Al Palabrescia arriva Don Gallo. In bocca le parole del Savonarola.

dongallo.jpgUn prete che porta in teatro le parole di un eretico, bruciato vivo. Nella Brescia di questo inizio di 2013 accade anche questo.

Il prete risponde al nome di don Andrea Gallo, anziano combattente di origini genovesi che dopo decenni da “prete di frontiera” (nel senso di vicinanza agli ultimi ed ai disagiati) ancora si ostina cocciutamente a portare avanti il proprio messaggio di vicinanza.

L’eretico è conosciuto in tutta Italia con il nome di Girolamo Savonarola,arso vivo nella sua Firenze del 1498 e poi riabilitato al tribunale della storia dalla diocesi gligliata nel 1997 con l’appellativo di “servo di Dio”.

Grazie all’adattamento teatrale di Stefano Massini, le parole del predicatore di fine ‘400 risuoneranno grazie alla voce di un predicatore (e non imbonitore) del giorno d’oggi. Il tutto con accostamenti a musica e citazioni di pensatori cari al prete genovese. C’è da scommetterci che non mancheranno parole e musica firmate De Andrè, amico personale di Don Gallo e da sempre uno degli artisti più sensibili a certi temi.

Lo spettacolo “Io non taccio” andrà in scena questa sera al Teatro PalaBrescia alle ore 21. I biglietti (a partire da 16€ più prevendita) sono acquistabili sul circuito TicketOne.

Al Palabrescia arriva Don Gallo. In bocca le parole del Savonarola.ultima modifica: 2013-01-16T08:30:00+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Al Palabrescia arriva Don Gallo. In bocca le parole del Savonarola.

Lascia un commento