Eugenio Finardi a Brescia

finardi.jpgChi non avesse voglia di raggiungere il Nistoc a Nistisino (l’appuntamento che vi segnalavo nell’ultimo post), questo weekend può comunque dedicarsi alla musica pur restando a Brescia.

Questa sera infatti, ai giardini di via Nullo (entrata di via MIlano) si esibirà il grande cantautore italiano Eugenio Finardi, impegnato nel suo “Eugenio Finardi Electric Tour 2011”.

Le protagoniste della serata saranno le canzoni storiche del cantautore milanese, da “Amami Lara” a “Le donne di Atene” passando per “Amore diverso” e “Le ragazze di Osaka”, caratterizzate però da nuovi arrangiamenti elettrici e da una sonorità più smaccatamente rock.

Il concerto inizierà alle 21:30 ma i cancelli verranno aperti mezz’ora prima. L’ingresso peraltro è gratuito; motivo in più per non mancare.

Nistoc Festival 2011

nistoc.jpg“Quattro giorni di musica immersi nella tranquillità”. Gli organizzatori lo definiscono così. Stiamo parlando dell’edizione 2011 del Nistoc, festival musicale che si svolge a Nistisino ma ha il cuore e la mente a Woodstock e che aprirà i battenti domani per poi chiuderli domenica sera (in foto la preparazione del palco).

Nistisino è una piccola frazione di Sulzano, abbarbicata sulle Prealpi che si gettano direttamente sul Lago d’Iseo e sa garantire un panorama mozzafiato, una temperatura gradevolissima per il periodo estivo e la tranquillità di essere in una specie di anfiteatro naturale circondato da boschi. Roba per palati fini insomma.

Come sempre il Nistoc, oltre a garantire ottima musica (tra i tanti Lemon Squeezers Band, Malghesetti indipendenti, Noise Avalanche) permette anche di accamparsi con la propria tenda per i 4 giorni del festival al misero prezzo di 15€ (a tenda, non a persona!).

Ma il vero punto forte del Nistoc è l’aria che si respira: buona, certo, visto che lago e montagna garantiscono ottima qualità, ma sopratutto aria di festa e simpatia, con gente magari un pò fracassona nella tenda a fianco, ma pronta a condividere cibo e birra.

E’ naturalmente possibile anche salire a Nistisino per una singola serata. Ancor più perchè i concerti sono tutti gratuiti. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale del festival.

Un agosto di mostre mercato in Valcamonica

bienno.jpgSaranno 30 giorni dedicati alle mostre mercato in quel della valle Camonica. Un mese, che prenderà il via il 30 luglio e chiuderà il 28 agosto, pieno di eventi immancabili.

Ad essere interessati saranno 3 paesi camuni che nell’ultimo ventennio hanno dato il via ad una serie di mostre mercato di assoluto pregio.

Ad aprire le danze sarà a Pescarzo di Capo di Ponte dal 30 luglio al 7 agosto; il tema di quest’anno, per celebrare il 150mo dell’Unità, sarà “Viaggio in Italia”.

A seguire toccherà alle mostre-mercato di Pisogne e Bienno (in foto, la più antica delle 3), rispettivamente previste dal 6 al 15 e dal 20 al 28 agosto. La mostra mercato pisognese quest’anno vedrà allargarsi il percorso visita che comprenderà, oltre al centro, anche la passeggiata sul lago. A Bienno invece a farla da padroni saranno gli espositori, ben 190. Una cifra mastodontica se confrontata con la contenuta popolazione del piccolo centro camuno.

In tutte le 3 occasioni saranno presenti anche numerosi, spetacoli, punti ristoro, visite guidate ed esibizioni musicali.

Un concerto da Cani

icani.jpgUna nuova band, di quelle che colpiscono subito per la genialità di alcuni tratti dei loro testi fulminanti. Perchè come un fulmine accendono la luce per qualche secondo per poi farti ripiombare nel buio.

Si tratta dei “Cani”, in concerto domani sera a Brescia, sul palco del Vinile 45 di via del Serpente. Il progetto di questo nuovo gruppo nasce da una cantautore romano 25enne di cui ancora non si conosce il volto, nonostante abbiano già avuto occasione di esibirsi in un paio di date.

Il loro primo album, dal titolo evocativo di “Il sorprendente album d’esordio dei Cani”, ha già raggiunto un notevole successo di critica (nonostante il titolo potesse portare sfortuna), ed i loro pezzi sono già in rotazione ad esempio su RadioRai.

Difficile definirne il genere, visto che spaziano dal rock all’indie, con un pizzico di electro con una voce a metà tra Max Gazzè e Baustelle. In ogni caso bel progetto da non perdere in anteprima a Brescia (la prima e vera tournè inizierà a Roma solo in autunno).

Musical Zoo in Castello a Brescia

musical-zoo-festival.LOGO.jpgSi aprirà domani sera nella splendida cornice del Castello di Brescia la terza edizione del Musical Zoo Festival. Sebbene la rassegna sia solo alla terza edizione il nome è già uno degli eventi musicali più attesi dell’estate bresciana.

E anche quest’anno i nomi pronti a salire sul palco non lasciano spazio a critiche. Già domani sera infatti toccherà ai Calibro 35, preceduti dagli Altica.

Venerdì il palco verrà calcato dal gruppo transalpino dei Kaly Live Dub, a cui faranno da spalla (e da apripista) i bresciani Aucan. Sabato altro gruppo francese: Babylon Circus; a loro il clou della serata, senza dimenticare però la banda itinerante dei Magicaboola Brass Band.

Domenica sera grande chiusura con Paolo Benvegnù, The R’s e Kaufman. Questo almeno è quello che è in cartellone per il main stage; già, perchè il festival prevede anche un Club Area e una Expo Zone.

Per le serate del 21 e del 24, in “zona aperitivo” sono previste anche le performance di Italian Farmer e Blue Trio. Insomma ce n’è per tutti i gusti. Per ulteriori info, in particolare su costi e prevendite: www.misucalzoo.it

Onde Musicali, al via la seconda edizione

violino.jpgTutto pronto per la seconda edizione di “Onde Musicali”, rassegna musicale che prenderà casa a partire dal 22 luglio a Iseo, splendida cittadina che da il nome all’omonimo lago.

Il piccolo festival durerà fino a domenica 31 luglio e porterà sul palco moltissimi generi musicali, nel tentativo di accontentare il maggior numero di appassionati.

A farla da padrone sarà la musica classica europea di ‘800 e ‘900 con brani di compositori del calibro di Bach, Schubert, Liszt e Prokofiev. Non mancheranno però anche le occasioni per ascoltare jazz, tango argentino e folk.

Ad organizzare la kermesse musicale il pianista Massimiliano Motterle (che si esibirà in prima persona sabato 23) e l’associazione musicale Pasini.

Accanto ai concerti sono previste anche numerose occasioni “collaterali”, come quella de “Il violino ed altri racconti”, oppure i laboratori musicali per bambini tra i 4 ed i 6 anni. Per ogni altra informazione www.festivalondemusicali.it

NoSilenz a tutto volume

265072_213987015303500_211019722266896_506923_7948885_n.jpgSarà un weekend di grande musica quello che si è già aperto ieri sera a Coniolo di Orzinuovi per l’ormai consueto appuntamento estivo del No Silenz Festival.

Il No Silenz è uno dei più importanti festival bresciani di musica indie e negli anni si è saputo ritagliare una fetta sempre più ampia tra gli appassionati del genere. Giustamente peraltro, vista la qualità degli artisti che ogni anno salgono sul palco.

Ieri sera ad esempio, serata inaugurale di questo 2011, è stata la volta di Le Case del Futuro (psichedelia-shoegaze da Brescia), del quintetto rock Valéry Larbaud e dei Massimo Volume, storica band bolognese che ha iniziato la sua carriera negli anni Ottanta.

Questa sera invece verrà proposto il trittico Claudia Is On The Sofa, Hugo Race (collaboratore in passato di gente del calibro di Nick Cave e Afterhours) e Mariposa.

Per domani invece sono in programma le esibizioni dei Guru Banana, dei New Candys  e dei canadesi The Hidden Cameras, che in passato hanno collaborato con alcuni membri degli Arcade Fire.

L’ingresso (al parco delle scuole elementari di Coniolo) è sempre gratuito. Inizio concerti alle ore 21:30 circa.

Simposio Camuno: incontri e spettacoli sull’arte preistorica

incisioni rupestri.jpgCredo che almeno l’80% dei bresciani under 30 sia andato almeno una volta, molto probabilmente in gita scolastica durante le scuole elementari, a Capo di Ponte, piena Valle Camonica, cittadina famosa per le incisioni rupestri di origine preistorica.

Ecco, proprio in onore di quei buffi disegni sulla pietra, che in realtà costituiscono le prime forme di arte umane, la stessa cittadina camuna ospiterà dal 13 al 18 luglio l’edizione numero 24 del Valcamonica Symposium, organizzato dal Ccsp (Centro Camuno di Studi Preistorici).

In un mondo che fa della comunicazione e della  velocità delle informazioni la sua linfa vitale, l’obiettivo del simposio è quello di studiare l’arte e la comunicazione nelle società preletterate.

Accanto ad alcuni incontri, dedicati per lo più a persone del settore (museali, archeologi,ecc.), sono previsti anche eventi diversi, dedicato ad un pubblico più eterogeneo, dai bambini ai semplici interessati.

Per il programma completo date un occhio qui.

Brescia Calcio: da oggi via al ritiro a Temù

brescia-calcio.pngLa parola chiave per la nuova stagione del Brescia Calcio dovrebbe essere riscossa. Invece il “primo giorno di scuola” di questa nuova stagione si apre con al centro l’incertezza.

Dopo un lungo tira e molla che ha condotto Giuseppe Scienza sulla panchina della Leonessa, proprio a partire da questa mattina inizia il ritiro della squadra a Temù, in Valcamonica, con una trentina di giocatori convocati ed agli ordini del nuovo mister.

Ma se atleti come Martinez, Mareco, Dallamano e Arcari sono dei veterani della maglia biancoblu e non potevano certo mancare, per altri, in particolare le punte di diamante della squadra dello scorso anno, sono destinate a lasciare Brescia.

Quasi certamente Diamanti non vestirà più la stessa maglia del Brescia. Lui, giocatore che è entrato seppur fugacemente nel giro della Nazionale, è anche logico che cerchi lidi migliori ed alla sua altezza. In ogni caso però bisognerà risolvere i problemi economici pendenti con il West Ham.

Anche Caracciolo è in partenza, probabile destinazione Bologna (la stessa di Diamanti). Personalmente la sua partenza sarà quella che rimpiangero meno. Non mi sembra abbia mai dimostrato di essere un giocatore degno di essere la prima punta di una squadra di serie A. Piuttosto un buon rincalzo.

Cristiano Zanetti dice di voler onorare il contratto che lo lega a Brescia ancora per un anno; la società non sembra volerselo tenere. Peccato, perchè la sua esperienza, specialmente in serie B, farebbe comodo per una pronta risalita.

Per riacciuffare la massima serie si spera poi nell’esplosione dei baby-talenti Tassi e Paghera, oltre che di Johnatas, riconfermato a Brescia pur senza aver brillato ecessivamente l’anno scorso. Infine addio anche a capitan Possanzini, emigrato in Svizzera, che resterà però sempre nei cuori dei bresciani per l’amore dimostrato alla maglia.

Una grande Notte Bianca a Rovato

nb1.jpgPer questo fine settimana vi voglio segnalare un appuntamento davvero immancabile. Non a Brescia, ma comunque a poca distanza dal capoluogo.

Sabato sera Rovato, bellissima cittadina della Franciacorta meridionale, si animerà in tutto il suo centro storico con una Notte Bianca che ben poco ha da invidiare a quelle organizzate a Brescia.

Ce ne sarà un pò per tutti i gusti, oltre ai negozi aperti con i saldi in corso. In Piazza Cavour, la piazza centrale del paese con il suo bellissimo colonnato ad firma del Vantini, ospiterà sia il mercatino del vintage e delle autoproduzioni che 3 concerti dei migliori gruppi bresciani in circolazione: Plan De Fuga, Don Turbolento (i miei preferiti tra tutti) e Lemon Squeezers.

Presso la nuova biblioteca comunale si esibirà il Foundation Quartet con la sua musica jazz, accompagnata da vini e degustazioni. Piacevole intermezzo tra i due tempi del concerto sarà quello offerto dall’ass. teatrale di Brescia Centopercento con lo spettacolo “Ubu Re” (da intendersi come “il re Ubu”).

Lungo Corso Bonomelli verranno invece esposte le due ruote del Vespa Club di Chiari e di Brescia. Sugli spalti e sulla mura venete invece si esibiranno i rapper bresciani “Italian Farmer” ed il dj set a firma Glamnoise.

Sarà una notte bianca in grande stile insomma. Io non mancherò, e voi siateci!