Soli delle Alpi su costruzioni pubbliche. Lancini ci riprova.

adrosolialpi.JPGLa sola speranza che ci resta, a questo punto, è che Oscar Danilo Lancini esaurisca la propria capacità patrimoniale personale.

Dopo il clamore mediatico suscitato dal caso dei 700 “Soli delle Alpi” posizionati dalla giunta leghista un pò ovunque (banchi, cestini dello sporco, tetto, ecc…vedi foto) all’interno delle nuove scuole elementari di Adro e poi fatti rimuovere (perchè obbligati, sia chiaro), il sindaco Lancini e la sua compagine amministrativa ci riprovano.

Il 5 luglio verrà inaugurato il nuovo palco dell’area feste e la sorpresa non sembra mancare; anche qui (la notizia è trapelata ieri sul Bresciaoggi) come sulla scuola altri “soli delle Alpi”. Simbolo delle tradizioni locali secondo il Sindaco Lancini, simbolo di partito secondo altri (tra cui, non dimentichiamocelo, tutti i giudici che si sono finora pronunciati al riguardo nonchè il Presidente Napolitano).

Che quella di Lancini sia una pura provocazione mi sembra chiaro. Ciò che resta più di difficile comprensione è il motivo. Le luci dei riflettori mi verrebbe da pensare, ma a che pro? Il primo cittadino di Adro è al secondo mandato ed alle prossime elezioni amministrative, salvo modifiche di legge, non potrà ripresentarsi per lo stesso scranno. Che punti allora a qualcosa di politicamente più elevato? Certamente in questo caso espandere la sua popolarità al di fuori dei ristretti confini adrensi gioverebbe non poco dal punto di vista politico, attirandosi le simpatie del popolo leghista dell’ovest bresciano, dove la Lega gode di un nutrito “zoccolo duro”. Senza considerare poi che finchè i giornali parlano dei “soli delle Alpi” trascurano di ricordare fatti di cronaca nera successi proprio ad Adro, come l’anziano morto a colpi di motosega come solo in un film splatter. Prova provata del fallimento del binomio Lega-sicurezza?

Ma c’è un giudice a Berlino, come diceva qualcuno. Senza dover travalicare i confini nazionali, per il Sindaco Lancini e la sua Giunta è bastata una sezione locale (federalismo beffardo?) della Corte dei Conti, che ha stimato giusto per il caso della scuola elementare un risarcimento di 26mila euro. Soldi loro questa volta, non delle casse comunali. Motivo? Semplice, non ci si fa pubblicità politica posizionando simboli di parte su un edificio di tutti e a spese di tutti. Sarebbe una cosa ovvia se non fossimo in Italia, ma qui da noi sono 20 anni che la politica si rende spesso ridicola negando l’innegabile.

Nonostante la batosta economica, contro cui Lancini ha già annunciato una memoria difensiva nel tentativo di giustificare la propria scelta ed evitare l’esborso, la giunta adrense prosegue imperterrita nell’opera di posizionare soli delle Alpi su oggetti e costruzioni pubbliche. Perchè la smetta dobbiamo quindi forse sperare che Sindaco e Assessori esauriscano il proprio patrimonio personale?

Italia, ringrazia Brescia!

andrea-pirlo.jpgDomani sera, ore 20:45. Inutile dirvi di cosa sto parlando, di uno dei più grandi classici del calcio internazionale che ci vede coinvolti in prima persona: Italia-Germania.

Se il Brasile è la nostra bestia nera dobbiamo consolarci sapendo che noi lo siamo per la nazionale teutonica. O almeno questo dice la storia.

Peccato solo che la storia non scenderà in campo se non in minima parte domani sera, quando invece conteranno gambe, fiato, organizzazione e sopratutto i piedi. E i tedeschi hanno sin qui mostrato di avere tutte queste caratteristiche al punto da essere, insieme alla Spagna, la favorita numero 1.

Noi quindi dobbiamo inseguire. Poco male, la nostra nazionale ha mostrato più d’una volta di avere tanta grinta al punto tale da sopperire ad altre mancanze.

Nel frattempo godiamoci i frutti di una squadra che è arrivata nel ristretto club delle migliori 4 d’Europa, dove mancano all’appello altre compagini di tutto rispetto e dalle grandi potenzialità come Francia, Inghilterra e Olanda. Questo vuol già dire qualcosa.

Permettetemi in conclusione un piccolo slancio local-patriottico. In questa Italia c’è tanta Brescia e tanta brescianità. A partire da mister Prandelli, un orceano mai vittorioso con le squadre di club ma apprezzato da tutti e che è riuscito a far giocare l’Italia bene come mai negli ultimi 10 anni (neanche nel mondiale 2006 abbiamo mai fatto una prestazione come l’ultima con l’Inghilterra o come contro la Spagna, per quanto ci era possibile). Ed il materiale umano a sua disposizione non è così eccezionale.

Poi c’è lui, il vero capitano in campo: Andrea Pirlo da Flero. Buffon ha carisma e classe, ma per il ruolo che ha non può influire più di tanto sull’andamento della partita. Pirlo invece lo può fare e lo fa, come praticamente nessun altro al mondo ad eccezione di Xavi. Nell’unica partita giocata sottotono (quella con l’Irlanda) abbiamo faticato 7 camice contro una squadra modesta e già matematicamente esclusa dal passaggio del turno.

Infine tocca al più chiacchierato, Mario Balotelli. Talento e forza fisica non si discutono, la capacità realizzativa sì. Ma le chance per lui non sono finite, e se Prandelli lo considera così tanto qualcosa di vero ci dovrà pur essere.

Perciò se l’Italia ha finora raggiunto il traguardo lusinghiero della semifinale il più grande ringraziamento va a Brescia. E domani sera, comunque vada, usciremo dal campo a testa alta. Certo, sarebbe bello se oltre alla testa alta uscissimo anche festanti.

Acque e Terre Festival: un’estate di spettacoli a Brescia

giagnoni.jpgE’ appena iniziato, quindi non occorre disperarsi se ci si è persi uno dei primi appuntamenti. L’ “Acque e Terre Festival” proseguirà nella sua prima parte (“Viaggi d’acqua”, 10 spettacoli per 12 repliche complessive)  fino al 21 Luglio con spettacoli d’ogni genere nella parte orientale della provincia di Brescia. Da fine agosto poi la seconda parte del festival con “Memorie di terra”.

Il festival Acque e Terre, dopo aver raggiunto la ragguardevole cifra di 13.000 spettatori nell’edizione dello scorso anno, in questo 2012 ci riprova con ambizioni ancora più alte, se possibile.

Le punte di diamante quest’anno saranno Lella Costa e Lucilla Giagnoni; quest’ultima si esibirà lunedì 2 luglio a Nuvolento. La prima invece si esibirà a Villanuova sul Clisi il 7 luglio con “Femminile e singolare, vedi alla voce poetessa” (ingresso 12€).

Gli altri spettacoli per questa prima parte del festival sono, fra gli altri: concerto “Dal mare d’Irlanda” della FereBandAperta (Gavardo, 29 giugno), spettacolo teatrale “Donne di terra” di Teatro 19 (Serle, 26 giugno), spettacolo teatrale “Antropolaroid” con Tindaro Granata (premio della critica 2011, Rezzato, 3 luglio), e molti altri ancora.

Per conoscere l’intero cartellone degli spettacoli in programma è possibile visitare il sito internet www.acqueterrefestival.it

Crazy Cow Fest presto a Paderno Franciacorta

ccf.jpgPer tutto il fine settimana che inizierà giovedì 5 luglio e si concluderà domenica 8 la cittadina di Paderno Franciacorta sarà invasa da giovani e amanti della buona musica per l’edizione 2012 del Crazy Cow Fest.

Si inizia già al giovedì sera, quando sul palco si daranno il cambio Daniele Gozzetti e Dente. Il giorno seguente sarà la volta degli Aucan e dei Sick Tamburo (gruppo nato dalle ceneri dei più noti Prozac+).

Sabato e domenica il botto. Prima toccherà al trittico The Zen Circus, Opac ed Edipo, il giorno dopo invece ai napoletani A Toys Orchestra ed ai The Giornalisti.

Ad organizzare questa settima edizione del Crazy Cow Fest è l’associazione no-profit omonima che da sempre dona il ricavato delle serate a progetti di solidarietà concreta. Un’esempio? I 6.000€ dello scorso anno sono stati utilizzati come prima tranche per un’orfanotrofio in Guinea. Progetto supportato dda un’altra associazione bresciana. I 15.000€ di 2 anni fa invece sono serviti al reparto di fibbrosi cistica dell’Ospedale Civile di Brescia.

Tutti ottimi motivi che, uniti alla buona musica, all’ottima birra ed al gustoso cibo dovrebbero essere sufficienti per farvi alzare dal divano e dirigervi dal 5 all’8 luglio alla Crazy Cow Fest di Paderno Franciacorta.

“Hortus Amoenissimus”: solstizio d’estate al Castello Quistini

quistini.jpgSe c’è una ricorrenza che al giorno d’oggi praticamente nessuno festeggia è il solstizio d’estate. E perchè dovrei festeggiarlo proprio io? Ovvia domanda, e anche sensata.

Ma, sapete com’è, finchè la salute regge perchè chiudersi porte prima del tempo. Specialmente quando la ricorrenza viene celebrata in via indiretta e particolare.

Al Castello Quistini, splendida dimora cinquecentesca nella zona settentrionale di Rovato, a poche centinaia di metri dal casello autostradale, il solstizio estivo lo si celebra con “Hortus Amoenissimus”.

Ma che cos’è questo “Hortus Amoenissimus”? Si tratta di un percorso botanico-multisensoriale (olfattivo e tattile) all’interno del parco del castello franciacortino dotato di giardino bioenergetico, giardino delle ortensie, labirinto di rose e molto altro.

Il percorso verrà fra l’altro allietato anche da campane di quarzo e, alla fine, anche dalle note cantate dalla soprano Julia Berger.

Per partecipare alla serata (inizio previsto alle ore 20), organizzata ovviamente per il 21 giugno, è possibile consultare il sito ufficiale del Castello Quistini: www.castelloquistini.it

Esterno notte: cinema estivo sotto le stelle a Brescia

film.jpgQuello appena conclusosi è stato certamente il primo vero weekend d’estate. E quando arriva l’estate a Brescia, come in molte altre città, inizia la stagione dei “cnema sotto le stelle”.

Una buona occasione di rivedere, a basso costo e senza doversi rinchiudere entro 4 mura, le migliori pellicole cnematografiche della stagione che magari per mille motivi ci si è persi nel momento della loro uscita sui grandi schermi.

Assai ricca la programmazione, che andrà avanti fino a settembre praticamente senza soluzione di continuità. Tutte le serate si terranno all’Arena Parco Castelli alle ore 21:30 (ad Agosto alle ore 21:00) con ingresso unico a 4€. A seguire l’intera programmazione:

LUN 18 GIUGNO LA PEGGIOR SETTIMANA DELLA MIA VITA di A. Genovesi con F. De Luigi, C. Capotondi, A. Siani, A. Catania
MAR 19 GIUGNO PIRATI! Briganti da strapazzo Film d’animazione. Regia di P. Lord, J. Newitt
MER 20 GIUGNO QUASI AMICI di O. Nakache, E. Toledano con F. Cluzet, O. Sy, C. Mollet, A. Fleurot
GIO 21 GIUGNO QUASI AMICI di O. Nakache, E. Toledano con F. Cluzet, O. Sy, C. Mollet, A. Fleurot
VEN 22 GIUGNO ALBERT NOBBS di R. Garcia con G. Close, M. Wasikowska, A. Johnson
LUN 25 GIUGNO WAR HORSE di S. Spielberg con J. Irvine, P. Mullan, E. Watson, D. Thewlis
MAR 26 GIUGNO IL GATTO CON GLI STIVALI Film d’animazione. Regia di Chris Miller
MER 27 GIUGNO L’ARTE DI VINCERE di B. Miller con B. Pitt, J. Hill, R. Wright, P. Seymour Hoffman
GIO 28 GIUGNO TO ROME WITH LOVE di W. Allen con W. Allen, A. Baldwin, R. Benigni, P. Cruz, J. Davis
VEN 29 GIUGNO HUGO CABRET di M. Scorsese con B. Kingsley, S. B. Cohen, J. Law, C. Moretz

LUN 09 LUGLIO NIENTE DA DICHIARARE? di D. Boon con B. Poelvoorde, D. Boon, J. Bernard, K. Viard
GIO 12 LUGLIO THE AVENGERS di J. Whedon con R. Downey Jr. , C. Evans, S. Johansson, M. Ruffalo
VEN 13 LUGLIO IMMATURI – Il viaggio di P. Genovese con A. Angiolini, Luca e Paolo, R. Bova
LUN 23 LUGLIO THIS MUST BE THE PLACE di P. Sorrentino con S. Penn, J. Hirsch, E. Hewson, K. Condon
MAR 24 LUGLIO IL CASTELLO NEL CIELO Film d’animazione. Regia di Hayao Miyazaki
MER 25 LUGLIO MIDNIGHT IN PARIS di W. Allen con O. Wilson, R. McAdams, M. Sheen
LUN 30 LUGLIO THE HELP di T. Taylor con E. Stone, B. Dallas Howard, V. Davis, J. Chastain
MAR 31 LUGLIO HUNGER GAMES di G. Ross con L. Kravitz, J. Lawrence, E. Banks, S. Tucci

MER 01 AGOSTO THE ARTIST di M. Hazanavicius con J. Dujardin, B. Bejo, J. Goodman
GIO 02 AGOSTO MELANCHOLIA di L. von Trier con K. Dunst, C. Gainsbourg, K. Sutherland
LUN 06 AGOSTO DRIVE di N. Winding Refn con R. Gosling, C. Mulligan, B. Cranston, A. Brooks
MAR 07 AGOSTO LORAX – Il guardiano della foresta Film d’animazione. Regia di Chris Renaud, Kyle Balda
MER 08 AGOSTO SHERLOCK HOLMES: gioco di ombre di G. Ritchie con R. Downey Jr. , J. Law, N. Rapace
GIO 09 AGOSTO BENVENUTI AL NORD di L. Miniero con C. Bisio, A. Siani, A. Finocchiaro
VEN 10 AGOSTO BENVENUTI AL NORD di L. Miniero con C. Bisio, A. Siani, A. Finocchiaro
SAB 11 AGOSTO IL PRIMO UOMO di G. Amelio con J. Gamblin, C. Sola, M. Sansa, D. Podalydès
DOM 12 AGOSTO LA TALPA di T. Alfredson con G. Oldman, K. Burke, C. Firth, T. Hardy
LUN 13 AGOSTO IL GIORNO IN PIU’ di M. Venier con F. Volo, I. Ragonese, C. Filippi, R. Citran, P. Ragusa
MAR 14 AGOSTO SEAFOOD – Un pesce fuor d’acqua Film d’animazione. Regia di Aun Hoe Goh
MER 15 AGOSTO PARADISO AMARO di A. Payne con G. Clooney, S. Woodley, B. Bridges, R. Forster
GIO 16 AGOSTO BEL AMI – Storia di un seduttore di D. Donellan con R. Pattinson, U. Thurman, K. S. Thomas, C. Ricci
VEN 17 AGOSTO IN TIME di A. Niccol con J. Timberlake, A. Seyfried, C. Murphy, O. Wilde
SAB 18 AGOSTO DARK SHADOWS di T. Burton con J. Depp, M. Pfeiffer, H. Bonham Carter, E. Green
DOM 19 AGOSTO LE IDI DI MARZO di G. Clooney con G. Clooney, R. Gosling, P. Seymour Hoffman, P. Giamatti
LUN 20 AGOSTO J. EDGAR di C. Eastwood con L. DiCaprio, N. Watts, A. Hammer, J. Dench
MAR 21 AGOSTO LE AVVENTURE DI TINTIN – Il segreto dell’Unicorno Film d’animazione. Regia di Steven Spielberg, Peter Jackson
MER 22 AGOSTO MEN IN BLACK III di B. Sonnenfeld con W. Smith, T. Lee Jones, J. Brolin, A. Baldwin
GIO 23 AGOSTO IL PESCATORE DI SOGNI di L. Hallström con E. McGregor, E. Blunt, A. Waked, K. Scott Thomas
VEN 24 AGOSTO THE IRON LADY di P. Lloyd con M. Streep, J. Broadbent, O. Colman, R. Allam
SAB 25 AGOSTO POSTI IN PIEDI IN PARADISO di C. Verdone con C. Verdone, P. Favino, M. Giallini, M. Ramazzotti
DOM 26 AGOSTO The Amazing SPIDER-MAN di M. Webb con A. Garfield, E. Stone, R. Ifans, S. Field, M. Sheen
LUN 27 AGOSTO The Amazing SPIDER-MAN di M. Webb con A. Garfield, E. Stone, R. Ifans, S. Field, M. Sheen
MAR 28 AGOSTO BIANCANEVE di T. Singh con J. Roberts, L. Collins, A. Hammer, S. Bean
MER 29 AGOSTO The Twilight Saga: BREAKING DAWN parte 1 di B. Condon con K. Stewart, R. Pattinson, T. Lautner, D. Fanning
GIO 30 AGOSTO CHEF di D. Cohen con J. Reno, M. Youn, R. Agogué, J. Boisselier
VEN 31 AGOSTO UNA SEPARAZIONE di A. Farhadi con S. Bayat, S. Farhadi, P. Moadi, B. Karimi
SAB 01 SETTEMBRE MARIGOLD HOTEL di J. Madden con J. Dench, B. Nighy, P. Wilton, D. Patel, T. Wilkinson

Per ogni tipo di variazione di orario o di giornata è possibile consultare la pagina web della Circoscrizione Nord che dedica un’apposito spazio all’ “esterno notte 2012”.

Sabato notte bianca a Provaglio d’Iseo

sanpietroinlamosa.JPGL’estate è arrivata, o almeno dovrebbe arrivare nella giornata di domani. E allora cosa c’è di meglio di una bella gita serale sul lago? E su quale lago, visto che a Brescia ce ne sono molti?

Per domani sera vi propongo il lago d’Iseo, o meglio, i pressi del lago d’Iseo. A Provaglio, presso il Monastero di San Pietro in Lamosa.

Già, perchè lì proprio domani si terrà una singolare “notte bianca”. Non la solita organizzata nel centro di qualche cittadina, ma una notte bianca all’interno di un monastero ed un ambiente interamente dedicato all’arte.

Niente negozietti aperti per lo shopping dunque (al massimo qualche bancarella), ma tanta musica, danzatrici itineranti,maghi, chiromanti e anche una ludoteca. Inoltre, se ancora non vi basta e per tenere fede al titolo dell’evento (“L’arte non dorme mai”) anche un’esposizione di arti visive.

Io un giro ve lo consiglio vivamente. E se proprio l’ambiente non vi piacerà vi potrete comodamente spostare sul lungolago di Iseo, a pochissima distanza.

“Curt dei pulì” a Brescia fino al 24 giugno

curt 6_2.JPGVe ne ho già parlato, lo so. Ma sono orgoglioso di farlo di nuovo. La scorsa volta vi avevo segnalato un meraviglioso ed inedito (perchè rivisto) spettacolo teatrale.

Ora a distanza di qualche mese, visto sopratutto il grande successo avuto (mi piace pensare d’aver contribuito ma so che  tutto è legato soprattutto alla qualità della rappresentazione) lo stesso spettacolo replica, in piena estate e in uno degli scorci più belli del centro storico di Brescia.

Sto parlando del testo teatrale “Curt dei Pulì” di Angelo Canossi, bresciano di cui ricorre quest’anno il 150mo della nascita, che dopo aver fatto il sold out in febbraio al Teatro Santa Chiara è tornato in scena questa volta nel chiostro della Chiesa del Carmine e qui continuerà a restare fino al prossimo 24 giugno.

Ancora una decina di giorni (lunedì escluso) per potersi gustare uno dei (se non il) testi più bresciani di sempre, che rievoca già dal titolo uno degli spazi più caratteristici del centro storico cittadino, la curt dei pulì appunto, piccola corte cinquecentesca a cui si accede dal lato nord di Corso Mameli, giusto ad una decina di metri da largo Formentone.

In scena troveremo, come nell’edizione di febbraio, i giovani e promettenti attori della Piccola Compagnia Stabile di Brescia, al secolo Federica Antonelli, Matteo Bertoletti, Davide Di Maria, Sara Manduci, Pietro Mazzoldi e Alice Salogni. Alla regia e all’accompagnamento musicale Filippo Garlanda.

Lo spettacolo terminerà il 24 giugno prossimo. Biglietti: intero 8€, ridotto 5€ (su greenticket.it, helloticket.it, presso la Libreria Tarantola o presso la biglietteria del Teatro Stabile di Brescia)

Festival “La Strada”: 3 giorni di spettacoli in centro

lastrada.jpgUna “3 giorni” di spettacoli in ogni strada, piazzetta e anfratto nascosto tra i palazzi del centro storico. Il prossimo fine settimana Brescia sarà questo.

E’ infatti in programma la quinta edizione del Festival “La Strada” che invaderà la Leonessa d’Italia dal 15 al 17 giugno, a cui vanno aggiunte un’anteprima ed un’appendice.

Giusto ieri infatti, si sono esibiti a Cigole i Dadarò nello spettacolo “Valigia a una piazza” per quella che è stata definita l'”Aspettando La Strada Festival”.

Il clou degli spettacoli avverrà tra venerdì e domenica prossima. Il 15 le esibizioni circensi da strada avverranno in Largo Formentone alle 20:30 con gli Atempo Circ ed in Piazza Rovetta con i Garrpateros.

Sabato invece spettacoli a tutto spiano dalle 16:00 (Gli Appel con partenza da Largo Formentone) fino alle 23:00 (i Barabonzibonzibò in Piazza Rovetta), passando tra gli altri per Five Quartet Trio, Teatro in Trambusto, Gassa d’Amante e molti altri sparpagliati tra vicolo San Faustino, piazzatta Forbek e tutto il centro.

Domenica nello stesso scenario cittadino si esibiranno tra le 15:00 e le 23:00 gli Erewon, Danzarte, Contrabbanda, Luca Tresoldi, Enrico Modonesi, Danzaerea, Compagnia della Vocata ed altri ancora.

Lunedì 18 giugno infine l’appendice. Alle 17:00, durante la celebrazione per l’iscrizione di Santa Giulia e Capitolium nel patrimonio Unesco, Duoacrobat e Danzarte chiuderanno definitivamente questa quinta edizione.

Per ulteriori info: www.danzarte.info

Quando il rock è anti-inquinamento

sos diska.jpgOgni tanto il rock non è solo è da ascoltare e apprezzare come musica in quanto tale. A volte capita che quelle note trasmettano, insieme con le parole che le accompagnano, anche messaggi profondi e sociali. Altre volte può capitare che gli artisti si prestino a serate benefiche il cui contributo servirà a finanziare l’associazione X o Y.

Ma ci sono occasioni in cui la musica consente di raccogliere fondi necessari a tutelare tutti indistintamente, perchè mirata alla tutela della terra (intesa come suolo) che ci ospita tutti, a prescindere dal fatto che possiamo essere belli, brutti, alti, bassi, malati o sani.

Ed “Sos Diskariche Rock” serve proprio a questo: finanziare per la metà (l’altra metà spetta al Comune) lo studio ambientale dell’Ing. Magro, Presidente della sezione italiana dell’International Association for Impact Assessment, riguardante la salubrità della cittadina di Montichiari in termini di ricadute su aria, acqua e terra della presenza già di ben 11 discariche (7 dismesse e 4 ancora attive) a cui se ne potrebbero sommare altre 2 in progetto.

La “3 giorni” di rock antidiscarica inizia questa sera (ingresso libero) con i concerti di Let in me, The same old story, Blowjaw e sopratutto Ettore Giuradei. Domani sera invece il main event della festa: grande concerto dei Modena City Ramblers (ingresso 10 euro). Infine domenica giornata (a partire dalle 12:00) dedicata ai più piccoli con la Happy “Family music”, truccabimbi, clown e molto altro.

La musica può far stare bene, due volte.