Notte Bianca dell’Arte

notte-bianca2012arte.jpgSarà una Notte Bianca particolare quella di sabato a Brescia. Non puntata tanto sui negozi e sul commercio, ma sull’arte.

Proprio l’arte, che in questi giorni nella Leonessa d’Italia fa molto discutere con il caso Matisse. Sembra quasi un paradosso.

Ad ogni modo sabato sera potrebbe essere l’occasione buona per riscoprire il patrimonio artistico cittadino che, nonostante l’immagine di Brescia come città industriale, è secondo solo a pochissime città.

Nel centro cittadino sarà allestito un percorso tra palazzi, chostri, chiese, teatri e molto altro, tutti segnalati da allestimenti luminosi e impreziositi da interventi musicali a tema.

Presso il museo di Santa Giulia verrà anche inaugurata la mostra “Variazioni sul classico” con 30 sculture dei civici musei, tra cui opere del Canova, ma anche di Thorvaldsen, Bartolini e Wildt.

Per tutta la serata il centro cittadino rimarrà chiuso. Dai principali parcheggis arà disponibile un servizio di bus navetta.

Per ulteriori informazioni: http://www.comune.brescia.it/NR/rdonlyres/5397AE09-3FF3-489E-880C-CF8C6F3BBEFB/0/brochurenottebianca13ottobre.pdf

Teatro: ecco la stagione di prosa 2012/13

teatro.jpgPuntuale come sempre, torna anche quest’anno un’altra grande stagione teatrale a Brescia grazie al CTB Teatro Stabile di Brescia – Teatro Sociale.

Qui sotto l’intero cartellone in programma che inizierà nel novembre 2012 e terminerà nell’aprile 2013:

Teatro Sociale dal 6 al 18 /11/2012

 

CTB Teatro Stabile di Brescia –  Teatro de Gli Incamminati

 

Franco Branciaroli in

 

IL TEATRANTE

 

di Thomas Bernhard – traduzione di Umberto Gandini

 

regia di Franco Branciaroli

 

 

 

Teatro Sociale

 

dal  14 al 16/12/2012 e dal 21 al 23  /12/2012

 

CTB Teatro Stabile di Brescia

 

MYTHOS

 

da Eschilo, Sofocle, Euripide

 

elaborazione drammaturgica e regia di Elena Bucci e Marco Sgrosso

 

 

 

Teatro Sociale 7 e 8/01/2013

 

Teatro Stabile del FVG – Malguion

 

OBLIVION SHOW 2.0: il Sussidario

 

testi di Davide Calabrese e Lorenzo Scuda

 

regia di Gioele Dix

 

con gli Oblivion: Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli

 

 

 

Teatro Sociale dal 9 al 13/01/ 2013

 

ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione – Teatro Stabile di Catania

 

UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO

 

di Tennessee Williams

 

traduzione di Masolino D’Amico – regia di Antonio Latella

 

con Laura Marinoni, Vinicio Marchioni, Elisabetta Valgoi, Giuseppe Lanino, Annibale Pavone, Rosario Tedesco

 

 

 

Teatro Sociale 14 e 15/01/ 2013

 

ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione

 

KARAMAZOV

 

liberamente tratto da“I fratelli Karamazov” di Fëdor Dovstoevskij

 

adattamento e regia di César Brie

 

 

 

Teatro Sociale dal 16 al 20 /01/2013

 

Compagnia Lavia Anagni s.r.l.

 

UN MARITO IDEALE

 

di Oscar Wilde – regia di Roberto Valerio

 

con Valentina Sperlì, Roberto Valerio, Pietro Bontempo

 

 

 

Teatro Sociale dal 23 al 27/01/ 2013

 

Teatro Stabile del Veneto – Accademia Perduta Romagna

 

OSCURA IMMENSITA’

 

tratto dal romanzo “L’oscura immensità della morte”

 

di Massimo Carlottoregia di Alessandro Gassman

 

con Giulio Scarpati, Claudio Casadio

 

 

 

Teatro Sociale dal 30/01 al 3/02/2013

 

Teatro Stabile di Catania

 

LA GOVERNANTE

 

di Vitaliano Brancati – regia di Maurizio Scaparro

 

con Pippo Pattavina, Giovanna Di Rauso

 

Max Malatesta, Marcello Perracchio, Giovanni Guardiano, Valeria Contadino, Veronica Gentili, Chiara Seminara

 

 

 

Teatro Sociale dal 6 al 10/02/ 2013

 

Teatro Stabile di Genova

 

LA SCUOLA DELLE MOGLI

 

di Molière – versione italiana Giovanni Raboni

 

regia di Marco Sciaccaluga

 

con Eros Pagni, Alice Arcuri

 

Marco Avogadro,Massimo Cagnina, Roberto Serpi, Jean-Marc Stehlé, Mariangelese Torres, Federico vanni, Antonio Zavatteri

 

 

 

Teatro Sociale dal 13 al 17/02/ 2013

 

Piccolo Teatro di Milano  – Festival dei Due Mondi di Spoleto

 

Associazione Mittelfest su progetto di Santacristina Centro Teatrale

 

LA MODESTIA

 

di Rafael Spregelburd – traduzione di Manuela Cherubini

 

regia Luca Ronconi

 

con Francesca Ciocchetti, Maria Paiato, Paolo Pierobon, Fausto Russo Alesi

 

 

 

Teatro Sociale 19 e 20/02/2013

 

Teatri Umanesimo Latino Spa – Teatro Stab. del Veneto “C.Goldoni”

 

IL VENTAGLIO di Carlo Goldoni

 

adattamento e regia di Damiano Michieletto

 

con Alessandro Albertin, Silvio Barbiero, Daniele Bonaiuti, Katiuscia Bonato, Giulia Briata, Nicola Ciaffoni, Emanuele Fortunati, Matteo Fresch, Manuela Massimi, Giuseppe nitti, Silvia Paoli, Pierdomenico Simone

 

 

 

Teatro Sociale 24 e 25/02/2013

 

Teatro Giocovita – Fondaz.Teatro Comunale di modena,Fondaz.Teatri di Piacenza, Imperfect Dancers

 

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE

 

per corpi e ombre

 

da A Midsummer Night’s Dream di Fèlix Mendelssohn-Bartholdy

 

un progetto di Walter Matteini e Fabrizio Montecchi

 

regia e scene Fabrizio Montecchi

 

 

 

Teatro Sociale dal  27/02 al 3/03/ 2013

 

Teatro di Dioniso – Fondaz.Teatro Stabile di Torino

 

SHAKESPEARE / HAMLET

 

versione italiana e regia di Valter Malosti

 

 

 

Teatro Sociale dal 6 a 10/03/ 2013

 

Teatro Nuovo Giovanni da Udine – CSS Teatro stabile di innovazione del FVG

 

IL PRINCIPE DI HOMBURG

 

di Heinrich von Kleist

 

traduzione e regia di Cesare Lievi – drammaturgia Peter Iden

 

con (in o.a.) Andrea Collavino, Lorenzo Gleijeses, Ludovica Modugno

 

Maria Alberta Navello, Graziano Piazza, Stefano Santospago

 

 

 

Teatro Sociale 11 e 12/03/2013

 

Teatro Stabile di Bolzano

 

EXIT

 

novità di Fausto Paravidino  – regia di Fausto Paravidino

 

con Sara Bertelà, Nicola Pannelli, Angelica Leo, Davide Lorino

 

 

 

Teatro Sociale dal  9 al 21/04/2013

 

CTB Teatro Stabile di Brescia

 

MACELLERIA MESSICANA

 

di Enrico Groppaliregia di Daniele Salvo

 

con Elisabetta Pozzi, Paolo Bessegato

 

 

 

Teatro Sociale 22 e 23/04/2013

 

Compagnia I Guitti

 

LE FOLLI STAGIONI

 

da Jacques Prévert

 

uno spettacolo di e con Luca Micheletti

 

con Claudia Scaravonati, Roberto Bindoni (chitarra), Alberto Sarnico (percussioni)

 

Per l’acquisto dei biglietti vi ricordo che da sabato 27 ottobre 2012 sarà possibile acquistarli per tutti gli spettacoli programmati nel corso della stagione.

 

Fino al 5 novembre 2012 l’orario di apertura del botteghino sarà dalle 11.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

Dal 6 novembre 2012 in poi l’orario di apertura della biglietteria, solo nei giorni di spettacolo, è dalle 16,.00 alle 20.00 – domenica dalle 15.30 alle 18.00. Nella mezz’ora che precede l’inizio delle recite, saranno in vendita esclusivamente i biglietti per la serata stessa.

Opera in festa a Brescia

teatro grande brescia.JPGTutto in una sola giornata, ma che giornata! Per sabato 22 settembre la Fondazione del Teatro Grande di Brescia ha organizzato quella che è la vera novità della stagione 2012/2013: la Festa dell’Opera.

In una sola giornata, quella del 22 settembre appunto, la città di Brescia verrà invasa pacificamente dal mondo dell’Opera, non solo all’interno del Teatro Grande, luogo per eccellenza deputato a questo tipo di attività, ma anche per le vie e nelle piazze cittadine.

Dalla mattina e fino alla sera a mezzanotte sarà tutto un susseguirsi di eventi ed appuntamenti che in alcuni casi, come quello di un duo jazz, esulano dal tipico ambito operistico. Ad ogni modo la parte da leone saranno la trentina di canti lirici e l’enseble di archi e fiati.

Per la serata la città sarà divisa in 2 zone: una zona rossa (che richiama la passione della Carmen) ed una zona oro (in onore della Tosca).

Il fittissimo calnedario d’eventi, che si snoderanno sopratutto per il centro cittadino, ma che non mancheranno di toccare anche zone più periferiche, è consultabile sul sito del Teatro Grande.

Un bonus di 300.000€. Sulla parola, ma con i nostri soldi

matisse.jpgQualcuno di voi sarebbe pronto a pagare un lavoro fatto da un professionista o da un artigiano basandosi semplicemente sulla sua parola di averlo svolto?

A Brescia (ma non solo) può succedere, specialmente se i soldi utilizzati per pagare sono quelli di qualcun altro. Così è successo che la Loggia ha pagato un bonus di 300.000€ alla società trevigana Artematica, organizzatrice della mostra “Matisse, la seduzione di Michelangelo”.

E’ bastato che la società, che ha concluso la mostra nello scorso giugno, autocertificasse (per un totale di 248.000 visitatori) il superamento di una soglia-limite di 230.000 visitatori, che dalle casse comunali uscisse un bonus di 300.000€. Un lauto premio di produzione sulla fiducia.

E pensare che se non avesse superato tale soglia la società avrebbe invece dovuto rimborsare a sua volta 200.000€ all’ente locale.

Sta di fatto che l’ultimo biglietto stampato riportava il numero progressivo 127.055, ben al di sotto dei 230.000. All’inizio (fine agosto) l’Assesore competente Arcai aveva difeso apertamente la società bollando come fasulle le ricostruzioni del Pd che avevano sollevato la questione. Poco dopo ha dovuto fare dietrofront, al punto tale che tra la Loggia ed Artematica è iniziata una vera e propria guerra di dichiarazioni sui giornali, fino alla rottura definitiva dei giorni scorsi.

Nel frattempo la Procura ha iniziato le proprie indagini e, notizia di ieri, ha riferito che sui numeri “ci sono irregolarità”.

Comunque vadano le indagini, siamo sicuri che chi doveva gestire dal punto di vista politico la situazione e sopratutto doveva vigilare sulla stipula dell’accordo e sul suo adempimento sia stato all’altezza? Non mi sembra.

Brescia, l’esempio d’Italia

domusromana.gifIeri stavo leggiucchiando svogliatamente un quotidiano locale in un primo pomeriggio di fine estate e mi sono soffermato su quella che, a prima vista, sembrava essere una buona notizia.

A Nuvolento, piccola cittadina ad pochi km ad est da Brescia, è tornata finalmente alla luce una domus romana di circa 2000 anni, molto grande (circa 1000 mq) e ricca di vasellame, affreschi e monili. Probabilmente, dicono gli esperti, appartenne ad una famiglia importante.

“Tutto molto bello” ho pensato all’inizio. Poi però continuando a leggere l’articolo scopro che la domus era già stata individuata circa 20 anni fa.

Per circa 18 anni non si è fatto nulla per portarla alla luce. Mancavano soldi, anche in periodi non esattamente di crisi economica come ad esempio gli anni ’90 o i primi 2000. Solo 2 anni fa sono arrivati i finanziamenti da parte della Regione Lombardia (250mila €) che si sono andati ad aggiungere ai 100mila € del Comune. In tutto quindi 350mila €, non proprio un’enormità se si pensa che la querelle che in questi giorni sta interessando Artematica è relativa ad un bonus per un numero di ingressi (ancora da dimostrare) all’incirca della stessa somma.

Ora il 29 settembre la domus verrà ufficialmente inaugurata, durante la giornata europea del patrimonio. Ma la mia domanda è: possibile che non ci accorgiamo di che tesoro storico/artistico disponiamo? Possibile essere così menefreghisti da non capire che se lo valorizzassimo sistemeremmo almeno metà della nostra economia?

Una settimana di CoolTour a Rovato

cooltour.jpgSarà una settimana di eventi culturali quella che si aprirà domenica a Rovato, cittadina considerata la “capitale della Franciacorta”.

L’Associazione Liberilibri ha infatti organizzato anche per questo 2012 una fitta serie di eventi culturali ad amplissimo respiro, dai concerti ai dibattiti anche su argomenti che poco hanno a che fare con il concetto “classico” e magari stantio di cultura. Il filo conduttore di tutti gli eventi sarà “L’Europa”.

Questo il programma completo:

Domenica 9 – Comune, sala del pianoforte, ore 17
Cittadini europei? L’EUROPA DELLA PORTA ACCANTO
Incontro con Luca Masera, avvocato e professore universitario.
A seguire Degustazione offerta dalla gelateria biologica Itais

Lunedì 10 – Scuola di musica H. Strickler, ore 20:45
Europa? …Ridiamoci sopra! IRONIA (E DINTORNI)
Spettacolo musicale

Martedì 11 – Cortile interno del Comune – ore 20:45
Tutti ce li invidiano… DANTE E DE ANDRE’: PURGATORIO
Narrare il Purgatorio dantesco con le canzoni di De Andrè, con i Cantica.

Mercoledì 12 – Convento dei Frati del Monte Orfano – ore 20:45
L’Europa da bere… LA BIRRA: QUELLO CHE NON SAI, QUELLO CHE NON TI DICONO
Degustazione guidata da Gianfranco Marini, con “fresca” sorpresa finale. Partecipazione 15€.

Giovedì 13 – Teatro San Carlo, ore 20:45
Europa da vedere – CARAVAGGIO E I FRATELLI LUMIERE
Insolita analisi dell’arte cinematografica, partendo da Caravaggio, con Michele Venturini.
A seguire degustazione di vini offerta dalla cantina Bosio

Venerdì 14 – Parcheggio retrostante il Comune – ore 20:45
Terre d’Europa, terre d’Irlanda. “TERRE IN VISTA”
Sonorità celtiche con Massimo Giuntini (ex Modena City Ramblers) e il compositore Raffaello Simenoni

Sabato 15 – Salone del Pianoforte, ore 17
Euromangiando. L’EUROPA E’ SERVITA.
Incontro sull’intreccio tra cibo, tradizioni e cultura nell’Europa contemporanea. Con Andrea Perin.

Domenica 16 – Parco Aldo Moro, ore 15
Il tour è cool anche per i più piccoli. “COME USCIREMO DAL BOSCO”.
Rappresentazione della fiaba di hansel e Gretel, per bimbi dai 7 ai 10 anni.

Domenica 16 – Palazzo Sonzogni, ore 16
…guardiamola in faccia questa Europa! PREMIAZIONE CONCORSO FOTOGRAFICO “Europa è per me anche…”
A seguire un tuffo nella danza tradizionale greca con i Chorostates.

Domenica 16 – P.zza Zenucchini, ore 20:45
…così è (l’Europa) e ci piace! L’APPARTAMENTO A LONDRA
Spettacolo teatrale in cui due amici scrittori si innamorano a turno della stessa donna straniera, con la compagnia del TeatroMA.

Per ulteriori info: http://associazioneliberilibri.wordpress.com/

Iseo Dance Festival 2012

danza_280.jpgUn weekend lacustre interamente dedicato agli amanti ed alle amanti della danza, sopratutto classica, ma non solo.

E’ questo il programma dell’imminente Iseo Dance Festival 2012 che aprirà i battenti venerdì 26 sulle splendide coste della località turistica d’eccellenza del Sebino, ossia Iseo.

Saranno 4 giorni ricchi di grandi nomi del settore. Si inizia con Vera Karpenko, prima ballerina al Teatro alla Scala di Milano e insegnante della relativa scuola di ballo.

Oltre a lei anche Patrick Armand, primo ballerino al London Festival Ballet e Maitre de Ballet alla Scala di Milano. Poi anche Brian Bullard, notissimo coreagrafo, e Michele Vegis, ballerino anch’egli della Scala di Milano.

Gli appassionati di danza si staranno lustrando gli occhi a questo punto.

Domenica in Piazza Garibaldi grande giornata “aperta al pubblico”. Alle 17:15 e 18:45 una Master Class con Michele Villanova. Alle 21:15 poi spettacolo di danza con Ballerini della Scala di Milano.

Brescia, un agosto nei musei

capitolium.jpgPochi giorni fa mi è capitato di leggere un articolo pubblicato sul dorso bresciano del Corriere della Sera in cui venivano intervistati alcuni tristi stranieri in vacanza a Brescia.

Molte le parole di lode per i monumenti del centro storico (soprattutto il Capitolium) e per i musei. Anche qualche critica però, specialmente per la mancanza di un “sistema” museale e culturale. A partire dalle piccole cose, come la mancanza di un bar/punto ristoro o la scarsità di bresciani in grado di comunicare almeno in inglese.

In poche parole Brescia rifletteva e riflette uno dei più classici vizi italici: grandi potenzialità ma sfruttate pochissimo.

Forse nel tentativo di iniziare la creazione di questo “sistema”, forse per attirare un pò di turisti, in questo agosto e fino al 9 settembre a Brescia sono in arrivo a Brescia interessanti novità. Innanzitutto un biglietto cumulativo per i musei civici, S.Giulia, museo delle Armi, del Risorgimento, a 8€ (anzichè 13€) per la durata di 3 giorni.

La Desiderio Card poi riduce il suo prezzo da 25€ a 12€. Ha validità di 1 anno e permette l’ingresso libero alle collezioni permanenti in S.Giulia, museo del Risorgimento, delle Armi ma anche alla Pinacoteca e al Capitolium.

Infine i residenti a Brescia ed in provincia avranno la possibilità di avrere un biglietto d’ingresso a prezzo ridotto per diverse realtà culturali del “Circuito d’arte Pianura Padana” tra cui Brescia, Modena e Reggio Emilia.

“Vandali” a Villanuova sul Clisi, con G.A.Stella

stella-rizzo.jpgQualche settimana fa, parlando con un amico al rietro dal viaggio di nozze in Italia, lo stesso, alla mia domanda come fosse stata una nota località famosa per i suoi antichi resti, mi rispondeva “Beh, era molto bello, peccato che fosse aperto solo 3 ore al giorno e lasciato in generale nell’immondizia”.

Era l’esempio pratico di come troppo spesso nel nostro paese in crisi quelli che dovrebbero essere i nostri punti di forza, che peraltro per fortuna solo noi possiamo vantare, vengono percepiti o come un dono della divina provvidenza o addirittura come un peso.

In entrambi i casi non vengono valorizzati, mantenuti come si dovrebbe e tantomeno considerati come possibile fonte di rilancio contro la crisi economica.

Proprio questa concezione e contro le sue diramazioni, a Villanuova sul Clisi (località Isolo), nell’ambito del Festival del Paesaggio, martedì sera andrà in scena uno spettacolo con la presenza del noto giornalista del Corriere Gian Antonio Stella (coautore de “La casta” e molti altri libri, in foto a destra), di Gualtiero Bertelli e della Compagnia delle Acque. Il titolo dello spettacolo è già abbastanza eloquente: “Vandali, l’assalto alle bellezze d’Italia”.

L’inizio è previsto per le ore 21:30 e l’ingresso costa 10€. Per informazioni e prenotazioni: info@terredibrescia.it – 346 8056699 – biblio.villanuova@libero.it – 0365 371758

Sabato notte bianca a Provaglio d’Iseo

sanpietroinlamosa.JPGL’estate è arrivata, o almeno dovrebbe arrivare nella giornata di domani. E allora cosa c’è di meglio di una bella gita serale sul lago? E su quale lago, visto che a Brescia ce ne sono molti?

Per domani sera vi propongo il lago d’Iseo, o meglio, i pressi del lago d’Iseo. A Provaglio, presso il Monastero di San Pietro in Lamosa.

Già, perchè lì proprio domani si terrà una singolare “notte bianca”. Non la solita organizzata nel centro di qualche cittadina, ma una notte bianca all’interno di un monastero ed un ambiente interamente dedicato all’arte.

Niente negozietti aperti per lo shopping dunque (al massimo qualche bancarella), ma tanta musica, danzatrici itineranti,maghi, chiromanti e anche una ludoteca. Inoltre, se ancora non vi basta e per tenere fede al titolo dell’evento (“L’arte non dorme mai”) anche un’esposizione di arti visive.

Io un giro ve lo consiglio vivamente. E se proprio l’ambiente non vi piacerà vi potrete comodamente spostare sul lungolago di Iseo, a pochissima distanza.