da Prato: il Trio Acustico Alcolemico di Marco Cocci (noto ai più per il film “Ovosodo”).

Questo il programma serata per serata:
venerdì – Wotton&Grey, Chocolate Collective e il dj set di Io&Cisco
sabato – French Wine Coca, Trio Acustico Alcolemico e Dj Pilvio
domenica – Garrapateros, anticipati e seguiti dalla musica popolare bavarese

Gli amanti della birra potranno poi dissetarsi gustando una (o più, se non devono guidare) delle birre artigianli locali proposte, oppure una delle 4 birre bavaresi in aggiunta. Ingresso 5 euro con prima birra e boccale in vetro inclusi.

A Brescia si mangia greco

gyros.jpgIl panorama culinario di Brescia si arricchisce ancora. Alle solite pizzerie, trattorie e piadinerie, agli ormai consueti kebabbari e giapponesi, ai sempreverdi cinesi ed agli speziati indiani, le bocche bresciane potranno da oggi godere anche delle prelibatezze mediterranee della cucina greca.

E’ infatti stato inaugurato da poco in pieno centro, in via Cairoli 22, “La Greka”. Si tratta di un classico take-away (con consegne anche a domicilio) di esclusive specialità elleniche. E le origini semi-greche del proprietario possono già garantire sulla somiglianza dei prodotti con gli originali cucinati sulle sponde del Mar Egeo.

Personalmente non l’ho ancora provato, ma giuro che provvederò quanto prima e vi farò sapere in prima persona cosa ne penso. Del resto quando l’ho saputo sono stato assalito dalla voglia di riassaporare gyros, mussaka e suvlaki.

Dando anche un’occhiata al sito interne (www.lagreka.com) ho notato che i prezzi sono assolutamente abbordabili, il che, visto il generale periodo di ristrettezze economiche, non guasta.

Se qualcuno di voi dovesse esserci già stato accetto volentieri consigli su quali specialità addentare.

“Madre Birra” alla Cascina Maggia

birra.jpgQuello che sta iniziando non si capisce se sarà l’ultimo weekend d’estate o il primo d’autunno per l’arrivo di Poppea. Quel che è certo è che i bresciani amanti della birra hanno un’occasione da non perdere.

Al Parco Chiesetta Cascina Maggia (via della Maggia) è infatti tutto pronto per la prima edizione di “Madre Birra”, festa interamente dedicata alla dorata bevanda leggermente alcoolica.

Il weekend sarà però riservato alle birre artigianali con piccole punte d’eccellenza locale. Saranno infatti presenti ben 11 birrifici estranei alla grande distribuzione: BABB, Badef, Curtense, Endoarama, Geco, Leonessa, Luppolajo, Manerba Brewery, Soralama, F.lli Trami e Valcavallina.

Le danze sono già iniziate ieri sera, ma proseguiranno fino a domenica 2 settembre. Qui a seguire il programma completo:

Venerdì 31 Agosto 17,00 – 24,00

Ore 21.00 Concerto “MOJO Filter Acoustic Trio”

Sabato 1 Settembre 12,00 – 24,00

Ore 17.00 Laboratorio sensoriale
a cura di Stefania Pompele di Luppolo Parlante.
(€ 10,00 prenotazione obbligatoria)
Ore 21.00 Concerto “Pellagra”

Domenica 2 Settembre 12,00 – 24,00

Ore 13.00 Spiedo Bresciano
(€ 25,00 prenotazione obbligatoria)
Ore 21.00 Concerto “Mendez Quartet”

Brescia Beer Festival

birre.jpgNon si sa ancora se quello che sta per iniziare sarà un weekend di sole e caldo o di pioggia, ma di certo sarà un fine settimana all’insegna della buona musica e di un fresco e dissetante boccale di birra.

Da ieri sera e fino a domenica infatti è in corso al parco della chiesetta della Cascina Maggia (in via Maggia appunto) il Brescia Beer Festival.

Quella di quest’anno è la prima edizione, promossa dal Comune di Brescia e dalla Provincia di Brescia  ed è finalizzata a garantire un appuntamento estivo informale caratterizzato dalla presenza di numerosi microbirrifici, oltre naturalmente ad un nutrito gruppo di birre europee (circa una ventina).

Abbordabili i prezzi, con il bicchiere da 0,2 l venduto simbolicamente ad un euro. Ottima anche la musica, con un programma che prevede: il 13, Il paradiso degli orchi & Ettore Giuradei Duo acustico; il 14, Ain’t & Mr. Frezzer; il 15, Ste Madhatter & C.

L’inizio di tutti i concerti è previsto alle ore 21:30 circa e l’ingresso è gratuito. Per maggiori informazioni 393-4350686 328-7356354.

Cibo, musica e pace con Emergency

EmergencyLogo.jpgUna buona cena seguita da buona musica. Cosa volere di più? Che il ricavato vada a finanziare progetti umanitari di primaria importanza.

Ed è proprio quello che succederà venerdì 13 luglio alla cascina Clarabella, posizionata nella meravigliosa zona sul confine tra Corte Franca ed Iseo.

Qui si terrà infatti la festa di Emergency Franciacorta, con una cena a partire dalle ore 19:30. Due i menù previsti: uno di carne e l’altro vegetariano. In entrambi i casi si tratterà di primo, secondo, dolce, vino Franciacorta della Cascina Clarabella, acqua, caffè o tisana.

A seguire, dopo la cena, ci sarà un breve incontro con Adriano Torri, infermiere di Emergency nel centro di Cardiochirurgia Salam di Khartoum. A chiudere il concerto degli Utopia, tributo ai Nomadi.

La cena fra l’altro farà bene due volte: la prima, è chiaro, ad Emergency ed alle migliaia di persone curate gratuitamente da anni ed in maniera encomiabile. La seconda alla stessa Cascina Clarabella, positivissima prova del possibile reinserimento sociale per persone con problemi psichici in una struttura in grade di produrre vino di ottima qualità ma anche olio, miele e altri prodotti da agricoltura biologica.

Infine il prezzo: 18 euro. Decisamente abbordabile. Le iscrizioni sarebbero già chiuse da ieri, però un tentativo lo potete comunque fare. Ecco i recapiti:
Bottega dei Popoli – Brescia – 030 3772355
Bottega dei Popoli – Rovato – 030 7709585
La libreria di Paola Battioni – Iseo – 030 9822003
Cascina Clarabella – 335 1809785