Navigare a scuola,a Brescia e in Italia

wifi.jpgUn piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità. E’ quello che si potrebbe dire delle 35 scuole bresciane a cui presto arriverà una rete wi-fi per tutti.

L’iniziativa, dal nome “”Scuole in wi-fi”, è originaria del Dipartimento per la digitalizzazione della Pubblica amministrazione e l’innovazione tecnologica.

L’obiettivo è appunto quello di dotare le scuole italiane di una connessione a banda larga  senza fili, dotando le giovani leve di uno strumento oramai indispensabile e che spesso conoscono meglio dei loro stessi professori.

Il “kit wi-fi” che i 35 istituti scolastici bresciani riceveranno è composto da uno o più access point, uno switch e i collegamenti di rete per connettere gli access point, più l’eventuale switch e il router/modem.

A Brescia le scuole che lo riceveranno saranno 5: gli Istituti comprensivi Nord 2 e Centro 3,il Golgi, l’Olivieri e il Calini. Altri 30 poi sparsi tra gli istituti della provincia, sia scuole medie che superiori.

37 anni di memoria inquieta

stragepiazzaloggia.jpgDomani saranno passati 37 anni da quel fatidico 28 maggio 1974, giorno cruciale per la storia della città di Brescia. Infatti 37 anni orsono un’infame bomba, di evidente matrice neofascista, posizionata sotto le arcate di Piazza della Loggia, fece 8 morti e 106.

Tutti bresciani, tutta gente per bene. Erano in piazza quel giorno per essere presenti ad una manifestazione unitaria dei sindacati confederali contro la deriva violenta che stava prendendo piede in città ad opera di fazioni di estrema destra.

Pochi giorni prima infatti un ragazzo, appartenente ad ambienti estremisti di stampo fascista era morto per via dell’esplosione di una bomba che lo stesso stava portando in moto.

Là, sul selciato di Piazza Loggia, rimasero spezzate 8 vite di studenti, insegnanti ed operai. Vite che non hanno avuto però giustizia perchè, nonstante la grandissima maggioranza dei bresciani senta ancora, a distanza di decenni, un forte dolore per quanto accaduto, nelle patrie galere nessuno dei responsabili materiali ha mai messo piede in via definitiva.

Probabilmente la peggior pagina della storia di Brescia sarà destinata ad entrare nella memoria collettiva della città con quel senso di amaro in bocca e inquietudine che la negata giustizia offre sempre alle vittime, tanto inconsapevoli quanto innocenti.

Festival dei laghi a Iseo

Lago_Iseo.jpgSarà una sette giorni all’insegna delle riscoperte agroalimentari e della mobilità sull’acqua dolce dei laghi italiani quella che prenderà il via venerdì 27 maggio a Iseo, cittadina bresciana che da il nome all’omonimo lago, che funge anche da confine tra il territorio della leonessa e la bergamasca.

Il festival ha il chiaro obiettivo di creare l’opportunità per i laghi italiani (ben 80 quelli presenti) e per i rispettivi Comuni di “fare sistema” tentando di far conoscere meglio, sopratutto al pubblico italiano, le opportunità che il turismo lacustre può offrire. A dire il vero, già in terra bresciana, ogni estate le spiagge tanto del lago d’iseo quanto di quello di garda vengono letteralmente prese d’assalto da turisti teutonici e olandesi, a conferma di come questo tipo di turismo sia molto più apprezzato all’estero che qui da noi.

Venerdì sabato e domenica sarà la volta di “Bontàlago”, mostra-mercato dei prodotti tipici dei paesi lacustri italiani. Per l’occasione inoltre i ristoranti di Iseo e Clusane offriranno appositi menù a base di pesce.

Per ogni ulteriore informazione, in particolare sul vasto programma degli eventi culturali collegati, è possibile visitare il sito www.festivaldeilaghi.it

Brescia retrocesso, Brescia promosso

Basket-Brescia.jpgPer un Brescia (quello di Caracciolo, Sereni, Eder e Diamanti) costretto ad abbandonare con molti rimpianti la massima serie del calcio nazionale, c’è anche un Brescia (quello sopratutto di Dell’Agnello) che può tornare a gioire dopo molti, troppi, anni lontano dal basket che conta.

Venerdì sera infatti la Centrale si è letteralmente conquistata la promozione in Legadue vincendo gara-3 sul parquet del centro San Filippo, circondata da migliaia di tifosi urlanti e festanti.

Già il parziale di 2-0 ottenuto vincendo le prime due gare in “esterna” aveva fatto ben sperare; la gara di venerdì però è stata la miglior prova di maturità. Tempo una ventina di minuti circa e la Leonessa si era già portata in un vantaggio tale da potersi permettere di gestire con tranquillità la partita. Pratica Trapani archiviata definitivamente, con un punteggio finale di 95-57.

Ora finalmente è il momento delle celebrazioni e, per chi è riuscito nell’impresa, anche delle meritatissime vacanze. Speriamo che i nostri giocatori, Rezzano, Crow, Rambaldoni e gli altri siano pronti per la nuova avventura del prossimo anno.

Brescia si tinge d’Europa con le bancarelle in piazza

bancarelle brescia.jpgFine settimana all’insegna della scoperta dei sapori, degli odori e delle eccellenze di casa nostra ma anche di tutta l’Europa.

Torna infatti anche nel 2011 l’ “Europa in piazza” in centro a Brescia con le sue 120 bancarelle pronte a colorare e vivacizzare la città.

Saranno sopratutto le cibarie di gran gusto a farla da padrone in questa rassegna. Dai vini francesi agli strudel di mittleuropeiana memoria, dalla paella spagnola ai formaggi d’oltralpe. Ma non ci si concentrerà solo sulle delizio del palato. Anche l’artigianato russo e anglosassone avrà la sua degna vetrina.

Le bancarelle occuperanno pacificamente Piazza Loggia, Piazza Vittoria e Largo Formentone a partire da sabato pomeriggio e fino a martedì 24 maggio.

I bresciani potranno decidere di alleggerire i propri portafogli sabato, dalle 19 alle 23, e poi nei giorni di domenica, lunedì e martedì dalle 9 alle 23. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito del Comune di Brescia.

Giovedì rock e anche un pò jazz a Brescia

thecredo.jpgNon c’è che dire,a Brescia gli appassionati di musica domani sera potranno rifarsi le orecchie. In 3 locali diversi infatti si esibiranno molti dei gruppi migliori della zona e qualche piacevole incursione dall’estero.

Iniziamo con il circolo Arci U.N.O. Le Tits di via Fiume 12 dove saliranno sul palco i “The Credo”. Si tratta di una formazione oramai in circolo da anni e non solo nel bresciano, con un sempre maggior apprezzamento del pubblico grazie ad un rock che, senza scimmiottare nessuno, ricorda comunque chiaramente quello dei Queens of the Stone Age da un lato e quello dei Foo Fighter dall’altro.

Al vinile 45 di via del serpente, località fornaci, il palco verrà equamente condiviso da Blank Dogs, direttamente dagli Stati Uniti con il loro Sinth Garage, e dai Moskow raid.

Infine gli appassionati del genere jazz potranno gustarsi il concerto dei Mighty Note 4tet insieme al grande sassofonista-clarinettista Achille Succi. Dove? Alle 21.30 al Ristorante Mangiafuoco in via Calzavellia. Ingresso libero.

Festival pianistico, un tocco di brescianità

wang-piano.jpgGrande appuntamento domani sera al Teatro Grande di Brescia. All’interno del festival pianistico internazione, in programma in contemporanea a Brescia e a Bergamo, domani sera il palco del più prestigioso teatro cittadino verrà calcato dalla Czech National Simphony Orchestra.

Si tratta certamente di uno degli appuntamenti di punta dell’intero festival e rende Brescia orgogliosa non solo per averlo ospitatao, ma anche per aver dato i natali a Pier Carlo Orizio, che proprio domani sera dirigerà l’orchestra sinfonica ceca.

Orizio è uno dei massimi maestri a livello nazionale e la sua carriera lo dimostra. Moltissime le orchestre dirette e di primissimo piano i personaggi della musica classica con cui può fregiarsi di aver collaborato: da Uto Ughi a Rostropovich, passando per Accardo e Berezovsky.

L’appuntamento di domani sera, che prevede l’esecuzione dell’ouverture tratta da “La forza del destino” di Verdi, la sinfonia n.4 di Mahler e il Totentaz per piano e orchestra di Listz. L’inizio è previsto per le ore 20:45.

Vespissimamente Brescia

vespa-piaggio.jpgGrande weekend all’insegna dei motori d’epoca in quel di Brescia. Dopo il grande spettacolo di ieri, con il centro invaso da una miriade di auto d’epoca punzonate e pronte a partecipare all’edizione 2011 della Mille Miglia, per domani sera è previsto l’arrivo della corsa della Freccia Rossa, di ritorno dalla Capitale.

Domenica invece un’altra piacevole cornice di motori datati ma dal più grande dei gusti vintage. Dopo le quattroruote infatti toccherà all’italianissima Vespa prendersi il suo meritato spazio.

E’ prevista per il 15 maggio, tra le ore 15 e le 22 in via Crocifissa di Rosa, via Lombroso e via Galilei la rassegna “Vespissima…shopping e divertimento tra gli anni ’50,’60,’70”. Già dal titolo si capisce chi sarà la regina dell’evento: lei, la più nota due ruote italiana, colei che ha motorizzato per prima gli Italiani, forse più e meglio di un altro mostro sacro nostrano quale la Fiat 500, e comunque sbaragliando negli anni l’agguerrita ( e non secondaria per via del fascino) concorrenza della Lambretta.

E proprio la Vespa e la Fiat 500, insieme al mitico Maggiolino Volkswagen, avranno l’onore di essere esposte al pubblico in un gran numero di esemplari, pronti a farsi guardare come signore di una certa età ben consapevoli di aver guadagnato fascino con gli anni.

Altro momento clou della giornata sarà la cronoscalata di domenica mattina; ritrovo alle 9 sulla sommità del Monte Maddalena, davanti al ristorante Cavrelle. Per informazioni di ogni genere rivolgersi al Vespa Club di via Cipro 39.

Mille Miglia, domani il via

auto d'epoca.jpgManca poco ormai, e poi anche quest’anno potremo osservare un pò meravigliati e un pò invidiosi i bolidi d’epoca che parteciperanno all’edizione 2011 della Mille Miglie, la più importante corsa d’auto d’epoca italiana.

Come ogno anno la partenza e l’arrivo della corsa avranno luogo a Brescia, mentre la meta da “toccata e fuga” resta come sempre la Capitale.

Lo spettacolo, perchè di questo si tratta più che di una corsa, prenderà il via nella giornata di domani (giovedì) con la punzonatura dei veicoli che verranno poi esposti di giorno all’ombra della Loggia. In serata il momento tanto atteso della partenza, con i bolidi che attraverseranno romabnti il centro cittadino osannati da due ali di folla ai lati.

Nel weekend invece le tappe conclusive di questa Grand Boucle nostrana. Sabato sera infatti, dopo aver raggiunto Bologna, Roma ed essere risaliti lungo la penisola (con sosta a Buonconvento), è previsto il rientro, o meglio l’arrivo, delle fuoriserie d’epoca  nella Leonessa. Domenica, com’è oramai consuetudine, la premiazione al Teatro Grande.

I disagi al traffico cittadino sono da mettere in conto, ma dopotutto la corsa della Freccia Rossa è unica al mondo e Brescia ne può essere fiera. Per ulteriori informazioni www.1000miglia.eu

Vittoriale,un’estate da Tener-a-mente

vittoriale.jpgBastano 3 nomi per capire la portata culturale del Festival del Vittoriale previsto per l’estate 2011: Ermanno Olmi, Goran Bregovic e Vinicio Capossela.

E’ con loro e con molti altri che il Vittoriale degli italiani, abitazione-monumento che ha tenuto sotto il suo tetto il Vate D’Annunzio ed è poi stata trasformata in un vero e proprio museo, ha intenzione di diventare la capitale estiva della cultura della provincia bresciana.

Persno il titolo di questo festival è un omaggio al poeta italiano: “Tener-a-mente”; proprio lo stesso gioco di parole che D’Annunzio  utilizzò in una missiva inidirizzata ad una sua amata. Già, perchè il Vate aveva una particolare dimestichezza con giochetti letterali con l’italiano, al punto di inventare termini nuovi che a distanza di quasi un secolo sono entrati a far parte dello Zingarelli a pieno titolo, come ad esempio per la parola “velivolo” di dannunziana forgiatura.

Il Festival prenderà il via il 3 luglio e proseguirà fino al 13 agosto; già nella serata iniziale si potrà cominciare a gustare la qualità di altissimo livello del festival con la presenza di Eleonora Abbagnato, etoile dell’Operà di Parigi, che si esibirà in uno spettacolo dedicato al Vate ed alla sua musa Eleonora Duse. L’11 poi, come già detto, sarà la volta del Maestro italiano del Cinema Ermanno Olmi che ritirerà il premio “Il Vittoriale”.

Per maggiori informazioni sull’intero programma è possibile visitare il sito www.anfiteatrodelvittoriale.it.